Maurizio Gasparri imbufalito per i manifesti del Pd sulla gaffe Obama - Al Qaeda


A Roma in queste ore campeggiano manifesti firmati dal Pd con la mia foto e su scritto vergogna. È uno stile più da Brigate Rosse che da partito democratico. Indicare un obiettivo con una foto in un momento in cui nelle piazze ci sono tensioni è irresponsabile. Sono più stupito che preoccupato da questi allievi di Goebbels e Stalin.

Con calma, stile e savoir fare il parlamentare del Pdl Maurizio Gasparri risponde così all’affissione, a Roma, di manifesti del Partito democratico che lo sputtanano ulteriormente per la sua infelice gaffe sull’elezione di Obama come “regalo ad Al Qaeda”.

Il Gasparri non si da per vinto e continua a ritenere giusta e sensata la sua uscita, arrivando a considerare le manifestazioni degli studenti contro la riforma Gelmini un pericolo per la sua incolumità, proprio a causa del manifesto del Partito democratico.

Che strano, anche i neri del Blocco Studentesco si sono lamentati perché mostrare le loro immagini avrebbe significato renderli dei bersagli. Chissà se Gasparri riunirà un manipolo per fare irruzione nella sede del Pd….

Via | Tg1

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO