Ristabilite le relazioni tra Italia e Usa: la telefonata di Barack Obama a Silvio Berlusconi


Obama e Silvio: la conversazione immaginaria

Alle 22.10 di ieri, ora italiana, il nuovo presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha telefonato al presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi, per ricambiare gli auguri e i buoni auspici espressi dal leader del Popolo della Libertà.

Stando a quanto riportato dale Agenzie di stampa, si sarebbe trattato di un colloquio “lungo e cordiale", durante il quale Barack avrebbe confessato a Silvio di aver trovato spiritosa e brillante la definizione “bello, giovane e abbronzato” e si sarebbe dilungato in apprezzamenti e lodi per il premier italiano: sono molto lieto di poter contare sull’appoggio di uno stato così ben governato dal suo primo ministro. Un uomo diversamente alto, con un senso dell’umorismo magari non del tutto adeguato, con delle amicizie probabilmente discutibili, dalla capigliatura in un certo senso poco rigogliosa, con una vita familiare non monotona, con un senso dello Stato simpaticamente personale, con un originale sistema di scelta dei ministri donna, con una passione a tratti morbosa per l’ex presidente Bush, con una passione a tratti preoccupante per il presidente Putin, insomma un uomo che ammiro davvero, anche se la natura mi costringe a guardarlo dall’alto in basso e Michelle si dovrà inginocchiare per salutarlo.

Alle rimostranze del premier Berlusconi, Barack Obama ha risposto stupito, sottolineando che si trattava di elogi e carinerie, che solo gli idioti non avevano compreso.


  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO