Stangata su Sky: il governo vuole aumentare l'Iva dal 10 al 20%, ma Sacconi frena

Brivido per gli abbonati Sky e delle Tv a pagamento in generale, visto che il governo sta per varare l'aumento dal 10 al 20% dell'Iva per tutti i canali pay per view. Se il provvedimento passasse, infatti, sarebbe più che probabile la rivalsa sui clienti, che peraltro hanno già visto il recente rincaro di tutti i pacchetti di abbonamento.

Inutile dire che le reazioni sono state veementi. L'opposizione a voce Pd ha parlato di regalo a Mediaset, in quanto verrebbe colpito il principale concorrente privato, mentre Tom Mockridge, amministratore delegato di Sky Italia, ha usato parole di fuoco:

"Deve essere chiaro che questo provvedimento è un aumento delle tasse per le oltre 4.6 Milioni di famiglie italiane che hanno liberamente scelto i programmi di Sky. Informeremo immediatamente i nostri oltre 4,6 milioni di abbonati di questa decisione del governo di aumentare le loro tasse, affinché in questi tempi difficili abbiano chiaro che cosa sta accadendo alla loro capacità di spesa".

Questa la posizione della Tv di Murdoch, che pare già giustificarsi per i prossimi rincari, mentre Gentiloni (Pd) ha inteso rilevare che è vero che il provvedimento andrebbe a colpire anche Mediaset Premium, ma in misura minore in quanto il canale si finanzia più con le carte pre-pagate per il calcio che con gli abbonamenti in senso stretto, come hanno rilevato anche i colleghi di TvBlog. Donadi (Idv) gli fa eco, parlando non senza qualche buona ragione di ennesima sottolineatura del conflitto di interesse vigente nel nostro paese, mentre l'Udc si mantiene cauta, sperando in un "errore".

Dal canto suo il governo, dopo aver chiarito con La Russa che si è semplicemente tolta l'agevolazione Iva "di lancio" delle Tv a pagamento, oggi improvvisamente frena. Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi ha infatti parlato di decisione spettante solo al Parlamento, lasciando intendere che tutto ancora deve essere deciso.

Di fatto come sempre quando si parla di televisione nel nostro paese i veleni si sprecano, e qualunque decisione venga presa in questo settore non può non saltare fuori la vecchia questione del conflitto di interessi. Colpa di Berlusconi? Forse. Ma certamente non solo. L'unica cosa certa è che gli abbonati Sky faranno meglio a mettere mano al portafoglio.

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO