Recensione: "Stelle a destra" di Mara Carfagna

Mara Carfagna:

La settimana scorsa arriva in redazione "Stelle a Destra" - ne aveva parlato anche Marco - fatica letteraria di Mara Carfagna, con prefazione di Francesco "infiltriamo il movimento" Cossiga. Edito da Aliberti, nel volume si raccontano le storie di varie donne non certo a sinistra, ma spesso ferocemente conservatrici - vedi Margaret Thatcher - o semplicemente ex agenti del Mossad - come Tzipi Livni - o paladine anti-islam, come Ayaan Hirsi Ali.

Che dire? Il Presidente Emerito, nella prefazione spiega che la Carfagna potrebbe anche fare la giornalista, oltre che cavarsela egregiamente in politica. La sublime ironia dei tempi fa si che proprio nei giorni in cui mi arriva il libro, ci siano quelle polemicucce con Guzzanti che parla di mignottocrazia e uccelli, inteso non nel senso di volatili.

E di nuovo, che dire? Che la Carfagna funziona meglio sui calendari. Fine. Il libro si lascia leggere, è in realtà uno spottone anti-quote rosa - nel senso, loro ce l'hanno fatta senza, io pure, a voi che servono? E ci sarebbe da dire a riguardo, visto che neanche mezza donna del libro è italiana, per quanto si citi qua e là Nilde Iotti - di cui comunque tra qualche anno penso potremo sorridere.

Un pò come l'epica, meravigliosa, introvabile autobiografia di Emanuele Filiberto di Savoia di cui si parla in un vecchio pezzo d'archivio di Repubblica ma che nel web non ha lasciato tracce.

Mara Carfagna:
Mara Carfagna:
Mara Carfagna:
Mara Carfagna:
Mara Carfagna:
Mara Carfagna:
Mara Carfagna:

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO