Le pagelle del mercoledì

Sergio Zavoli: a prescindere. Voto + 10. Non si sa ancora come andrà a finire la soap Rai. Forse i colpi di scena non sono finiti. Tutte le parti in causa meritano un forte segno negativo. Sergio Zavoli, come dice la Fnsi, ha “una storia professionale di raro prestigio, e una passione per i valori del servizio pubblico che non teme di andare contro il modello televisivo dominante del vuoto spacciato per modernità”. Chissà se il peso opprimente e deprimente dei partiti stroncherà anche uno come Zavoli?

Pd-Villari: confusi. Voto – 9. Veltroni ha gestito nel peggior modo possibile la vicenda Rai. E il neo presidente eletto alla Vigilanza Villari non si sa ancora se definirlo una “vittima” o il solito “furbetto” saltimbanco. Ma la farsa continua. Dice Anna Finocchiaro: “Per tutto il giorno abbiamo provato a telefonare a Riccardo Villari senza riuscirci. Non risponde, deve essere confuso e forse sta riflettendo su quel che è successo”. Già, che è successo? Villari non risponde perché non sa se lo chiama il Pd o il Kgb.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO