M5s: al via "Microcredito 5 Stelle" finanziato con parte degli stipendi e della diaria


I pentastellati sono stati di parola: parte il progetto Microcredito 5 Stelle, annunciato nel maggio del 2013, quando entrarono per la prima volta in Parlamento. Saranno disponibili fino a 25 mila euro di finanziamento (con una possibile ulteriore integrazione di 10mila, per un totale di 35mila euro) per circa duemila imprese già da subito. Inoltre, Beppe Grillo specifica sul suo blog: "non servono garanzie reali, basta un business plan e un'idea sostenibile di impresa. Il credito viene erogato a tassi molto bassi su un termine fino a 7-10 anni".

La dotazione in possesso del Movimento è attualmente di 50 milioni di euro "e lo strumento sarà un fondo di rotazione, sempre alimentato dalle rate restituite e dai nuovi stanziamenti che arriveranno dagli stipendi del M5S e dal Mise (Ministero dello Sviluppo Economico ndr)". Il primo versamento corrisponde alla cifra di 10 milioni. Questi soldi sono stati raccolti attraverso il secondo e terzo Restituion Day, manifestazione nella quale i parlamentari 5 stelle hanno versato la metà delle indennità insieme alle eccedenze della diaria non rendicontata.

L'iniziativa è stata presentata oggi in una conferenza stampa, tenutasi al mercato Testacccio di Roma. C'era anche il Vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, che ha dichiarato:

"Possiamo salvare un’impresa al giorno per i prossimi 10 anni, i soldi li mettiamo noi dai nostri stipendi. Sappiamo bene che il problema per aziende, piccoli imprenditori e commercianti, non sono solo i soldi ma anche le lungaggini burocratiche. Per questo abbiamo creato un sito, www.microcredito5stelle.it che ha l’obiettivo di aiutare i cittadini a superare gli ostacoli"

Di Maio ha poi lanciato un appello alle altre forze politiche, affinché aderiscano anche loro all'iniziativa:

"In due anni il movimento è riuscito a restituire 10 milioni di euro. Quanto si potrebbero aiutare le imprese se lo facessimo tutti? Per questo lancio un appello, il Paese ne ha bisogno"

Infine il giovane parlamentare ha spiegato che il percorso per ottenere il credito è riassumibile in tre fasi: a) ci si reca, innanzitutto, presso l'ufficio più vicino di consulenti del lavoro (con loro è stata attivata una partnership gratuita); b) A questo punto entra in gioco un intermediario (Poste o banche) per accedere al fondo; c) Una volta presentata la documentazione necessaria e approvato il progetto, trascorrono 10 giorni per ottenere il finanziamento.

Nel piazzale, dove si è svolta la conferenza stampa, i parlamentari 5 stelle hanno srotolato uno striscione con la cifra dell'assegno da 10 milioni, confluiti nel fondo per il microcredito. Successivamente hanno girato tra i banchi del mercato rionale per spiegare a visitatori e commercianti il progetto.

di maio

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO