Le prime pagine dei quotidiani di oggi, 20 novembre 2008


Il prezzo fissato per il passaggio delle spoglie di Alitalia alla nuova Compagnia aerea italiana e le minacce di Al Quaeda al nuovo presidente americano Barack Obama sono le principali notizie di apertura dei quotidiani in edicola questa mattina.

Le prime pagine di oggi offrono poi una variegata serie di spunti: l'Unità annuncia la rivolta degli enti locali contro i previsti tagli nei trasferimenti dallo Stato e rilancia la richiesta rivolta dall'Associazione nazionale magistrati all'Onu per tutelare la propria indipendenza dagli attacchi del premier. Il Sole 24 ore lascia trapelare la possibilità che la Robin Tax venga estesa anche ai gestori di telefonia mobile ed anticipa alcuni dei provvedimenti su Irap e Irpef che dovrebbero entrare a far parte del pacchetto anti-crisi del governo. Massimo Gramelli, sulla Stampa, firma un Buongiorno dedicato al celebre Pizzino La Torre – Bocchino mentre Fabrizio Geremicca riflette sullo spettacolo che la Buona politica sta dando con la vicenda della Vigilanza Rai. Libero dedica l'intera pagina a Silvio Berlusconi (cosa peraltro insolita) chiedendosi se è un corruttore o un cucù ed ospitando il confronto in proposito tra Marcello Veneziani e Massimo Giannini. Il Giornale apre invece con un attacco agli amministratori locali del Partito democratico, responsabili di una “parentopoli” nazionale fatta di assunzioni in società pubbliche di familiari e parenti vari. Il Foglio segnala i Piccoli ricatti tra amici che bloccherebbero il disegno di legge Alfano a causa di un regolamento di conti interno alla maggioranza e dedica un approfondimento al ministro della cultura intitolato La Banda di Bondi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO