Cos'è il Califfato di Derna?

Chi sono i jihadisti che combattono in Libia e che hanno proclamato la nascita del Califfato di Derna?

Derna è una città del nordest della Libia che anticamente veniva chiamata Barqa, capitale della Cirenaica: a fine novembre è stata proclamata capitale del Califfato di Derna dall'organizzazione jihadista Ansar al-Sharia, strettamente legata allo Stato Islamico.

A Derna vivono tra le 80 e le 100mila persone.

Le violenze che Ansar al-Sharia continua a perpetrare, da anni, in particolare nel nord della Libia sono solo la cartina tornasole dell'abbandono assoluto in cui è stato lasciato il paese dopo la "guerra di liberazione" contro Gheddafi voluta da Francia e Inghilterra.

Grazie ai denari qatarioti l'organizzazione è cresciuta molto, fino a stringere una vera e propria alleanza fedele con lo Stato Islamico, sancita definitivamente con la dichiarazione di fedeltà ad Abu Bakr al-Baghdadi ed al Daesh fatta nell'autunno scorso.

Tra il Califfato in Siria e il Califfato in Libia però ci sono differenze molto sostanziali: la Siria, nel mondo musulmano, è una vera e propria "terra promessa" e non a caso al-Baghdadi vi ha costituito lo Stato Islamico: solo il fatto di averlo stabilito in Siria attira in ogni momento musulmani da ogni parte del mondo perchè, com'è scritto, quella sarà la terra in cui vivranno in pace i musulmani.

Non dopo una pulizia etnica ed un genocidio sciita di dimensioni incredibili; in Libia la situazione è invece molto differente: Ansar al-Sharia (Partigiani della legge islamica) è cresciuta esponenzialmente dopo la caduta di Gheddafi, momento in cui il paese è stato letteralmente abbandonato al proprio destino dopo aver fatto terra bruciata attorno ai pozzi su cui vigevano interessi economici europei e, in generale, occidentali.

Secondo l'intelligence americana a guidare il Califfato di Derna sarebbe l'emiro Abu Nabil al-Anbari, iracheno sodale di al-Baghdadi: l'arrivo degli uomini di al-Anbari ha spazzato via persino la presenza quaedista, considerata troppo "molle" nel mettere in atto il jihad. Derna, da sempre schiacciata dal potere politico libico, marginalizzata e fortemente discriminata sotto il regime di Gheddafi, è stato per decenni terreno fertile del fondamentalismo islamico in Libia, sedato dal regime del Colonnello.

Quando però la rivoluzione libica è arrivata a conclusione, con la morte del rais, il tappo è saltato e Derna si è potuta rivelare per ciò che era: un covo jihadista già molto ben organizzato. Oggi a Derna il Califfato controlla l'amministrazione della città, l'educazione, i media e la giustizia, applicando la legge islamica in modo inflessibile secondo i dettami del salafismo radicale che caratterizza lo Stato Islamico in Siria.

Lo stadio di calcio, un tempo teatro di incontri memorabili della squadra di casa, è diventato oggi l'arena nella quale i jihadisti giustiziano chi si macchia di crimini contro l'Islam ed il Califfato.

La massiccia opera di propaganda attuata fin da subito ha garantito al Califfato di Derna un ingrandimento sostanzioso nella disperazione libica post-Gheddafi, ingrandimento che non è solo numerico ma anche geografico: oggi gli uomini del Califfato di Derna combattono duramente alle porte di Tripoli e portano attacchi al cuore borghese della città.

derna

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO