Elezioni Regionali Liguria 2015: i candidati alle primarie Pd

Sfida a due tra Sergio Cofferati e la renziana Raffaella Paita.

Le elezioni regionali in Liguria sono una delle nove tappe elettorali che scandiranno il tempo da qui (il 23 novembre si vota in Emilia Romagna e in Calabria) fino alla primavera del 2015. Appuntamenti in larga parte ancora distanti ma per i quali si sta iniziando a scaldare i motori, soprattutto per il centrosinistra che deve organizzare le primarie, che per il momento sono in pieno svolgimento in Puglia e che stanno per partire in Veneto.

Con il week end appena trascorso si sono mosse le cose anche per quanto riguarda le primarie del Pd in Liguria (la data del voto è segnata per il 21 dicembre) con la candidatura ufficiale di Sergio Cofferati: "Mi candido perché ho sempre pensato che la politica è servizio e la Liguria, una regione bellissima, è in emergenza; sta attraversando una delle fasi più difficili della sua storia recente". Sergio Cofferati, campione delle lotte sindacali ai tempi della leadership Cgil, ex sindaco di Bologna, europarlamentare Pd, 66 anni, è dunque il nome di peso che la corrente anti-renziana spenderà in questa competizione interna.

Cofferati, però, non è ligure. Non è nemmeno bolognese, nonostante sia stato sindaco della città, ma è cremonese, lombardo. Cosa che potrebbe essere un vulnus in elezioni locali in cui, da sempre, a candidarsi sono in larghissima parte esponenti di quel territorio. È il caso di Raffaella Paita, 39enne renziana candidata alle primarie, che è nata a La Spezia ed è assessore regionale alle Infrastrutture e dallo scorso luglio anche alla Protezione Civile. Si tratta ovviamente dell'assessore che ha gestito a livello regionale l'alluvione dello scorso 8 ottobre, e quindi è inevitabile che le primissime schermaglie si concentrino proprio su questo aspetto.

"Il dissesto idrogeologico non è frutto del destino cinico e baro, ci sono i mutamenti climatici ma ci sono anche i ritardi ella politica che non ha visto e non ha capito. In Liguria bisogna innovare e cambiare". Cofferati prova così a sottrarre le parole d'ordine del rinnovamento alla candidata renziana e sta provando a portare dalla sua (oltre a cuperliani e lettiani) anche qualche esponente della maggioranza, a partire dal sindaco di Savona Federico Berruti.

PDPD

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO