Ballarò, puntata 3 marzo 2015

Ballarò: questa sera, 3 marzo 2015, la nuova puntata del talk show politico di Raitre.

[live sid='live_0'] ballaro 23 febbraio 2015 editoriale giannini

Ballarò, 3 marzo 2015: diretta

00:05 Con le scuse a Bianca Berlinguer per aver sforato, Gianni augura buona notte e buona fortuna. Puntata finita.

23:57 Giannini, nel lanciarla, parla di nuova serie. Si tratta del nuovo episodio della web serie satirica Il Candidato. Titolo: Il ricatto. Zucca si lascia convincere dal suo staff a tentare un ricatto ai danni del Ministro della giustizia.
ballaro 3 marzo 2015 il candidato

23:55 Cartello sulla ripresa economica: gli italiani ci credono? 1 su 4 del campione. Le intenzioni di voto, invece, ancora a vantaggio del Pd con 37,2%.
ballaro 3 marzo 2015 cartello 2

23:39 Barbagallo: "Salvare innanzitutto la fabbrica. Se parliamo di lavorare la domenica, molto pubblico impiego (trasporto, ospedali) lavorano domenica e festivi. Qualche sacrificio bisogna farlo".
ballaro 3 marzo 2015 barbagallo

23:28Replica di Poletti: "Legge Fornero fatta male. Una serie di problemi abbiamo cercato di risolverli. Dobbiamo trovare una risposta a questo problema che è all'ordine del giorno. O dal punto di vista pensionistico o da quello degli ammortizzatori sociali.

23:21 Collegamento con Francesca Fagnani da Firenze con i pensionati. Il primo pensionato al Ministro chiede se è giusto togliere un diritto, quale l'art.18, fatto passare per un privilegio.
ballaro 3 marzo 2015 pensionati firenze

23:19 Freccero loda il servizio di Presa Diretta come il più bel servizio televisivo del momento.

23:14 Airaudo: "E' giusto o no prendere 3 euro all'ora? E' giusta la svalutazione del lavoro? Se guardiamo al caso di Melfi, bisognerebbe far lavorare su ritmi adeguati quei lavoratori, non lavorare la domenica pomeriggio. Ci sarebbe qualche assunzione in più. Su Benetton vorrei dire qualcosa, capisco che sia entusiasta. Per un imprenditore 3 anni di incentivi vuol dire che un anno lo paghiamo noi". Poletti: "Non è accettabile, prima ci lamentiamo per il precariato". Airaudo: "Avete fatto un contratto atipico, a tempo indeterminato e sono licenziabili".
ballaro 3 marzo 2015 poletti araudo

23:10 Poletti: "Questa Italia era ferma da 20 anni. Era meglio la Fiat di prima? Avrebbe chiuso e avremmo i lavoratori per strada". Poi Giannini manda un servizio di Presa Diretta sul tema dei mini-job in Germania.

23:06 Freccero: "Nella parte precedente la bellezza del capitalismo: creatività, innovazione, lusso. E quui vediamo la miseria, l'atrocità del capitalismo che diventa macchina infernale. Quando c'è fuso orario tra bellezza e schiavitù nascono i Salvini, i fascismi. Non serve un tweet. Non c'è una destra, una sinistra, c'è 'attacchiamo le cose con lo spago'.
ballaro 3 marzo 2015 freccero

23:01 Servizio sulla Fiat di Melfi, secondo Renzi e Marchionne il primo modello di fabbrica.

22:55 Benetton: "Vero che Italia investe poco in ricerca e sviluppo. In primis in Italia esiste poco dialogo tra impresa e università. Poi ricordarsi che esistono sempre settori trainanti in cui, a pioggia, si estendono gli effetti favorevoli. Su questo serve una strategia. L'Italia deve focalizzare i punti di forza in cui ci sono competenze scientifiche. Dobbiamo essere fiduciosi perché l'alternativa è peggiore".

22:49 Servizio sulle start up di italiani realizzate negli Usa.

22:45 Giannini si collega con Alessandro Benetton che sugli accenni di ripresa economica dice: "Questo tipo di segnali ci fa pensare che l'Italia ce la possa fare. Una sorta di congiunzione astrale. Chiaro che come diceva Seneca 'non ci sono venti favorevoli se il marinaio non sa guidare la barca'. Dobbiamo tutti remare nella stessa direzione e immaginare un mondo che sia diverso. Abbiamo vissuto grandi discontinuità storiche. La situazione è ancora critica, ma ci conviene essere progmatici nell'analisi. Questo ciclo che viene dal dopoguerra è finito e dobbiamo iniziarne un alto. Tutti devono essere disposti. Se assumerò? Il Jobs Act ha caratteristiche interessanti. come tutte le riforme può essere migliorato, ma porta innovazione per accesso al lavoro, va ad affrontare il tema della conciliazione tra lavoro e famiglia. Abbiamo aperto anche prima del Jobs Act. Pittarosso è passato da 600 unità a 1200. Sono facilitatori, strumenti utili, ma che non risolvono il problema".
ballaro 3 marzo 2015 benetton

22:36 Servizio sul Jobs Act e sull'ormai famigerato "contratto a tutele crescenti".

22:24 Collegamento da Carugate (MI) dove ci sono i benzinai cdella rete autostradale che hanno indetto uno sciopero. Il min. Poletti: "Esiste un problema di fisco che va affrontato. Ma va trovato spazio all'interno del bilancio. Lo possiamo fare quando ci sono le condizioni e il lavoro che abbiamo fatto è in questo senso".
ballaro 3 marzo 2015 carugate

22:18 Gualmini: "Gli 80 euro sono serviti. E' ovvio che ogni volta c'è chi è sopra e chi rimane indietro all'asticella. Ma la politica deve fare delle scelte e darsi delle priorità".
ballaro 3 marzo 2015 gualmini

22:14 Poletti: "Non è sufficiente questo segnale di ripresa perché ci sono stati 7 anni di crisi. Quando penso ai 130mila posti di lavoro, penso che sono 130mila che portano a casa uno stuipendio. Dato che non va sminuito né enfatizzato. Sarebbe da autolesionisti non vedere questo margine".
ballaro 3 marzo 2015 poletti

22:10 Freccero: "Non è una situazione rosea. La Lega sta prendendo posto per la mancanza di sinistra. Quella di Salvini è una destra molto forte, fascista. Non è un bel fenomeno, dovuto alla mancanza di sinistra".
ballaro 3 marzo 2015 freccero

22:01 Al rientro dalla pubblicità i nuovi ospiti tra cui il Ministro del Lavoro Poletti, Gualmini, Barbagallo della Uil, Airaudo, Freccero. La copertina di Alessandro Poggi sui principali fatti e dichiarazioni politiche della settimana.
ballaro 3 marzo 2015 copertina

21:54 Sondaggio della Ghisleri: il campione non pensa, in maggioranza, che sia un intervento contro le toghe. Poi servizio sulla Terra dei fuochi al Nord.
ballaro 3 marzo 2015 cartello

21:50 Sul tema viene mandata una clip con le dichiarazioni di Gaia Tortora: "Passo importante. I magistrato hanno una responsabilità ed è giusto che paghino come tutti gli altri. Se ci fosse stata quando c'era mio padre non avrebbero fatto la carriera che hanno fatto". Orlando: "E' tutto tranne che un'intimidazione nei confronti della magistratura".

21:45 Ancora pagelle della Stasio. Sulla responsabilità civile dei magistrati: "4. Penso sia una legge sbagliata per come è stata presentata, manda un messaggio sbagliato, come se finora non esistesse una legge. Di gravità terribile il presupposto perché parte dal numero di condanne". Giannino: "Non condivido il voto di Donatella, sono un liberale puro. Il problema è quello di andare incontro a un sentimento diffuso che non è condanna dei magistrati, ma una maggiore responsabilizzazione".

21:38 Da Palazzo Chigi il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini: "Tutte misure nel disegno sono priorità e le assunzioni sono una di esse. Ci sarà delega al governo. Con i precari abbiamo impegni precisi, c'è la volontà di concretizzare l'autonomia delle scuole. Prossimo martedì ci sarà il provvedimento. Tre misure fiscali, il 5 x 1000, lo school bonus sgravio per chi investe nell'Istruzione, infine sgravio per chi sceglie di mandare figli nelle scuole paritarie".
ballaro 3 marzo 2015 ministro giannini

21:35 Orlando replica ai voti dicendo che se fosse stato ospite la prossima settimana i giudizi sarebbero stati più alti.

21.30 Pagellone affidato a Donatella Stasio che sulla corruzione: "Sono abbastanza severa, non do un giudizio positivo. La corruzione non era nell'agenda Renzi, lo ricordò Saviano su Repubblica e per questo fu chiamato Cantone. Solo davanti ai grandi scandali Mose, Expo. Voto 4". Sul falso in bilancio:"Abbiamo assistito a dei cambiamenti, annunci. Prima prospettato in un modo poi in un altro, aspettiamo di vedere questo emendamento. però visto che pare questo testo ci sia per poterci ragionare, 5 d'incoraggiamento". Sulla prescrizione: "Tema gravissimo, che ci viene ricordato dall'Europa. Non merita un approccio come quello del governo che rispetto al testo base si va per le lunghe. Voto 4". Oscar Giannino concorda.
ballaro 3 marzo 2015 stasio

21:27 Orlando: "Dal punto di vista politico sembrerebbe la conseguenza della legge Severino". Sul caso di De Luca, che ha vinto le primarie in Campania: "Ci sono valutazioni diverse, in questi casi niente leggi ad personam anche se però, parliamo di sentenze non ancora definitive".

21:22 Servizio sui vitalizi agli ex onorevoli con condanne passate in giudicato. I diretti interessati, intervistati, o non rispondono oppure ritengono intoccabili i loro vitalizi.

21:15 Primi ospiti, Ministro della Giustizia Andrea Orlando, i giornalisti Donatella Stasio e Oscar Giannino.
Viene fatta sentire l'intercettazione che riguarda un fatto di corruzione.
Orlando: "Non basta quello che stiamo facendo. L'intervento penale è la cura, ma serve la prevenzione. Poi c'è un sistema mutuato dalla lotta alla criminalità organizzata che spinge a collaborare sul fenomeno corruttivo. Inoltre sulla lotta alla corruzione abbiamo il parametro internazionale".
ballaro 3 marzo 2015 orlando

21:07 Editoriale di Giannini che anticipa temi: "Tre piani di riforme, scuola, lavoro, giustizia. Parleremo con i Ministri". Poi la password del politologo Ilvo Diamanti che, questa sera, è Bel Paese.
ballaro 3 marzo 2015 editoriale giannini

Ballarò, 3 marzo 2015: anticipazioni


Stasera, su Rai 3 alle 21:05, andrà in onda la ventitreesima puntata della nuova edizione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico condotto da Massimo Giannini. Vediamo quali saranno i temi e gli ospiti di questo nuovo appuntamento.

Ballarò, 3 marzo 2015: tema della puntata

"Scuola, lavoro, giustizia: tre riforme per la crescita?" è il titolo della puntata di Ballarò di questa sera. La disoccupazione cala, l’uscita dalla crisi potrebbe essere vicina e le riforme diventano ancora più urgenti: quella della scuola che il Governo varerà domani in Consiglio dei Ministri, il discusso Jobs Act, di cui nei prossimi mesi si attendono gli effetti, e quella della giustizia, che per il momento però riguarda solo la responsabilità dei magistrati. Lavori in corso, quindi, mentre fisco e burocrazia tolgono ancora il sonno alla maggior parte degli italiani.

Ballarò, 3 marzo 2015: ospiti

ballaro poletti

Saranno ospiti del programma, tra gli altri, il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando e quello dell’Istruzione Stefania Giannini. Con loro Giorgio Airaudo di Sel, il Vicepresidente della Regione Emilia Romagna Elisabetta Gualmini, il Segretario Uil Carmelo Barbagallo, Carlo Freccero e i giornalisti Donatella Stasio e Oscar Giannino.

Nel corso del programma ci sarà spazio anche per l’imprenditore Alessandro Benetton che sarà protagonista di un faccia a faccia con il conduttore Massimo Giannini.

Ballarò, 3 marzo 2015: Il Candidato


Torna, dopo una settimana di pausa, sul finire della puntata, l'appuntamento con la web serie satirica Il Candidato. Il nuovo episodio, interpretato sempre da Filippo Timi nei panni dell'aspirante politico Piero Zucca, si intitola "Il ricatto".
ballaro 17 febbraio 2015 candidato

Ballarò, 3 marzo 2015: come seguirlo in Tv e in streaming

Il talk show va in onda ogni martedì, a partire dalle 21:05, su Rai 3. Ma si può seguire la puntata anche in streaming sul sito Rai.tv e, naturalmente, seguire e commentare la nostra diretta su Polisblog, magazine di Blogo.

Ballarò, 3 marzo 2015: come seguirlo sui social network

Oltre a poter rivedere i contenuti video sul sito ufficiale del programma www.ballaro.rai.it Ballarò si può seguire anche sulla pagina Facebook e sull'account Twitter oltre che commentare usando l'hashtag #ballarò :

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO