Piazzapulita | Puntata 24 novembre 2014

Piazzapulita, la puntata del 24 novembre 2014 in diretta

00.25 Mieli: "Ho una naturale simpatia per i rom, perché sono finiti nei campi di concentramento con gli ebrei ai tempi del nazismo. Gli applausi in studio sono frutto del pregiudizio, vecchio secoli". Poi invita Pavlovic a chiedere scusa per lo schiaffo a Borgonzoni. La replica: "Mio figlio vede bambini che giocano al parco a caccia allo zingaro. Bambini crescono con l'odio. Di questo ritengo responsabile la politica della Lega. Non posso chiedere scusa". Finisce la puntata.
00.21 In onda un estratto del reportage su Tor Sapienza andato in onda la scorsa puntata.
strong>00.16 Giannino racconta come si è affrontato il problema in Francia: serve instaurare un dialogo riservato con le comunità.
00.15 Civati: "La vera Olimpiade di Roma è sistemare le periferie".
00.13 La risposta di Pavlovic: "Le persone che vivono in quelle condizioni sono ricattabili. In questo Paese c'è qualcuno che dovrebbe far rispettare le leggi".
00.10 Marchini: "Roma non è una città razzista". Mieli e Pavlovic storcono il naso. Marchini rilancia: "In un Paese civile i diritti e i doveri camminano parallelamente. Perché voi stessi non denunciate chi scarica la roba e appicca gli incendi nei campi? Questa è una attività illegale".
00.10 Marchini: "Chi viene a Roma con un furgoncino, con assicurazione rumena, viene perché sa che delinquere in Italia è un buon affare". Applausi dello studio.
00.06 Pavlovic racconta quanto successo a Bologna, nell'area sosta dove Borgonzoni è stata schiaffeggiata da una rom: "È stata una brutta provocazione. Violenza? Criminalità? Noi siamo dilettanti rispetto a voi. Non abbiamo mai pensato di comprare una laurea con soldi pubblici".
00.03 Borgonzoni: "Le aree sosta possono esserci: i nomadi si fermano, pagano e poi vanno via. Non è accettabile che le amministrazioni comunali si dicano disponibili a dare tre soluzioni abitative. Chi non ha lavoro può accedere alle case popolari, come tutti gli italiani. Cosa ce ne facciamo dei rom? Si devono arrangiare, come fanno tutti".
00.02 Pavlocic parla di strumentalizzazione mediatica. E suggerisce il dialogo con le comunità. E aggiunge: "Sarebbe giusto assegnare ai rom case popolari, ma oggi è un sogno".
00.01 Pavlovic, vice presidente Federazione sinti e rom insieme: "Sono campi di concentramento moderni. Se fai vivere una persona come un cane, è ovvio che quella dopo un po’ si comporti da animale".

23.59 C'è stato poi un secondo sfondamento del vetro dell'auto, con all'interno giornalista e operatore. A lanciare l'oggetto un rom.

aggressione vetri

23.56 L'auto parcheggiata fuori dal campo rom è stata danneggiata. Rubate le attrezzature.

vetro

23.53 I rom si lamentano per le condizioni in cui sono costretti a vivere.

Ci lasciate così come i cani nella vostra terra, dovete tenere sotto controlli noi zingari.

legalmente

23.50 In onda il reportage sul campo nomadi a Tor Sapienza (via Salviati) e a Ponte di Nona a Roma.

vattene via

23.42 Da Cagliari protestano perché in studio si parla di "altre cose", mentre in Sardegna l'industria chiude: "Abbiamo perso i posti di lavoro, volete capirlo?".
23.41 Marchini: "Il governo è costretto ad andare al voto perché non riesce a portare a termine quello che si è proposto di fare".
23.38 Civati: "Sono contrario al Patto di Nazareno. Siamo lì, senza che nessuno ci abbia votato, ma non facciamo le due uniche cose che dovremmo: riforme costituzionali e le leggi elettorali". E aggiunge: "Non bisogna parlare solo con Berlusconi e Verdini, anche con le altre forze politiche. Col M5S non c'abbiamo provato davvero".

pippo civati blogo

23.35 Secondo Civati e Mieli il voto in Emilia accelera le elezioni politiche. Il giornalista: "Forza Italia è calata a picco, Renzi ha fatto sparire Berlusconi".
23.34 Mieli: "L'articolo 18 è un minimo dettaglio nel jobs act. Finirà che l'articolo 18 non verrà toccato".
23.28 Formigli dà voce ai lavoratori di Meridiana, compagnia aerea che deve far fronte ad una "delocalizzazione interna". In questi termini ne parla un assistente di lavoro: "Nel 2011 siamo stati messi in casa integrazione nel 2011; l'azienda ha dichiarato stato di crisi e poi ha acquisito un'altra azienda, a costi di lavoro più bassi".
23.27 Su Renzi: "Il contrasto è tra quello che Renzi ha detto sull'Europa e quello che ha fatto. La politica non solo marketing".
23.25 L'intervista a Pablo Iglesias, leader di Podemos: i parlamentari del movimento politico guadagnano 1930 euro per 14 mensilità.

Pablo Iglesias

23.16 Da Cagliari si chiede un piano per far ripartire la Sardegna. Lamaglia mostra la Regione come cimitero industriale. Mor in studio: "Il lavoro oggi non si crea con investimenti pubblici".

cimitero industriale

23.13 Mor ai sindacalisti di Cagliari: "Il jobs act è una riforma sistemica. Da ora in avanti le imprese non avranno alibi per assumere i lavoratori. Voi rappresentate una parte minoritaria del mondo del lavoro".

morrr

23.10 Nuovo collegamento in diretta da Cagliari: "La politica sul lavoro del governo Renzi segue quella dei governi passati".
23.08 Formigli racconta che quando la figlia non ha avuto l'assegnazione dell'asilo nido non ha attaccato gli immigrati che invece lo hanno ricevuto perché è giusto che sia così essendo loro meno avvantaggiati dal punto di vista economico.
23.04 Civati ricorda la proposta, appoggiata dal governo, di eliminare il bonus bebè alle famiglie con 90 mila euro di reddito.
23.02 Giannino: "Chi ha fatto obiezioni al bonus degli 80 euro è stato liquidato come un rompicogli0ni, ed è sbagliato".
22.58 La soluzione di Marchini: "Inserire piccoli gruppi di immigrati nelle Regioni". È da evitare, invece, l'"errore che hanno fatto a Londra e a Parigi, dove hanno creato grandi dormitori".
22.56 Per Marchini il problema è strutturale e non si può affrontare come si è fatto fino ad oggi generando la riduzione della produzione e l'aumento di tasse e povertà.
22.45 Mieli nota che nessuno, Renzi compreso, si è occupato di povertà. Giannino: "Le risorse andavano concentrate per dare meno tasse alle imprese".
22.43 Gli 80 euro non hanno avuto ripercussioni positive sui consumi.

non ha

22.42 Quanto spende l'Italia per la lotta contro la povertà?

srx

22.40 6 milioni di poveri assoluti in Italia: non possono permettersi le spese base. I bambini poveri sono raddoppiati.

bamab

22.40 A Milano sono 9754 gli alloggi popolari vuoti a Milano.
22.35 La sede di Aler, che gestisce le case popolari in Lombardia, è stata assaltata, con bomba carta.

il bisogno

22.29 In un servizio si raccontano le famiglie che abusivamente vivono nel quartiere milanese Corvetto. Molti sono stranieri.
22.22 Marchini: "In Italia bisogna affrontare il problema della ristrutturazione del debito con l'Europa. La coperta è troppo corta".
22.19 Civati: "Gli 80 euro sono finanziati col deficit. Questo significa che non ci sono i soldi. Renzi aveva detto di volerli estendere agli incapienti, non c'è qualcuno che l'ha fatto sbagliare. Se fai promesse che non puoi mantenere sono fatti tuoi".

civati la7

22.18 Mieli osserva che dal post elezioni europee non si è combinato nulla anche per un blocco sinistra-destra che si è contrapposto a Renzi.
22.16 Civati: "Il jobs act non lo voto a nessuna condizione ormai, non c'è il contratto unico come dice Mor". Poi attacca: "La classe dirigente del Pd non parla di povertà perché è scomodo, non fa figo, non fa marketing. Gli 80 euro per chi non lavora non ci sono".
22.13 Mor: "Finalmente dopo tanti anni il governo ha iniziato a tagliare l'Irap. E ha tolto alibi alle imprese".
22.12 Giannino nota che le tasse sulla casa sono aumentate e che lo stesso farà dal 2015 l'accisa sulla benzina.
22.08 Per Oscar Giannino Renzi ha sbagliato quando di fronte alle uova gettategli contro ha mostrato un atteggiamento spiccio.
22.06 Di queste 80 aziende, meno della metà oggi sono aperte.

80 aziende

22.00 Collegamento in diretta dall'area industriale di Macchiareddu, vicino Cagliari. La Fiom protesta per la desertificazione industriale che quella zona sta vivendo perché "negli anni non si sono fatti gli investimenti", dice il segretario Mariano Carboni.

Mariano Carboni

21.53 Mor: "Il decisionismo non è sbagliato per il governo. Renzi fa il bene dell'Italia facendo, agendo".
21.50 Civati: "È nata una destra europea: la Lega nazionalista di Salvini".
21.46 Mieli sugli 80 euro: "È stata una regalia, non una riforma".

paolo mieli

21.42 Marchini: "L'unica riforma realizzata è quella scandalosa delle Province: i consiglieri si auto eleggono, in un momento in cui c'è più bisogno di rappresentatività". Poi spiega: "Berlusconi negli ultimi 20 anni ha bruciato tutte le sfumature possibili della retorica politica. I cittadini non vanno a votare perché lo ordina un partito o un sindacato ma solo se qualcuno propone cose concrete e fattibili".
21.39 Mattia Mor: "Salvini e Camusso sono due facce della stessa medaglia, ha ragione Renzi".
21.37 Mieli parla anche di boicottaggio nei confronti di Renzi, operato anche dai civatiani e dai dissidenti del Pd. Civati risponde spiegando che il jobs act cambia di fatto le promesse elettorali del Pd:

Non siamo sleali, siamo coerenti con quanto promesso agli elettori.

21.34 Mieli: "Del cronoprogramma di Renzi non è rimasto niente".
21.32 Sul calo dell'affluenza, Mieli: "Renzi fa male a minimizzare, è una sciocchezza". Poi spiega: "Le Regioni fanno schifo, le abbiamo conosciute negli ultimi anni solo per casi di corruzione".
21.29 Civati: "A sinistra del Pd c'è un po' di malessere. Picchiare per tre mesi sui sindacati, sulle minoranze non può non portare conseguenze sul voto in Emilia Romagna".
21.26 Il confronto con le Regionali del 2010.

dati 2010

21.25 Dati a confronto con le Europee, Emilia Romagna.

DATI A

21.24 Presentazione degli ospiti.
21.18 La copertina è dedicata alla campagna elettorale di Salvini e Renzi in Emilia Romagna.

salviini volantini

21.10 Formigli lancia i temi della puntata.

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Blogo seguirà l'intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 24 novembre 2014

Piazzapulita, la puntata di stasera si intitola 'Il Paese degli onesti', con riferimento alle parole di Maurizio Landini secondo il quale Matteo Renzi "non combatte i disonesti". In primo piano ci saranno i temi della rabbia popolare che dilaga nelle periferie italiane e della crescita dell'astensione alle Regionali in Calabria e in Emilia Romagna.

Durante la puntata si tornerà a parlare degli scontri di Tor Sapienza partendo dal reportage in onda la scorsa settimana, i cui estratti in pochi giorni hanno avuto una diffusione virale sul web: sono stati ripresi sui social network da numerosi blogger e telespettatori, generando oltre 50 mila condivisioni su Facebook e quasi 3 milioni di visualizzazioni.

Ospiti di Formigli saranno Paolo Mieli (Presidente di RCS Libri), l'imprenditore Alfio Marchini, Giuseppe Civati (PD), Oscar Giannino (Radio24), Mattia Mor (imprenditore) e Lucia Borgonzoni (Lega Nord).

corrado formili1

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO