Elezioni Regionali Liguria 2015: il civatiano Pastorino si candida

Il deputato lascia il gruppo Pd e si candida con l'appoggio di Sel e degli altri partiti di sinistra

Non sarà ancora la scissione nel Pd, ma un mini strappo da parte dell'ala civatiana arriva, e arriva proprio dalla Liguria dove già si era consumato l'addio di Sergio Cofferati, sconfitto (a suo dire per brogli) nelle primarie di coalizione dello scorso gennaio.

Luca Pastorino, sindaco di Bogliasco e deputato vicino a Pippo Civati, ha deciso di lasciare il Pd e candidarsi alla guida della Regione sfidando Raffaella Paita, uscita vincitrice dalle primarie di gennaio ed esponente dell'attuale giunta Burlando. Al fianco di Pastorino ci saranno Sel, Prc, Pdci e Lista Doria, in pratica quei partiti che già a gennaio avevano cercato di convincere Cofferati a candidarsi ugualmente nonostante la sconfitta alle primarie, e pare sia stato proprio Cofferati a convincere Pastorino al grande passo.

La notizia era nell'aria già dalla settimana scorsa, quando Pastorino aveva lanciato una lista civica chiaramente incompatibile con quello che è il programma elettorale di Raffaella Paita, ma la conferma ufficiale è arrivata solo ieri, con l'uscita dal Pd e l'annuncio della candidatura. Già annunciata per metà aprile una manifestazione a Genova in difesa della Costituzione e che rappresenterà il primo grande evento a sostegno di Pastorino, con la partecipazione di Pippo Civati.

Sono molto emozionato perché stiamo facendo un percorso innovativo e importante, ci mettiamo in discussione facendo un passo indietro sulle nostre posizioni personali e uno avanti sulle idee che dobbiamo mettere in campo. Si tratta di un progetto nuovo, ovvero fare qualcosa per la Liguria di alternativo alla politica degli ultimi anni

ha dichiarato il 44enne sindaco di Bogliasco, secondo cui la sua candidatura e la coalizione che lo sostiene si rifà ai valori di Italia Bene Comune, la coalizione di centro sinistra delle elezioni 2013. "Noi siamo rimasti lì, è qualcun altro che si spostato".
Rammarico da parte del Pd e di Raffaella Paita, che ha accusato Pastorino di "voler fare più male al Pd che a lei". Vani gli appelli del vicesegretario Pd Guerini, che ha paventato il rischio di favorire così il centrodestra: Pastorino è uscito anche dal gruppo Pd alla Camera.

Foto da Facebook

11083834_753206811461995_7710806751875692401_n

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO