Forza Silvio: Berlusconi pronto al lancio di un nuovo partito?

La crisi di Forza Italia ha convinto il Cavaliere. Bisogna ricominciare da capo, ancora una volta.

Aggiornamento 11.54 - Dall'ufficio stampa di Forza Italia sono già arrivate le smentite: "Il presidente Berlusconi non ha mai pensato di 'rottamare' Forza Italia, né tantomeno ha lavorato per farlo. (Si tratta di) fantasiose illazioni in merito alla volontà del presidente Berlusconi di dare vita a nuove formazioni politiche. Questo continuo ricorso a ricostruzioni giornalistiche totalmente infondate contribuisce unicamente a far perdere credibilità a chi fa informazione".

Forza Silvio: un nuovo partito per Berlusconi?

Berlusconi ne è convinto, bisogna ripartire da un nuovo partito. Che potrebbe prendere il nome di Forza Silvio. Prima di vedere quali sono le ipotesi, più o meno fantasiose, che si stanno facendo strada, partiamo dalle certezze: i sondaggi politici continuano a mostrare, impietosi, la crisi nera di Forza Italia; lo scontro tra Silvio Berlusconi e Raffaele Fitto assume toni sempre più drammatici e fa passare un'immagine litigiosa del partito (una novità, in una forza politica da sempre monolitica); la decisione di Salvini di tenersi alla larga da Forza Italia complica, e di molto, le possibilità di una ricostruzione della coalizione del centrodestra.

Per tutte queste ragioni, stando alle indiscrezioni di Repubblica, il Cavaliere si sarebbe deciso ad abbandonare Forza Italia e a lanciare un nuovo partito, il cui nome richiama pari pari quello dei club (fallimentari) coordinati da Marcello Fiori: Forza Silvio. Un partito sempre più all'insegna di un singolo leader, quindi. E poco importa che questo leader sia incandidabile ancora per qualche anno, che sia ormai prossimo agli 80 anni e che abbia decisamente intrapreso (da un po') la fase discendente della sua parabola politica. Restare alla guida di un partito balcanizzato è talmente indigesto al Cavaliere che preferisce dare vita a un movimento iperpersonalistico e che, inevitabilmente, lo porterebbe a percentuale sempre più trascurabili.

I primissimi test parlano di un possibile gradimento del 10/12%. E quindi in linea con i consensi che Forza Italia fa registrare oggi, meno quel 1,5% che - sempre secondo Berlusconi - Fitto sarebbe in grado di portare con sé. E però, è ormai noto come i test preliminari diano sempre risultati molto ottimistici (anche Ncd avrebbe dovuto essere una forza del 9%...). In tutto questo, che fine farebbe Forza Italia? Sarebbe abbandonata al suo destino, lasciata a questo punto nelle mani di Raffaele Fitto e dei suoi, alle prese però con la disgrazia economica di un Berlusconi che ritira le fideiussioni per colmare i debiti da 80 milioni che il partito ha accumulato.

Forza Silvio, ovviamente, potrebbe invece godere del patrimonio personale di Berlusconi. Fermo restando che quello che eventualmente nascerà sarà sicuramente un partito low cost: sede da 300 metri quadrati invece dei 3mila di San Lorenzo in Lucina, pochissimi dipendenti, anche pochissimi dirigenti. Giusto gli appartenenti al cerchio magico di cui il Cavaliere ancora si fida (Mariarosaria Rossi in primis). L'annuncio dovrebbe arrivare subito dopo l'election day.

forza silvio nuovo partito berlusconi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO