"Kapò" Schulz colpisce ancora: chiesta a Facebook la rimozione dei gruppi italiani anti-rom

Bruciamoli tutti. Diamo un lavoro agli zingari: collaudatori di camere a gas. Rendiamo utili gli zingari: trasformiamoli in benzina verde. Sono tre dei gruppi spontanei formatisi su Facebook che il capogruppo del Pse al Parlamento europeo, Martin Schulz ha chiesto di rimuovere dalla rete, in questo appoggiato dal capodelegazione italiano al Pse Gianni Pittella.

"Mi appello a Facebook affinché li rimuova immediatamente", ha dichiarato il solerte socialista, noto per le sue campagne anti-italiane e per il celebre scontro con Silvio Berlusconi sfociato nella battuta di quest'ultimo "la proporrò per il ruolo di kapò". Anche all'epoca del censimento Rom di Maroni, Schulz fece approvare una mozione contraria al provvedimento, salvo poi battere in ritirata quando l'Unione europea chiarì che le norme varate dal Ministro degli interni erano in applicazione alla direttiva continentale.

Ma diamo un'occhiata ai gruppi suddetti. Diamo un lavoro agli zingari: collaudatori di camere a gas conta al momento 669 membri, e ha per motto Affinché i gitani abbiano un posto di lavoro. La categoria è Svago-affermazioni bizzarre, e i commenti sin qui pubblicati (19) ondeggiano tra il goliardico e la ferocia da bar ("rega, nn semo noi che semo razzisti...sò loro che sò zingari...") ne è un perfetto esempio.

Rendiamo utili gli Zingari...trasformiamoli in benzina verde! conta invece 292 iscritti. La descrizione del gruppo è Per un'energia pulita e rinnovabile nel tempo, usiamo gli zingari, trasformiamoli in carburante per le nostre auto, navi, aerei... mentre i commenti sono più improntati all'umorismo spiccio, sempre giocando sul caro carburante e l'ipotesi del titolo.

Il gruppo Bruciamoli tutti non esiste più ma forse ha cambiato nome o è sfociato nel più sibillino Gypsies burned, che conta solo 16 membri ma pur non avendo ancora commenti dalla descrizione appare il più radicale di tutti. Va detto comunque che è bastato digitare "zingari" nella ricerca gruppi per trovarne almeno una trentina su quersto tenore, a fronte di 4-5 timidamente schierati a favore dei rom.

Quel che risulta più incomprensibile, tuttavia, è l'accanimento del Pse su questi temi, specialmente quando riguardino l'Italia, come se gli europarlamentari non avessero nulla di più importante da fare (!!!). I siti di social networking come Facebook rappresentano un microcosmo del web, una sorta di rete nella rete e vi si applicano le medesime forme di libertà di pensiero. Possiamo anche essere d'accordo sull'abolizione dei gruppi violenti ma ci chiediamo come mai nessuno insorga contro gruppi come Uccidiamo Berlusconi (11.143 membri), Armiamoci contro i fascisti (25) o Lega Lombarda razza bastarda (1985).

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO