Sciopero sociale 14 novembre 2014: le notizie dalle piazze italiane

Oggi giornata di cortei contro il Jobs Act: Milano e Roma vittime dello sciopero dei mezzi, Napoli nel caos. A Padova ferito il capo della Squadra Mobile

Mentre a Milano Fiom e Cgil sfilano insieme in piazza del Duomo (con un Maurizio Landini ed una Susanna Camusso affettuosi reciprocamente, sciolti in un abbraccio fraterno che salda le fila del sindacato più grande d'Italia in vista del 5 dicembre), è l'Italia intera a (quasi) bloccarsi per le manifestazioni di oggi.

Si chiama "sciopero sociale" e riguarda le forti proteste di piazza contro le politiche di welfare e sviluppo contenute nel Jobs Act, il pomo della discordia delle frammentate sinistre italiane: mentre i sindacati sfilano a Milano infatti nel resto d'Italia sono i movimenti a riconquistare strade e piazze, non senza qualche momento di tensione.

Saranno ventiquattr'ore di sciopero tra volantinaggi, picchetti, cortei, blitz e azioni pubbliche: movimenti, centri sociali, studenti, sindacati di base, precari, partite Iva, disoccupati, migranti, tutti uniti nello sciopero sociale che in 60 città italiane sta mostrando rabbia e speranze del pensiero non allineato.


!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");


!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?'http':'https';if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+"://platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");

Manifestazioni a Roma

Roma - A Roma gli antagonisti, dopo un volantinaggio notturno e azioni continue nelle ultime settimane, si sono incontrati alle 10 in piazza della Repubblica per raggiungere piazza Vittorio passando dal ministero dell'Economia (contro cui si registrano lanci di uova e petardi) e per via Volturno, piazza Indipendenza, Castro Pretorio, il Policlinico, la Sapienza, San Lorenzo e Porta Maggiore.

Un percorso che movimenti e forze dell'ordine conoscono bene e che paralizzerà di fatto un'area del centro per parecchie ore: sono in 5mila (scrive Repubblica) a sfilare per le strade della Capitale nel variopinto corteo romano dello "Strike sociale": il blitz di apertura della manifestazione, dopo un mini-corteo interno all'Università La Sapienza, è stato il lancio di uova e fumogeni contro il ministero dell'Economia.

Uova e petardi, lungo il percorso, sono state lanciate contro l'ambasciata tedesca in via San Martino della Battaglia, presidiata da tre camionette e dagli agenti della di Finanza in tenuta antisommossa, imbrattati dalla vernice rossa: il corteo degli studenti è invece partito da Piramide, dove è cominciata la giornata di sciopero sociale: alle 7.30 del mattino c'è stato un blitz davanti alla sede di Acea in piazzale Ostiense, dove decine di manifestanti, alcuni vestiti come l'idraulico dei videogames Super Mario, si sono presentate all'ingresso degli uffici per chiedere lo stop ai distacchi agli abusivi.

Lo sciopero dei mezzi pubblici complica ulteriormente la mobilità nella Capitale.

10 persone sono invece salite sulle impalcature del Colosseo: sono lavoratori di una ditta privata.

Manifestazioni a Milano

Il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, e quello della Cgil, Susanna Camusso, hanno aperto il corteo della Fiom partito da Porta Venezia: con loro anche Nichi Vendola:

"Questa piazza non è solo quella della rivendicazione dei diritti nel mondo del lavoro, ma un presidio della democrazia."

ha dichiarato il leader di Sel.

Come abbiamo scritto, lo storico abbraccio tra Landini e Camusso certifica una specie di "nuova unità" nella Cgil. Reso tutto più complicato dallo sciopero dei mezzi Atm, si registrano scontri in piazza Santo Stefano fra studenti in corteo e forze dell'ordine, che hanno caricato i manifestanti usando anche i lacrimogeni. In precedenza erano stati lanciati petardi e fumogeni sulla sede della Borsa in piazza Affari. In piazza San Babila il corteo della Fiom Cgil ha incontrato i militanti No Tav e gli attivisti per il diritto alla casa, ma non ci sono state particolari tensioni.

Manifestazioni a Napoli


Napoli -

Manifestanti stanno in questo momento camminando sulla Tangenziale di Napoli, che di fatto è occupata: ci sono stati anche qui lanci di uova e fumogeni ed un sit-in all'ospedale Cardarelli. Sono studenti, Cobas, movimenti per il diritto alla casa, precari, disoccupati, tutti radutatisi in piazza Mancini con in testa lo striscione: "Napoli sciopera; contro#jobsact #buonascuola; #sbloccatela".

La volontà dichiarata è bloccare l'ingresso autostradale: il corteo si snoderà lungo corso Umberto, via Ranieri, corso Garibaldi, piazza Carlo III, via Arenaccia fino ad arrivare in via Ferraris.

Manifestazioni a Padova

Scontri a Padova tra il corteo dello «sciopero sociale» organizzato dai sindacati di base, a cui hanno preso parte studenti e No global, e la polizia: il capo della squadra mobile della Polizia Marco Calì sarebbe stato ferito, con alcuni colleghi.

Gli incidenti sono scoppiati quando il corteo si è diretto verso la locale sede del Partito Democratico: secondo quanto riporta il Corriere di Padova in quel momento un fumogeno sarebbe partito dal corteo in direzione della polizia che a sua volta ha risposto con una carica nella quale, appunto, è stato ferito Calì con un colpo alla testa.

(in aggiornamento)

Foto | Sciopero Sociale su Twitter

B2ZY5PvIYAA-VU0

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO