Renzi a Otto e Mezzo, 9 gennaio 2015: diretta

Questa sera, 9 gennaio 2015, Matteo Renzi ospite di Lilli Gruber a Otto e Mezzo.

20.35 - Matteo Renzi sta per iniziare la sua ospitata a Otto e Mezzo, da Lilli Gruber. La puntata si può anche seguire in diretta streaming direttamente dal sito di La 7, andando direttamente a questo link.

"La minaccia è diversa da quello che siamo abituati ad affrontare, i due ragazzi erano francesi. Si tratta di una minaccia di tipo differente. In Italia non abbiamo segnali che ci siano rischi imminenti di questo tipo, ma di sicuro ci vuole una coordinazione di tipo maggiore da parte di tutte le intelligence europee".

"L'Europa deve avere un'anima politica, non può essere solo quel benedetto 3%. E questo vale anche per la politica estera: dobbiamo essere in prima linea per quanto riguarda la Libia, ad esempio, stiamo facendo gli ultimi tentativi disperati per recuperare il paese. Ma se le cose non avranno successo l'Italia è pronta a essere protagonista da un punto di vista diplomatico e con l'Onu da un punto di vista di peacekeeping, perché la Libia è il prossimo stato".

"Detto questo, possiamo parlare di Libia e di Siria, ma ciò non toglie che quei due fossero francesi. Questa è la grande novità, il che non vuol dire che noi dobbiamo vivere nella paura. La paura è il nostro nemico, a livello geopolitico, ma anche economico. Gli 80 euro rimangono in tasca perché la gente non li vuole spendere".

"Il toto Quirinale? C'è un presidente che si chiama Giorgio Napolitano. Tutte le volte che parliamo di presidenti dimentichiamo che un presidente c'è, non si è dimesso, ha accettato di rimanere. Il giorno stesso in cui si dimetterà io convoco i gruppi del Pd e inizio a discutere di quale dev'essere il profilo giusto. Il presidente della Repubblica svolge un ruolo molto particolare, non si può individuare attraverso delle primarie, almeno finché non cambia la Costituzione

"Il salva Silvio? Aspettiamo per riparare quanto fatto, a me non interessa Berlusconi interessano gli italiani. Questo decreto esce il 24, il 19 bis l'ho voluto io, per una settimana i giornali ne parlano ma non in tono negativo. Poi arriva qualcuno a dire che può riguardare anche Berlusconi, i cui servizi sociali scadono a febbraio. Siccome dobbiamo fare le riforme costituzionali e una riforma della Pa, facciamo una cosa a febbraio".

Renzi a Otto e Mezzo, 9 gennaio 2015

Matteo Renzi ospite questa sera, 9 gennaio 2015, a Otto e Mezzo per recuperare la partecipazione del 7 gennaio saltata in seguito all'attentato a Charlie Hebdo. Ed è inevitabile pensare che proprio di quanto avvenuto a Parigi si parlerà abbondantemente, soprattutto visti i timori anche per l'Italia e viste le nuove misure per affrontare il problema dei foreign fighters che il governo ha messo allo studio (si parla di 53 italiani di ritorno dalla Siria, dove hanno combattuto nelle fila dello Stato Islamico).

Inevitabilmente sarà questo il tema al centro della puntata. Ma di cose di cui parlare, restando nel recinto italiano, ce ne sono parecchie altre. A partire dal toto Quirinale, argomento dal quale non si può sfuggire a meno di una settimana dalle dimissioni di Napolitano: affosato, o così pare, il nome di Romano Prodi, resta da capire chi sarà il prossimo presidente della Repubblica, frutto evidentemente sempre del patto del Nazareno.

Sempre restando in tema di patto del Nazareno, si parlerà anche di Italicum, visto che la nuova legge elettorale è da poco sbarcata al Senato dove sta di nuovo mettendo a dura prova i rapporti tra renziani e minoranza Pd e dove si attende un altro test della tenuta degli accordi tra Renzi e Berlusconi (che non sembra gradire molto il premio di maggioranza alla lista).

Altro tema sicuramente caldo resta quello della norma salva Silvio, di cui il premier si è pubblicamente preso ogni responsabilità, rimandando però la resa dei conti a un consiglio dei ministri di febbraio inoltrato. Per il momento, Renzi si è limitato a promettere che Berlusconi sconterà fino all'ultimo giorno della sua pena, ma ancora non è dato sapere che fine farà una norma grazie alla quale in tanti potrebbero avvantaggiarsi.

Schermata 2015-01-09 alle 09.56.57

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO