Zambia: morto il presidente Sata, un bianco per la sua successione

A 77 anni è morto il presidente dello Zambia, Michael Sata, malato da tempo. Potrebbe succedergli Guy Scott, e sarebbe il secondo bianco a diventare capo dello Stato in Africa dopo il sudafricano De Klerk.

E' morto il presidente dello Zambia, Michael Sata. Una decine di giorni fa aveva lasciato il Paese per andare a Londra a curarsi. Aveva 77 anni. Sarà probabilmente sostituito temporaneamente dall'attuale ministro della Difesa, Edgar Lungu, che nelle ultime settimane aveva già fatto le sue veci, o dal vice, Guy Scott, che successivamente potrebbe diventare il primo capo di Stato bianco in Africa dopo il sudafricano De Klerk, nel 1994.

La Costituzione dello Zambia prevede che le nuove elezioni presidenziali si svolgano entro 90 giorni. E' improbabile che Scott possa parteciparvi a causa di problemi di cittadinanza. Tornando al decesso di Sata, il 19 ottobre si era trasferito a Londra con la moglie e alcuni membri della sua famiglia. Da quel giorno, era sceso il silenzio sulle sue condizioni di salute. Il governo non ha mai chiarito di cosa soffrisse.

L'annuncio della morte di Michael Sata è stato dato dal segretario generale del governo, Roland Msika, per radio: "E' con grande dispiacere che vi annuncio la morte del nostro amato presidente Michael Sata". Il capo dello Stato è deceduto a seguito di un "improvviso episodio di accresciuta frequenza cardiaca". Sata era in carica dal 2011 ed era stato soprannominato "King Cobra" per le sue affermazioni taglienti e al veleno.

In passato, Sata aveva lavorato come addetto alle pulizie della Victoria Station di Londra, ma nel suo Paese aveva una lunga militanza politica. Era stato ministro del Lavoro e della Sicurezza sociale. Durante la sua carriera, aveva litigato a lungo con le aziende cinesi che gestiscono molte delle miniere di rame del Paese. Recentemente, però, aveva trovato un accordo.

Michael Sata

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO