Referendum pirogassificatore, Val d'Aosta. Risultati definitivi: ha vinto il sì, approvata la legge regionale sui rifiuti

11.54: sono state scrutinate tutte le schede del referendum propositivo e sono dunque disponibili i risultati definitivi. Il sì ha vinto largamente, con il 94,02% dei voti. 5,98% per il no. 0,67% le schede nulle, 0,86% le bianche.

Referendum Valle d'Aosta - Risultati provvisori 001

Referendum Valle d'Aosta 18 novembre 2012 - Risultati

Referendum Valle d\\\'Aosta 18 novembre 2012 - Risultati
Referendum Valle d\\\'Aosta 18 novembre 2012 - Risultati
Referendum Valle d\\\'Aosta 18 novembre 2012 - Risultati

10.39: ecco i primi risultati. Dopo lo spoglio in 70 comuni su 74, il sì è al 94,06%, il no al 5,94%.

Ad Aosta, già scrutinate le 30 sezioni. Il sì è al 94,55%, il no al 5,45%.

Come prevedibile, dunque, il raggiungimento del quorum dimostrava non solo la riuscita della consultazione referendaria ma anche il successo dell'iniziativa in termini di consenso.

Affluenza: Quorum raggiunto

Referendum Valle d'Aosta Pirogassificatore 18 novembre 2012 - Affluenza definitiva - Quorum raggiunto - 001

Referendum propositivo Valle d\\\'Aosta - 18 novembre 2012 - Dati completi dell\\\'affluenza

Referendum propositivo Valle d\\\'Aosta - 18 novembre 2012 - Affluenza definitiva: quorum raggiunto - 001
Referendum propositivo Valle d\\\'Aosta - 18 novembre 2012 - Affluenza definitiva: quorum raggiunto - 002
Referendum propositivo Valle d\\\'Aosta - 18 novembre 2012 - Affluenza definitiva: quorum raggiunto - 003

22.53: il quorum è stato raggiunto. Alle 22, l'affluenza definitiva è stata del 48,92%. E' la prima volta che un referendum propositivo in Italia supera il quorum (ecco i precedenti). Si tratta del primo obiettivo a favore dei promotori del referendum. Il secondo è, naturalmente, la vittoria del , pressoché scontata. Su di essa, tuttavia, si potrà avere il dato definitivo solamente dopo lo spoglio delle schede, che inizierà domani alle 8.

Nel frattempo, possiamo aggiornare alcuni dati sull'affluenza. Nei 74 comuni della Valle d'Aosta hanno votato 24.037 maschi (su 50.898 aventi diritto) e 26.872 femmine (su 50.909). Votano di più le donne, dunque: 50,54% a 47,23%.

22.38: dalla Regione Valle d'Aosta non giungono ancora i dati dell'affluenza definitiva. Dovrebbe essere questione di pochi minuti.

21.28: ancora mezz'ora e il primo verdetto del referendum propositivo valdostano sarà noto. Nel 2007, quando non venne raggiunto il quorum, alle 19 aveva votato il 23,43% degli aventi diritto.

Scorrendo i dati comune per comune, scopriamo che quest'anno alcuni comuni hanno già superato addirittura il 50% dei votanti. Valpelline /57,68%), Brissogne (55,80%), Chamois (53,26%) sono quelli con l'affluenza più alta. Ad Aosta, quorum quasi raggiunto già alle 19, con il 44,89% dei votanti. Fanalini di coda, invece, Challand-Saint-Victor (23,74%), Perloz (27,32%) e Gressoney-Saint-Jean (27,29%).

20.47: i seggi chiudono fra poco più di un'ora. Il quorum è a portata di mano. Si tratterebbe di un risultato storico per l'Italia, perché sarebbe la prima volta che un referendum propositivo raggiunge il quorum fissato dallo statuto di un ente locale.

20.30: in attesa dei risultati definitivi dell'affluenza di questo referendum, impropriamente definito "sul pirogassificatore" (in realtà, il referendum propositivo per cui si sta votando in Val d'Aosta riguarda una più complessa e ampia legge regionale sulla gestione dei rifiuti, come spieghiamo più sotto) ecco i dati, comune per comune, alle 19.


    ALLEIN 211 91 43,13%
    ANTEY-SAINT-ANDRE' 511 212 41,49%
    AOSTA 28.483 12.787 44,89%
    ARNAD 1.099 376 34,21%
    ARVIER 698 274 39,26%
    AVISE 242 114 47,11%
    AYAS 1.049 322 30,70%
    AYMAVILLES 1.661 742 44,67%
    BARD 112 52 46,43%
    BIONAZ 194 84 43,30%
    BRISSOGNE 828 462 55,80%
    BRUSSON 721 239 33,15%
    CHALLAND-ST-ANSELME 626 184 29,39%
    CHALLAND-ST-VICTOR 497 118 23,74%
    CHAMBAVE 769 389 50,59%
    CHAMOIS 92 49 53,26%
    CHAMPDEPRAZ 563 208 36,94%
    CHAMPORCHER 379 119 31,40%
    CHARVENSOD 1.992 961 48,24%
    CHATILLON 3.942 1.747 44,32%
    COGNE 1.156 406 35,12%
    COURMAYEUR 2.357 700 29,70%
    DONNAS 2.161 802 37,11%
    DOUES 395 178 45,06%
    EMARESE 192 90 46,88%
    ETROUBLES 405 185 45,68%
    FENIS 1.440 707 49,10%
    FONTAINEMORE 374 122 32,62%
    GABY 412 167 40,53%
    GIGNOD 1.296 650 50,15%
    GRESSAN 2.651 1.304 49,19%
    GRESSONEY-LA-TRINITE' 261 105 40,23%
    GRESSONEY-ST-JEAN 722 197 27,29%
    HONE 966 448 46,38%
    INTROD 497 235 47,28%
    ISSIME 371 106 28,57%
    ISSOGNE 1.202 559 46,51%
    JOVENCAN 578 306 52,94%
    LA MAGDELEINE 98 39 39,80%
    LA SALLE 1.625 560 34,46%
    LA THUILE 681 224 32,89%
    LILLIANES 389 110 28,28%
    MONTJOVET 1.449 546 37,68%
    MORGEX 1.681 616 36,64%
    NUS 2.393 1.179 49,27%
    OLLOMONT 143 72 50,35%
    OYACE 180 71 39,44%
    PERLOZ 421 115 27,32%
    POLLEIN 1.261 640 50,75%
    PONTBOSET 180 59 32,78%
    PONTEY 642 262 40,81%
    PONT-SAINT-MARTIN 3.192 1.128 35,34%
    PRE'-SAINT-DIDIER 828 237 28,62%
    QUART 3.233 1.658 51,28%
    RHEMES-NOTRE-DAME 85 45 52,94%
    RHEMES-SAINT-GEORGES 176 79 44,89%
    ROISAN 804 414 51,49%
    SAINT-CHRISTOPHE 2.721 1.422 52,26%
    SAINT-DENIS 317 144 45,43%
    SAINT-MARCEL 1.030 515 50,00%
    SAINT-NICOLAS 265 133 50,19%
    SAINT-OYEN 204 90 44,12%
    SAINT-PIERRE 2.443 1.069 43,76%
    SAINT-RHEMY-EN-BOSSES 365 152 41,64%
    SAINT-VINCENT 3.928 1.452 36,97%
    SARRE 3.985 1.896 47,58%
    TORGNON 478 222 46,44%
    VALGRISENCHE 171 91 53,22%
    VALPELLINE 534 308 57,68%
    VALSAVARENCHE 157 46 29,30%
    VALTOURNENCHE 1.753 609 34,74%
    VERRAYES 1.063 432 40,64%
    VERRES 2.109 772 36,61%
    VILLENEUVE 974 451 46,30%

19.20: ecco l'affluenza alle ore 19. Sui 74 comuni coinvolti nel voti, hanno votato 44.655 elettori. Ovvero, il 42,91% degli aventi diritto (che sono 104.063). Il raggiungimento del quorum è praticamente cosa fatta, nelle prossime tre ore di apertura dei seggi.

15.42: facciamo un raffronto con la precedente tornata elettorale. Nel referendum propositivo del 2007, alle 12, aveva votato il 7,56% degli aventi diritto. Il quorum del 45% (46.829 votanti), dunque, se si dovesse mantenere la medesima proporzione da qui alle 22, si potrebbe raggiungere.

15.30: ecco il dettaglio dell'affluenza, comune per comune.


    Comune Elettori Votanti Percentuale

    ALLEIN 211 33 15,64%
    ANTEY-SAINT-ANDRE' 511 91 17,81%
    AOSTA 28.483 4.559 16,01%
    ARNAD 1.099 124 11,28%
    ARVIER 698 94 13,47%
    AVISE 242 78 32,23%
    AYAS 1.049 125 11,92%
    AYMAVILLES 1.661 245 14,75%
    BARD 112 22 19,64%
    BIONAZ 194 33 17,01%
    BRISSOGNE 828 211 25,48%
    BRUSSON 721 106 14,70%
    CHALLAND-ST-ANSELME 626 75 11,98%
    CHALLAND-ST-VICTOR 497 27 5,43%
    CHAMBAVE 769 169 21,98%
    CHAMOIS 92 21 22,83%
    CHAMPDEPRAZ 563 72 12,79%
    CHAMPORCHER 379 46 12,14%
    CHARVENSOD 1.992 331 16,62%
    CHATILLON 3.942 648 16,44%
    COGNE 1.156 179 15,48%
    COURMAYEUR 2.357 257 10,90%
    DONNAS 2.161 287 13,28%
    DOUES 395 90 22,78%
    EMARESE 192 39 20,31%
    ETROUBLES 405 96 23,70%
    FENIS 1.440 261 18,13%
    FONTAINEMORE 374 51 13,64%
    GABY 412 55 13,35%
    GIGNOD 1.296 248 19,14%
    GRESSAN 2.651 432 16,30%
    GRESSONEY-LA-TRINITE' 261 39 14,94%
    GRESSONEY-ST-JEAN 722 62 8,59%
    HONE 966 194 20,08%
    INTROD 497 94 18,91%
    ISSIME 371 25 6,74%
    ISSOGNE 1.202 204 16,97%
    JOVENCAN 578 120 20,76%
    LA MAGDELEINE 98 12 12,24%
    LA SALLE 1.625 186 11,45%
    LA THUILE 681 78 11,45%
    LILLIANES 389 38 9,77%
    MONTJOVET 1.449 188 12,97%
    MORGEX 1.681 190 11,30%
    NUS 2.393 482 20,14%
    OLLOMONT 143 29 20,28%
    OYACE 180 25 13,89%
    PERLOZ 421 46 10,93%
    POLLEIN 1.261 215 17,05%
    PONTBOSET 180 17 9,44%
    PONTEY 642 103 16,04%
    PONT-SAINT-MARTIN 3.192 388 12,16%
    PRE'-SAINT-DIDIER 828 91 10,99%
    QUART 3.233 645 19,95%
    RHEMES-NOTRE-DAME 85 24 28,24%
    RHEMES-SAINT-GEORGES 176 31 17,61%
    ROISAN 804 132 16,42%
    SAINT-CHRISTOPHE 2.721 536 19,70%
    SAINT-DENIS 317 79 24,92%
    SAINT-MARCEL 1.030 193 18,74%
    SAINT-NICOLAS 265 48 18,11%
    SAINT-OYEN 204 35 17,16%
    SAINT-PIERRE 2.443 401 16,41%
    SAINT-RHEMY-EN-BOSSES 365 71 19,45%
    SAINT-VINCENT 3.928 568 14,46%
    SARRE 3.985 646 16,21%
    TORGNON 478 135 28,24%
    VALGRISENCHE 171 38 22,22%
    VALPELLINE 534 116 21,72%
    VALSAVARENCHE 157 21 13,38%
    VALTOURNENCHE 1.753 204 11,64%
    VERRAYES 1.063 177 16,65%
    VERRES 2.109 272 12,90%
    VILLENEUVE 974 162 16,63%

15.00: sono completi i primi rilevamenti parziali dell'affluenza. Alle 12, nei 74 comuni coinvolti nel voto, su 104.063 aventi diritto hanno votato in 16.465, per una percentuale del 15,82%. Il quorum non sembra impossibile da raggiungere.

Domani, 18 novembre 2012, in Valle d'Aosta si vota per un referendum propositivo, per il quale si è speso anche Beppe Grillo.

Il referendum riguarda una legge regionale che riorganizza la gestione dei rifiuti nella Regione.

Ecco il quesito:

«Volete che sia approvata la proposta di legge regionale di iniziativa popolare n. 177/XIII, recante "Modificazione alla legge regionale 3 dicembre 2007, n. 31 (Nuove disposizioni in materia di gestione dei rifiuti)", pubblicata nel B.U.R. n. 34 del 16 agosto 2011 e depositata presso la Segreteria generale del Consiglio regionale in data 29 dicembre 2011».

In particolare, la legge prevede l'adozione di un piano regionale di riduzione dei rifiuti, l'incremento di recupero di materia, l'introduzione di un sistema di tariffazione pubtuale, la collaborazione con altre regioni per il recupero energetico. E soprattutto, esclude la possibilità che vengano costruiti impianti inceneritori o più genericamente di smaltimento a caldo dei rifiuti urbani ed assimilati.

Questa è la parte del testo che riguarda l'argomento specifico e più delicato:

Articolo unico
(Modificazione all’articolo 7)

1. Il comma 5 dell’articolo 7 della legge regionale 3 dicembre 2007, n. 31 (Nuove disposizioni in materia di gestione dei rifiuti), è sostituito dal seguente:
“5. In considerazione delle ridotte dimensioni territoriali della regione e dei limitati quantitativi di rifiuti prodotti, in conformità agli obiettivi di cui all’articolo 10, comma 1, al fine di tutelare la salute e di perseguire criteri di economicità, efficienza ed efficacia, nel ciclo integrato dei rifiuti solidi urbani e dei rifiuti speciali non pericolosi, non si realizzano né si utilizzano sul territorio regionale impianti di trattamento a caldo quali incenerimento, termovalorizzazione, pirolisi o gassificazione".

Nel frattempo, la giunta regionale ha approvato proprio la costruzione di un pirogassificatore con una delibera del 2 novembre, stabilendo che, se l'opera si farà, dovrà avere la supervisione di un Ufficio di alta sorveglianza dei lavori.

Ma se l'esito del referendum dovesse essere quello che auspicano i promotori, ovvero il raggiungimento del quorum del 45% degli aventi diritto e la vittoria del sì, la costruzione verrebbe fermata. E infatti, i partiti di maggioranza hanno invitato all'astensione.

Come si vota? Se si vuole approvare la legge (e dunque, fra le altre cose, bloccare la costruzione del pirogassificatore), bisogna votare . Altrimento, bisogna votare No. Per votare è necessario presentare un documento d'identità e la tessera elettorale personale. Come di consueto, chi l'avesse smarrita può richiederla al Comune di residenza. Sono previsti percorsi di facilitazione per gli elettori disabili e si può votare anche in seggi facilmente raggiungibili, indipendentemente dalle sezioni in cui si è iscritti. Non vedenti e impossibilitati ad esprimere il proprio voto in autonomia possono essere accompagnati al voto in cabina da un elettore di fiducia.

Quando si vota? I seggi rimarranno aperti in tutta la Valle d'Aosta dalle 7 alle 22 di domani, 18 novembre 2012.

Scrutini: le operazioni di scrutinio inizieranno lunedì 19 novembre 2012 alle 8.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO