Regionali Campania, Renziani: "Gennaro Migliore candidato e niente Primarie"

Gennaro Migliore

La data delle Primarie Pd in Campania, in principio, era sta fissata per l'11 gennaio. Poi, a fine dicembre, era slittata al 1 febbraio. Ora, notizia ieri, le consultazioni potrebbero essere perfino annullate.

La scelta di togliere di mezzo le primarie, secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, sarebbe fortemente sostenuta da "una sorta di coordinamento di renziani di tutte le ore e latitudini", che vorrebbe un accordo sul nome di un candidato unitario, che metta da parte la preannunciata competizione tra Vincenzo De Luca, Andrea Cozzolino e Angelica Saggese.

Secondo le indiscrezione, alla riunione di ieri, che ha messo in campo l'ipotesi del superamento delle primarie, hanno partecipato molti nomi di spicco del Pd campano: il senatore Enzo Cuomo, i deputati Simone Valiante, Salvatore Piccolo, Luigi Famiglietti, i consiglieri regionali Lello Topo e Peppe Russo, Luciano Crolla, Tommaso Ederoclite e Pasquale Granata, Nicola Marrazzo, il lettiano Geremia Gaudino. A mancare sono ancora i voti delemiani, ma pare che sia solo questione di tempo.

Inoltre, a breve, dovrebbe essere stilato un documento unitario da presentare al Pd nazionale. Il testo richiederà in maniera formale l'annullamento delle primarie e il sostegno ad un candidato unico. Successivamente, sarà convocata l'Assemblea Regionale per presentare il candidato a Palazzo Stanta Lucia.

Ma su chi punta il Pd per le Regionali campane? Il nome che metterebbe tutti d'accordo dovrebbe essere quello di Gennaro Migliore. Quest'ultimo, dopo aver abbandonato il gruppo di Sinistra Ecologia e Libertà, si è iscritto, come è noto, al Partito Democratico.

Secondo le "malelingue", Migliore abbandonò Sel non tanto "per costruire un Pd nuovo e aperto a culture diverse" (come ebbe a dire lo stesso deputato napoletano), ma piuttosto per per diventare sindaco di Napoli. E la previsione, alla fine, non si è allontanata troppo dalla realtà.

Migliore, infatti, non correrà per la carica di primo cittadino del Capoluogo campano, ma, quasi certamente, per quella di Governatore della Regione. E pare che lo farà come candidato "calato dall'alto", voluto dal segretario Matteo Renzi, che in questo modo avrebbe intenzione di mettere fine alla guerra intestina tra i democratici locali.

Staremo a vedere ora se tutto il Pd campano accetterà di buon grado il nome di Migliore, ricomponendo così tutte le spaccature che erano emerse fino al 30 dicembre scorso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO