Elezioni regionali 2014, sondaggi: in Emilia Romagna e Calabria il Pd si prepara al trionfo

Sondaggi in Emilia Romagna e Calabria per le elezioni regionali 2014: premiati i candidati del centrosinistra.

Mancano ormai due giorni alle Elezioni regionali in Emilia Romagna e in Calabria: domenica prossima, 23 novembre 2014, dalle ore 7 alle 23 i cittadini di queste due Regioni saranno chiamati alle urne per esprimere il proprio voto e scegliere il futuro Presidente.

In Emilia Romagna, reduce da uno scandalo per le spese pazze dei consiglieri, si deve decidere chi succederà a Vasco Errani, mentre in Calabria attualmente c'è una giunta di centrodestra guidata da Antonella Stasi, che ha assunto il ruolo di Presidente facente funzioni dopo le dimissioni di Giuseppe Scopelliti, rassegnate ad aprile di quest'anno. Nella regione calabrese, secondo i sondaggi, sembra che questa volta il centrosinistra sia in largo vantaggio.

Sondaggi elezioni regionali Calabria 2014

Elezioni Regionali 2014 Calabria ed Emilia Romagna

18 novembre - Mario Oliverio del Pd sale addirittura sopra al 50% secondo gli ultimi dati riportati dall'Huffington Post. Wanda Ferro, la candidata di Forza Italia, sarebbe attorno al 15-20 e il candidato di Ncd D’Ascola, attorno all’8%.

17 novembre - L'unico sondaggio che si può trovare in Rete sulle imminenti elezioni regionali in Calabria di domenica prossima è quello condotto dalla società Chi Quadro e commissionato dal Quotidiano del Sud. Ebbene, secondo questa indagine il 47% degli intervistati sarebbe intenzionato a votare per il candidato di centrosinistra Mario Oliverio, mentre il 25,8% voterebbe per la candidata di centrodestra Wanda Ferro.

Per quanto riguarda gli altri candidati, Nico D'Ascola di una lista che unisce Nuovo Centrodestra e UDC, arriva all'8%, mentre il candidato del MoVimento 5 Stelle Nuccio Cantelmi ottiene solo il 3,8% delle intenzioni di voto. L'1,5% è il risultato del candidato della lista L'Altra Calabria, Domenico Gattuso.

Il 6,4% degli intervistati da Chi Quadro ha risposto "non so", mentre il 7,5% tra i candidati proposti ha detto che non voterà nessuno.

A questo sondaggio Altero Matteoli, presidente del Comitato di Forza Italia per le elezioni regionali, ha risposto dicendo:

"Non sarà l’inattendibile sondaggio di un istituto che alle politiche del 2013 aveva clamorosamente toppato sbagliando le previsioni rispetto ai risultati reali, che in Calabria videro il centrodestra vittorioso sul Pd di Bersani, a condizionare la campagna elettorale di Wanda Ferro"

Elezioni Regionali Emilia Romagna 2014: sondaggi

18 novembre - Primi veri sondaggi per quanto riguarda le elezioni regionali in Emilia Romagna: sempre secondo l'HuffPost - che cita fonti interne al Partito Democratico "Bonaccini è al 50 per cento, mentre il candidato del centrodestra, il leghista Fabbri al 27. Crolla Grillo, che non ha caso si sta tenendo lontano dall’Emilia. Nella terra del boom, al momento è al 16 per cento".

17 novembre - Per le Elezioni Regionali in Emilia Romagna, invece, non sono ancora stati effettuati sondaggi affidabili, ma in giro ci sono solo rumors che danno per vincitore il candidato del Partito Democratico Stefano Bonaccini rispetto a Alan Fabbri (Lega Nord-Forza Italia-Fratelli d'Italia), Giulia Gibertoni (Movimento Cinque Stelle), Alessandro Rondoni (Ncd-Udc), Cristina Quintavalla (L'Altra Emilia-Romagna) e Maurizio Mazzanti (Liberi Cittadini). Vi terremo informati su eventuali sondaggi nei prossimi giorni, intanto vi ricordiamo che, almeno per l'Emilia Romagna, ci sarà un confronto tv tra i candidati su SkyTg24 mercoledì 19 novembre, anche se ci sono delle polemiche in corso perché due dei candidati, ossia Cristina Quintavalla e Maurizio Mazzant, non sono stati invitati al confronto.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO