Piazzapulita | Puntata 26 gennaio 2015

Piazzapulita: la puntata del 26 gennaio 2015

00.25 Finisce la puntata.
00.22 De Monticelli: "L'Italia ha più porti turistici che distributori di sigarette. È cementificazione che ha distrutto".
00.21 Fassina ricorda il calo degli elettori registrato alla regiornali in Emilia.
00.12 In un servizio il caso delle primarie del Pd in Liguria. Cofferati: "Non è stato facile lasciare il Pd". La comunità dominicana ha votato per Baita?
00.10 Sgarbi si infuria: "Non voglio pagare le tasse per pale eoliche e rotatorie che distruggono il patrimonio italiano".
00.07 Sgarbi: "I musei non devono essere a pagamento, ma gratuiti". E tira in ballo i costi alti delle intercettazioni telefoniche. Per il critico d'arte il problema in quella parte di Sicilia è di tipo organizzativo.
00.06 58 persone impiegate per la casa natale del premio Nobel Pirandello. Ma non ci sono né brochure né guide.
00.03 Il reportage si occupa anche di Aidone, provincia di Enna: niente turisti, ma i dirigenti e i custodi non mancano.
23.54 In onda un reportage su Selinunte: le bellezze d'Italia abbandonate a se stesse. In realtà i custodi ci sono ma nessuno sorveglia i pezzi. Così, ci si può portare a casa un capitello.

csutod

23.43 Sgarbi: "La forza di Tsipras è nella parola dignità". De Monticelli contesta la definizione di Tsipras come euroscettico.
23.40 Sgarbi: "Prodi sarebbe il peggiore Presidente. Lui e pochi altri hanno voluto l'euro, che è una dannazione".
23.35 In studio alcuni giovani tesserati del Pd. Uno di loro: "Il M5S non vuole parlare con gli altri, è ovvio che Renzi si rivolga a Forza Italia". E fa il nome di Veltroni. Una ragazza: "Manca un candidato che sia il candidato di tutti e non il candidato di Berlusconi. Penserei a Cassese".
23.30 L'intervista a Thomas Piketty: "Si investono più soldi a risanare il debito che ad educare i giovani. Il problema dell'Europa non è Tsipras ma l'ipocrisia delle istituzioni europee".
23.24 Fassina: "Syriza non è un partito estremista. È estremista chi pensa che si possa vivere con 500 euro al mese". Pubblicità.
23.17 Fassina sul valore politico delle elezioni greche: "Per la prima volta dopo tanti anni in un Paese debole ritorna la democrazia".
23.16 Fassina convinto che la ricetta della Troika sia dannosa.
23.14 Per Fassina Renzi dovrebbe ispirarsi ai programmi di Syriza per quanto riguarda il lavoro.
23.10 Il confronto tra Tsipras e Renzi.

cam
poli

23.09 Fassina: "In Grecia avrei votato Tsipras, nonostante Syriza non faccia parte della famiglia socialista".
23.02 In onda un servizio sulle elezioni in Grecia. Le immagini dell'esultanza dei sostienitori del leader di Syriza.
23.01 Il secondo tweet del Premier.


22.59 De Monticelli a Fassina: "Perché non proponete cose che abbiano somiglianza con valori che stanno a cuore a tutti?"
22.58 Giannino: "Questo tweet mi dispiace molto".
22.54 Renzi ha twittato.


renzi piazzap

22.53 Magalli parla di metodo Boffo da parte del quotidiano Libero contro di lui. Poi annuncia: "Qualche deputato mi ha fatto sapere che mi voterà".
22.52 Magalli: "Questi ragazzi non vogliono la rivoluzione, ma voglion far capire qualcosa ai politici. Sono subito marchiati con antipolitica, che non significa niente".
22.44 Pubblicità, poi Giancarlo Magalli. L'intervista al conduttore:

Non è uno scherzo, i giovani prendono le distanze dalla casta, dai nomi ufficiali.

magalli la7

22.41 Sgarbi fa il nome di Chiamparino. Feltri: "Veltroni è un coperchietto che va bene su tutti i pentolini".
22.38 Fassina: "Non voterò un taglia-nastri, ma nel caso lo dirò apertamente, non farò il franco tiratore".
22.36 Sgarbi spiega a suo modo di essere il no a Veltroni: "Hai mai letto un libro di Veltroni? È laureato? Ha un significato aver studiato?". Quindi menziona Veronesi e Petrini. Fassina precisa: "La Presidenza della Repubblica dovrebbe andare a una persona che ha avuto e che ha un rapporto con la politica".
22.34 Cerasa:" Veltroni potrebbe essere un re non grigio, mentre Renzi vorrebbe un Presidente grigio. Renzi vuole una persona creata da lui".
22.32 Berlusconi non vuole Mattarella. Feltri: "Non è un personaggio di spicco, non mi soffermerei su questo nome".
22.28 Feltri su Amato: "È l'usato sicuro, cercherei qualcosa di più fresco". Altro nome è quello di Finocchiaro. Feltri: "Inchiodarla per l'episodio dell'Ikea mi sembra una scorrettezza. È una persona perbene; è adatta a quel ruolo, ma non è l'unica".

anna finocchi

22.22 Sgarbi ricorda che Grillo propose Di Pietro al Quirinale. Poi ammette di preferire Muti a Prodi.
22.20 Per Sgarbi la democrazia è minacciata dai magistrati che assumono ruoli politici. E cita il caso De Luca.
22.16 De Monticelli: "C'è un rischio per la nostra democrazia. Dei contenuti del Patto del Nazareno non si ha conoscenza, è un patto non visibile".
22.13 Secondo Giannino furono i dalemiani a impallinare Prodi. Cerasa precisa: "Bersani non è stato fatto fuori dai 101, ma si è fatto fuori da solo".
22.10 In onda un servizio di Sortino già trasmesso lo scorso anno: Bersani e De Micheli commentano il disastro Prodi insinuando una responsabilità di Renzi.
22.08 Fassina: "Grillo gioca al tanto peggio tanto meglio. Se al Quirinale va una figura che può essere attaccata allora è soddisfatto". Cerasa concorda: "Grillo è il primo tifoso del Nazareno".
22.05 Fassina: "Dobbiamo trovare l'unità non solo nel Pd, ma nella nazione". Poi chiede al M5S di "metterci in difficoltà" facendo "proposte" perché non è possibile che si tirino indietro.

fassina giannio

22.02 Fassina indica il primo criterio per eleggere il Capo dello Stato: "deve garantire l'autonomia del Parlamento".
21.53 Sgarbi punzecchia De Monticelli e difende il punto di vista cinico di Feltri. Si fatica a seguire il talk, che deraglia su altri temi.
21.50 Sgarbi chiede a De Monticelli, che ne ha scritto alcuni giorni fa: "Come dimostra che in Italia qualcuno governa con la mafia?".
21.46 La filosofa De Monticelli: "Il Presidente della Repubblica rappresenta l'unità di una nazione, non di un partito". Poi attacca, tra gli altri, Verdini: "Non è normale essere Verdini e diventare Padre costituzionale".
21.45 Per Fassina Draghi al Quirinale sarebbe un danno perché "il Presidente della Repubblica è meno importante della Bce".
21.43 Sgarbi: "Questa volta Berlusconi ha fatto una cosa giusta, forse casualmente. In passato sbaglio a staccarsi da Enrico Letta". Poi aggiunge: "Berlusconi non è il nulla, è oltre il nulla". Su Verdini: "Impresentabile, mi disgusta che parli a nome dell'Italia".
21.40 Giannino: "Padoan? Non lo considero un vero candidato, ma un candidato schermo".
21.38 Secondo Cerasa, il candidato di Renzi per il Colle è Padoan.
21.36 Cerasa: "Il Presidente della Repubblica sarà figlio della limonata tra Renzi e Berlusconi". Secondo Cerasa, Berlusconi è sicuro che Forza Italia arriverà seconda alle elezioni.

cerasa la7

21.33 Feltri: "Berlusconi da 20 anni non si confida con me. Non mi ha consultato quindi sicuramente sbaglierà".
21.33 Fassina: "Berlusconi e Renzi si sono messi d'accordo alle nostre palle? Il premio dato alla lista non si spiega solo sul piano politico, vedremo". Il democratico osserva che la legge elettorale sarebbe dannosa per Forza Italia.
21.30 Fassina sul Quirinale: "È naturale cercare il massimo accordo possibile. L'atteggiamento di Grillo è molto negativo, fa un danno ai suoi elettori e parlamentari".
21.28 Fassina sulla legge elettorale: "Non ho sospetti che ci sia uno scambio tra Renzi e Berlusconi. Ho dei punti interrogativi che vorrei venissero chiariti".
21.18 Lombardi: "Avere Veltroni come Presidente della Repubblica, dopo averlo avuto come sindaco di Roma, è come avere la recidiva di un cancro.

Lombardi

21.17 La copertina è dedicata al tema del Quirinale e alla notte dell'onestà del M5S.
21.11 Formigli lancia i temi della puntata.

corrado formigli la7

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Blogo seguirà l'intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 26 gennaio 2015

Piazzapulita, la puntata di stasera (la diciassettesima stagionale) si intitola Atene, Italia. In prima piano gli effetti delle elezioni greche sulla politica italiana, sul partito democratico e sulla corsa per il Quirinale.

Ospiti di Corrado Formigli: Stefano Fassina (PD), Vittorio Feltri (direttore de Il Giornale), Oscar Giannino (giornalista), Claudio Cerasa (Il Foglio), la filosofa Roberta De Monticelli e lo storico dell’arte Vittorio Sgarbi.

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO