San Lazzaro, minacce e pressioni al sindaco Isabella Conti. Renzi: “Siamo al tuo fianco”

Pochi giorni dopo le minacce e le pressioni che hanno seguito la decisione di bloccare il colossale progetto edile, il premier Matteo Renzi ha chiamato il sindaco di San Lazzaro ed espresso solidarietà.

Pressioni e minacce per aver bloccato un importante progetto edilizio da 263 mila metri quadrati - 582 alloggi, una scuola e un centro sportivo - a Idice, frazione del comune di San Lazzaro di Sàvena. Vittima di questa vicenda ora al vaglio delle forze dell’ordine è il nuovo sindaco Isabella Conti, eletta col 59% delle preferenze nel maggio dello scorso anno.

Una decisione importante, quella presa dal primo cittadino, che ha avuto conseguenze inattese delle quali si stanno occupando, per ora senza indagati né ipotesi di reato, il pm Rossella Poggioli e il procuratore aggiunto Valter Giovannini della Procura di Bologna, in un’inchiesta avviata dopo la denuncia della stessa Isabella Conti.

Il nuovo sindaco del Partito Democratico, si è presentato dai carabinieri di San Lazzaro per raccontare di aver subito pressioni e minacce, neanche troppo velate, proprio in seguito alla decisione di bloccare quel progetto già appaltato a una cordata di coop in passato legata a doppio filo al PD, come scrive Il Resto del Carlino, “le stesse che nelle ultime regionali avevano palesato il loro malcontento verso il partito di centrosinistra”.

Quelle pressioni, secondo le ricostruzioni, arriverebbero da esponenti politici della stessa area di appartenenza del sindaco Conti. Al vaglio della Procura, oltre agli sms ricevuti da Conti, ci sarebbe anche una frase pronunciata da un professionista vicino al PD che, scoperto l’intento di Conti di interrompere il progetto, si sarebbe così rivolto a un dipendente comunale:

Ma questa cosa vuole fare? Vuole passare un guaio? Ha intenzione di farsi mettere sotto da una macchina?

Il dipendente ha subito riferito tutto al sindaco. E’ sempre il quotidiano locale a snocciolare qualche dettaglio in più:

Le coop protestano pubblicamente, minacciano cause. Ma a spingere il sindaco verso la denuncia è l’atteggiamento dei suoi stessi ‘colleghi’, ex amministratori, compagni di partito che vogliono che lei torni indietro. La invitano a cambiare idea. Ma forse calcano troppo la mano. E allora la Procura felsinea apre un’inchiesta, un fascicolo conoscitivo senza indagati né titoli di reato, per capire se il labile confine tra la diatriba politica sia stato superato e si configurino, per i ‘consiglieri non richiesti’, responsabilità penali.

Il sindaco parla chiaro:

Cerchiamo di inquadrare bene la situazione. Qui non siamo a Reggio Calabria e se ho ritenuto di dover informare i Carabinieri è perchè avevo il timore che le sollecitazioni che mi sono state rivolte potessero arrivare anche a chi deve prendere decisioni serene, informate, coscienti e responsabili, cioè il Consiglio comunale. […] Ho voluto evitare che si intralciassero e condizionassero i lavori del Consiglio comunale.

E mentre la Procura continua a cercare di chiarire cosa sia accaduto e chi siano le persone coinvolte, dai vertici del Partito Democratico arriva massimo supporto per il sindaco che, dopo aver eredito il progetto dalla precedente amministrazione, ha deciso di cambiare le carte in tavola. Anche il premier Matteo Renzi, a pochi giorni dalla diffusione della notizia sui principali quotidiani nazionali, ha alzato il telefono e ha chiamato Isabella Conti.

Il neo sindaco, all’agenzia Dire, ha dichiarato:

Mi ha fatto un immenso piacere, soprattutto perché ho sentito il segretario del mio partito e presidente del Consiglio interessato a capire e comprendere anche una realtà piccola come può essere la nostra.

E, a proposito delle minacce, non ha dubbi:

Sono serena e concentrata, vado avanti per la mia strada perché sono certa di avere ragione. Qualsiasi sindaco con un minimo di buon senso si sarebbe comportato come me.

Le delicate indagini proseguono.

Isabella Conti

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO