Ballarò, la puntata del 6 novembre 2012 in diretta su PolisBlog, Grilli assicura: "I bilanci dello Stato sono ok"

23.33 Finisce la puntata di Ballarò. Alè!
23.32 E Grilli ammette di non sapere chi sia Fabio Volo: "Sono spesso fuori..."
23.31 Dopo Ballarò, spazio a Fabio Volo:

23.30 Grilli conferma a Floris che non si candiderà.
23.29 Il consigliere dell'Idv laziale Franco Spada ha telefonato alla redazione di Ballarò per annunciare che i soldi guadagnati per quelle 6 ore di "lavoro" saranno devoluti in beneficenza.
23.28 Il leader più affidabile come Presidente del Consiglio è Monti. Il meno è Berlusconi:

23.25 Grillo meglio di Berlusconi, ma peggio di Bersani e Monti.

23.23 I sondaggi di Pagnoncelli:

23.20 Per Davigo non dovrebbe servire una legge che impedisca ai condannati di essere candidato. Basterebbeno l'etica e il buonsenso.
23.17 Grillo non è l'unico politico anti talk show.



23.12 La Gelmini se la prende con la mala politica e dice di vergognarsi (quasi) a far parte di una categoria che in alcuni casi ha mostrato tutti i suoi limiti.

23.10 Nel Lazio un consigliere Idv subentrato poche ore prima della fine della giunta Polverini guadagnerà 50mila euro per aver lavorato 6 ore (fino alle elezioni, il consiglio resta formalmente in carica). E intanto studia il regolamento consiliare.

23.06 Le grilline appena elette in Sicilia rilasciano alcune dichiarazioni davanti alla telecamera di Ballarò. Non ditelo a Grillo!


23.04 Si torna alla politica italiana: in Sicilia ogni nuovo consigliere guadagnerà più di 11mila euro al mese.
23.01 Un po' di America a Ballarò, dove si profila un testa a testa tra Obama e Romney.

22.54 Grilli assicura che un'attenzione particolare del Governo nei confronti dei giovani e delle donne c'è. Pubblicità.
22.49 La vicenda è vergognosa: gente che ha lavorato per 30-40 anni per andare in pensione deve sborsare migliaia di euro. Angeletti, pur se implicitamente, fa intendere che questo atteggiamento dello Stato è qualcosa di simile ad un ricatto.

22.44 Con un servizio si introduce il tema dei ricongiungimenti onerosi (chi ha versato contributi in più casse pensionistiche).

22.41 Abete evidenzia che quando lo Stato chiede di ridurre le spese agli enti locali, quest'ultimi tagliano gli investimenti e non le spese correnti.
22.36 Il coordinatore dell’Associazione Comuni Virtuosi Marco Boschini dichiara che manca certezza negli interventi del Governo. E chiede semplicemente di "avere la possibilità di spendere i soldi che abbiamo". Il riferimento è al patto di stabilità da rispettare.

22.33 Si avvicina la scadenza della seconda tassa dell'Imu:

22.31 Davigo analizza con semplicità disarmante:

"La partita tra guardie e ladri non ha storia. Per le guardie le frontiere ci sono, le i ladri no".

22.27 Il ReddiTest è la soluzione per combattere l'evasione fiscale? Si va in Svizzera, il paradiso fiscale ad un passo dall'Italia.
22.23 La Puppato chiede perché, considerata la disoccupazione nel Paese, non è stata detassata l'assunzione di giovani e di donne?

22.18 Grilli sulla franchigia: "Stiamo discutiendo di ampliare altre aree da escludere per le detrazioni: per esempio i mutui e le attività sportive dei ragazzi".

22.16 Grilli precisa: "La legge di stabilità non è un intervento emergenziale, altrimenti avremmo usato altre vie".
22.13 Sorgi: "Si è rotto rapporto per cui governo tecnico aveva corsie preferenziali in Parlamento. Il governo aveva un'idea precisa, ma i partiti la hanno bocciata. Il governo è bloccato".

22.11 Retroattività di detrazioni e deduzioni. Su questo punto Gelmini si dice soddisfatta del ripensamento della legge di stabilità.
22.09 Il magistrato fa notare che in Italia gli evasori sono milioni e quindi pensare che tutto si risolva con più forti sanzioni penali è assurdo: le carceri già scoppiano e non si possono fare altri milioni di processi.
22.07 La parola a Davigo. Che sottolinea che in Italia non tutti pagano le imposte.

22.05 Le multe si pagano in base al reddito. In Finlandia.
22.03 Guardate il rapporto debito/Pil finlandese rispetto a quelli tedeschi e italiani:

22.03 Lo Stato dà 229 euro ad ogni famiglia con due bambini fino a quando hanno 17 anni!
22.01 Con un servizio si va a scoprire come funziona la fiscalità in Finlandia.
21.54 Angeletti:

"Sugli aumenti di produttività nel 2011 si pagava di tasse soltanto il 10%. Questo governo lo ha portato al 23% e forse oggi vuole tornare al 10%"

21.52 L'aumento dell'Iva è stato ritardato al primo luglio. Lo ricorda il ministro Grilli.
21.50 Il ministro Grilli: "Questa legge di stabilità potremmo anche non farla. I conti dello Stato sono già a posto. E' primo segnale di un'inversione di tendenza".
21.49 Il cuneo fiscale diminuirà? Grilli dice sì.
21.48 Per Abete la proposta oggi in discussione in Parlamento è migliorativa rispetto a quella iniziale del governo. Resta però la stessa ratio.
21.45 Ancora Abete: "In Italia paghiamo troppe imposte dirette e meno indirette".

21.43 Abete più cauto: "Fondamentale per noi oggi è controllare la spesa pubblica".
21.41 Angeletti, guardando negli occhi il ministro, si fa sempre più duro:

E' una finta riduzione fiscale. Così si spinge verso la recessione e l'aumento della disoccupazione. Abbiamo perso 700mila posti di lavoro negli ultimi 12 mesi.

21.38 Angeletti severo con Grilli: "Per scongiurare l'aumento dell'Iva già in due occasioni siete intervenuti sui lavoratori dipendenti e non solo".
21.36 Grilli vuole "Evitare l'aumento dell'aliquota intermedia dell'Iva(10%)".
21.34 Il governo Monti voleva rispondere sì a questa domanda, intendendo ridurre le tasse. Tuttavia ora è aperta la discussione in Parlamento.

21.33 Grilli precisa che l'aumento dell'Iva era stato deciso già nel dicembre del 2011: "Non è la solita manovra. Lo stato è già in pareggio nel bilancio".
21.32 Si torna in studio. Questa era la prima versione della legge di stabilità.

21.29 Il pasticciere Sandro deve pagare di tasse questa cifra fino al 27 dicembre 2012:

21.26 "Si parte con tutte le tasse, da qui a Natale". Floris, sorridente, annuncia il primo servizio.
21.25 "Pare sia in vantaggio Obama, però D'Alema potrebbe sempre ribaltare le sorti dicendo che lo appoggia".
21.23 Crozza suggerisce alla Puppato di dire qualche svarione come la Fornero, in modo da comparire più in televisione.

21.22 E' il momento di Bersani che si compiace per le regole "molto semplici" delle primarie.
21.21 "E' una vita che dico cose su Berlusconi e non è mai successo niente. Una volta la dico su Di Pietro e si sfascia l'Idv".
21.19 Crozza ricorda a Di Pietro che "sono un comico, riporto quello che leggo e che vedo in tv e poi faccio una battuta".

21.14 La chiocciola di Ballarò, con la parola che passa ai giovani d'Italia. Poi pubblicità.
21.10 Il ministro dice che la decisione verrà presa dal governo, e non certamente in tv. Poi tira in ballo "le presunte consulenze della mia ex moglie con Finmeccanica":

Con lei non ho contatti da 4 anni; lei è un'imprenditrice. Tutte le persone coinvolte in questa vicenda mediatica hanno tutte smentito. Non esiste alcun rapporto commerciale tra le società della mia ex moglie e Finmeccanica.

21.09 Il ministro Grilli chiamato subito in causa sullo scandalo che ha colpito i dirigenti della Finmeccanica.

21.06 Florsi annuncia: "Stasera conosceremo la nuova legge di stabilità". Bisogna trovare questi soldi qui, entro un anno.

21.00 Sta per iniziare la nuova puntata di Ballarò.

Nella nona puntata di Ballarò, che PolisBlog seguirà in diretta, ancora centrale nella discussione in studio sarà la nuova legge di stabilità. Giovanni Floris stasera alle 21.05 su Raitre ne chiederà conto al ministro dell’Economia Vittorio Grilli. Gli altri ospiti previsti sono il presidente dell’ASSONIME e della BNL Luigi Abete, Mariastella Gelmini del PdL, Laura Puppato del PD, il segretario generale della UIL Luigi Angeletti, il coordinatore dell’Associazione Comuni Virtuosi Marco Boschini, il magistrato Piercamillo Davigo, e l’editorialista de La Stampa Marcello Sorgi. Anche stasera spazio al presidente della IPSOS Nando Pagnoncelli che illustrerà i sondaggi. In apertura, per la gioia di Di Pietro, l'immancabile copertina satirica di Maurizio Crozza.

Durante la serata sarà mandata in onda anche un'intervista esclusiva all’attore Denzel Washington il quale parla di Obama, Romney ma anche dell’Italia.

A partire da questa puntata, Ballarò propone una novità ai telespettatori, la Social tv:

Agli spettatori che utilizzano un tablet o uno smartphone sarà possibile infatti commentare in diretta la puntata con gli altri utenti, esprimere il proprio gradimento e vedere quello della rete, usufruire di contenuti correlati al programma, rispondere a domande in tempo reale su alcuni dei temi trattati in studio.

Infine, segnaliamo che la scorsa puntata di Ballarò, l'ottava della stagione, è stata la più vista con uno share del 17,56%, pari a 4 milioni 419 mila telespettatori. Risultato inferiore soltanto alla fiction di Rai1 Questo nostro amore, che ha ottenuto 5 milioni 347 mila spettatori e uno share del 19.52%.

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO