La Nazione svela il mistero Villari: è un democristiano


Se vi state appassionando anche voi alla vicenda Villari – Vigilanza Rai -ma che diavolo combinano quelli del Pd, il commento di Andrea Cangini sul Quotidiano Nazionale di oggi potrà corroborare le vostre riflessioni. La spiegazione di Cangini sulla genesi di questa vicenda ed anche sulla sua conclusione è semplice e lineare: Villari è un democristiano e come tale non mollerà la poltrona ottenuta neppure se lo espellono dal Pd.

“Un democristiano, dicono dicono i veltroniani”. E' in quell'aggettivo c'è tutto il senso del loro disprezzo. Che poi, in effetti, democristiano Riccardo Villari lo è fin nel midollo. Nasce come pupillo di Enzo Scotti, soprannominato “Tarzan” per l'abilità con cui ai tempi gloriosi della Prima Repubblica saltava da una corrente all'altra del partito in base alla convenienza del momento. Di liana in liana, dunque, Villari è passato per la Dc, il Cdu, il Ccd, l'Udr, l'Udeur, la Margherita, il Pd. Ed ora che, dopo 52 anni di attesa, glie l'hanno finalmente passata terrà la palla finché potrà.

L'analisi di Cangini assesta però anche qualche colpo a Di Pietro e Veltroni, responsabili entrambi di democristianismo: il primo perché aveva promesso di aderire ai gruppi parlamentari del Pd e poi si è rimangiato la parola; il secondo perché attraverso il fido Bettini e Gianni Letta chiuse un accordo con Berlusconi non solo sulla presidenza della Vigilanza, ma sull'intera governance della Rai, ma poi, trovando una forte contrarietà nel partito, avrebbe smentito e negato l'accordo.

Il suicidio politico del Partito democratico prosegue, lento e doloroso...

Aggiornamento: una tempestiva e gradita segnalazione fa risalire la spiegazione delle scelte “etiche” del Villari al 15 novembre, giorno in cui questo blog riportava la biografia e le abitudini politiche del nuovo presidente della Vigilanza Rai. Rete batte quotidiano 1 a 0.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO