Piazzapulita | Puntata 30 marzo 2015

Piazzapulita: la puntata del 30 marzo 2015

00.32 Finisce la puntata.
00.29 Scanzi apprezza Fedez e in particolare il suo coraggio. Poi menziona Nanni Moretti e Roberto Benigni, ai quali chiederebbe se a loro sta bene la situazione politica attuale.
00.27 L'intervista a Fedez: "Landini e Renzi? Nessuno dei due rappresenta la modernità. Renzi ha radici impolverate. Il M5S ha una sana incoscienza. In tutti gli scandali recenti non sono mai stati coinvolti. Le schifezze io le vengo a sapere da loro".

Fedeze

00.23 Rampini sostiene che le liberalizzazioni creano lavoro perché il lavoro non è una risorsa fissa da contenderci: aumentando le possibilità di lavoro si allarga il mercato.
00.21 Severgnini ribadisce: "Siamo contrari al metodo con cui Uber è entrato nel settore".
00.17 Scanzi: "Tutti saremmo felici se Uber fosse regolamentato".
00.15 Arese alla tassista: "Se i vostri clienti sono così soddisfatti di voi non dovrebbe temere Uber!". Rita risponde: "I vostri autisti scappano dai vigili urbani".

tassista e

00.14 Arese spiega che ogni cliente può lasciare un commento sul driver Uber. E in caso di comportamento sbagliato parte la segnalazione.
00.10 La tassista Rita insiste: "Volete sostituire un servizio di qualità e regolamento con uno senza sicurezza e certezza". Arese: "Uber esiste perché la garanzia del servizio dei taxi non esiste".
00.08 Arese: "I dipendenti di Uber in Italia siamo 15. Cerchiamo di portare innovazione nel Paese. La tecnologia in America non ha tolto lavoro, ne ha portato".
00.05 Nuovo collegamento da Milano. Rita, una tassista si rivolge alla general manager di Uber: "Quel cartello davanti casa sua non c'è prova che sia dei tassisti. Mi spiega che genere di modello di business ha in mente Uber visto che continuate a promuovere una politica di riciclo di poveri disoccupati? Smettiamola di illuderli".

SRISRR

00.03 Cerasa: "A me sembra che il mondo Uber sta offrendo qualcosa che viene richiesto".
00.01 Severgnini: "L'evasione tra i tassisti non c'è". Formigli: "La dichiarazione media dei tassisti è 15 mila 600 euro". Severgnini: "Non ci credo".
23.58 Arese: "In America pagano tutti le tasse perché Uber collabora col Fisco. In Italia questo sistema non esiste. Uber permette pagamenti tracciabili, solo con carte di credito. I nomi degli autisti UberPop? Se il Fisco vuole collaborare...".

srvsrcrx

23.55 Collegamento in diretta da Milano, parla una tassista.
23.48 Rampini: "Gli scioperi dei mezzi pubblici in Italia sono diventati intollerabili. Il sindacalismo che se la prende con gli utenti è molto raro negli altri Paesi. L'iniziativa di oggi a Milano di Uber mi è piaciuta".
23.45 Rampini: "Uber in America non è il demonio; è stata una bella invenzione".
23.44 Severgnini: "Uber ha problemi in molti Paesi in cui è entrato". Arese: "I driver di UberPop sono persone normali, non delinquenti". Sui taxi: "A Roma lo usa solo uno su dieci, forse perché è costoso". Arese assicura che con Uber c'è l'assicurazione, anzi ce ne sono due.
23.42 Il tassista Severgnini: "C'è qualcuno che con prepotenza e con soldi vuole entrare nel sistema cambiando le regole prima ancora che cambi la legge".

tttt

23.40 Oggi a Milano Uber ha offerto il viaggio gratis a chi aveva un biglietto del tram (in sciopero). Benedetta Arese: "Uber è finita in mezzo ad una guerra nata anni fa. Uber ha portato una novità, un mercato che sta cambiando".
23.39 I tassisti spiegano: "Non c'è una guerra a Uber, ma a chi vuole entrare nel sistema senza attenersi alle regole".
23.28 In un servizio si racconta Uber. E il servizio Uber Pop, con autisti non professionisti. Che guadagnano in nero.

non di

23.28 In studio Benedetta Arese Lucini, Country Manager UBER, che ha ricevuto minacce e vive sotto scorta. C'è anche un rappresentante sindacale dei tassisti milanesi, Severgnini.

tt

23.21 Orfini nota che il M5S è l'unico partito a non aver espresso solidarietà a Federica Angeli, giornalista di La Repubblica. E ricorda che il capoclan Spada su Facebook ha condiviso un post del grillino Di Battista
23.20 Scanzi: "Orfini sta dentro il Pd romano da 20 anni e non si è accorto di niente". Orfini: "Buzzi non lo conoscevo. Nessuno di noi a Roma si era accorto di questo meccanismo criminale. Il Pd romano aveva una degenerazione correntizia".

scanzi orfini1

23.16 Scanzi: "Renzi voleva le dimissioni della Cancellieri e di Alfano. Poi è andato al potere ed è cambiato in maniera drastica".
23.13 Rampini: "Uno come De Luca in America non potrebbe candidarsi. Ma è un altro pianeta. In America la corruzione dei politici viene colpita con velocità. Non si arriva nemmeno all'ipotesi della candidatura".

Rampini

23.06 Orfini: "De Luca ha scelto di candidarsi e per la legge Severino lui è candidabile. A me non risulta che ci siano manovre per non fargli fare un passo indietro".
23.04 Scanzi: "Renzi pur di vincere sarebbe in grado di candidare Mazinga".
23.02 Cerasa ha qualche dubbio sul fatto che De Luca si candidi: "Potrebbe esserci un colpo di scena. Verrà fatto dimettere da candidato governatore".
22.55 Il caso di Vincenzo De Luca, candidabile per la Legge Severino. Ma se vincesse le elezioni non potrebbe fare il Governatore della Campania in quanto condannato il primo grado (sarebbe sospeso, ma poi il Tar potrebbe riabilitarlo). L'inviato Monteleone prova a intervistarlo.

sindaccco

22.53 Orfini rivendica l'istituzione dell'autorità anticorruzione, la nomina di Cantone, la norma anti riciclaggio, la legge sulla corruzione ("i primi di aprile sarà approvata").
22.51 Orfini: "L'assessore del Comune di Roma Improta secondo i giornali era indagato, oggi è arrivata la notizia che non lo era. E dubito che i giornali diano lo stesso spazio a questa notizia".

orfinif

22.43 Scanzi: "I renziani quando dovevano prendere il potere erano giustizialisti. Ora sono lì e si accorgono che pur di vincere stanno imbarcando tutti e sono diventati garantisti". Cerasa sostiene che se una persona terza non è coinvolta nell'indagine non deve essere citata nelle carte pubbliche, ma sostituita da omissis.
22.41 Scanzi: "Ogni giorno nel Pd ne arrestano uno o esce fuori uno scandalo morale. Ma Cerasa dice che il problema sono i giornalisti che li raccontano".
22.40 Cerasa: "È più importante garantire la privacy delle persone".
22.39 Cerasa: "In questo Paese c'è una dittatura delle intercettazioni. La vicenda D'Alema è una vergogna assoluta. Anche quella Lupi".
22.38 Domani Il Giornale titolerà "Hanno arrestato il vino di D'Alema". Sallusti insiste: "Le intercettazioni che non riguardano le indagini non vanno pubblicate, sia che riguardino Berlusconi sia che riguardino D'Alema":
22.34 Orfini: "Sospenderemo il sindaco di Ischia dal partito. Non avevo alcuna contezza di quella vicenda. D'Alema ha perfettamente ragione; sono state diffuse intercettazioni in cui un elemento terzo fa riferimento a lui senza che lui sia minimamente indagato; non c'è nulla di penalmente rilevante". Sallusti: "Sono d'accordo, ma D'Alema era quello felice per l'inchiesta sulla D'Addario che riguardava Berlusconi".
22.33 D'Alema si dice "offeso e indignato" per essere "chiamato in causa in una vicenda di cui sono completamente estraneo".

dalea

22.30 Con un servizio si introduce il caso del sindaco Pd di Ischia arrestato.
22.22 Sallusti: "La sospensione della democrazia è stata causata dalla sinistra e dai sindacati, che hanno permesso che per tre volte non si andasse a votare e che hanno permesso che si arrestasse il capo dell'opposizione".
22.21 Scanzi: "Il Pd è diventato un partito padronale. O stai con Renzi o non conti niente. Orfini si è adeguato, vive di politica da sempre".

scanzi orfini

22.20 Orfini su quanto detto oggi in direzione Pd da Renzi: "Landini soprammobile da talk show? È una battuta irrispettosa, non l'avrei mai fatta".
22.15 Orfini: "Il Pd è diventato un partito di destra? Io mi sento in un partito di sinistra. Il Pd di Bersani arrivò terzo nei voti del ceto popolare. Il Pd di Renzi ha recuperato voti anche in quei pezzi di società".
22.12 Sallusti: "La sospensione della democrazia non è frutto di Renzi, ma Renzi è frutto della sospensione della democrazia. Gli ultimi tre Premier non sono passati dalle urne".
22.10 Cerasa sulla minoranza del Pd: "Dove vanno? Dove possono andare? Non c'è nulla fuori il Pd".

Cerasa2

22.07 Scanzi: "Renzi è autoritario? È come dire i dischi di Valerio Scanu sono brutti? Sì, sono brutti, è un dato di fatto. Da Renzi c'è questa assoluta intolleranza a chi lo critica".
22.04 Scanzi paragona Renzi al Troisi di Pensavo fosse un amore... invece era un calesse: "Stiamo sopravalutando u personaggio marginale come qualità".
22.00 Orfini: "L'Italicum è stato riscritto, il testo presentato dal governo era diverso da quello approvato dal Senato. Le critiche sono state accolte in larghissima parte. La minoranza ha ritenuto i cambiamenti insufficienti".

rezzei

21.51 Camusso: "Cosa farà da grande Landini? Spetta a lui deciderlo. C'è una grande domanda di politica".
21.48 Camusso: "Legge elettorale è un ibrido che non va bene. Gli elettori devono poter decidere".
21.47 Sulla foto del bacio di Landini, Camusso: "Lezioni di affettività da Cofferati non le prende. È scadente disquisire su una fotografia. C'è bisogno di discutere di baci?".

bacio landini camusso

21.44 Camusso: "Non ho parlato dal palco perché così abbiamo deciso. Il senso era esserci. Non condividiamo l'idea di Coalizione sociale, è un messaggio letto come una scorciatoia".
21.41 Camusso: "Ammettiamo da tempo che il sindacato si è occupato poco di questi 'fantasmi'. Ma questo mondo si chiama illegalità, che sarebbe da affrontare con rigore. Il governo in questo senso non sta facendo la sua parte abbastanza. La fiducia dovrebbe essere posta su corruzione e evasione".
21.39 Il mondo della notte, dove si lavora rigorosamente senza contratto. C'è anche un poliziotto che arrotonda nei locali.
21.35 In un servizio si racconta il mondo dei secondi (e terzi) lavori a cui molti giovani ricorrono a Roma, in discoteca.

larlarr

21.32 Camusso fa notare che il governo Renzi non ha cancellato "le false Partite Iva, i troppi contratti precari e atipici". Poi sugli imprenditori: "C'è una parte di imprese - molte - che investe sulla riduzione dei costi".
21.28 Camusso: "Per un lavoratore è meglio un contratto a tempo indeterminato senza tutele rispetto ad uno precario? Forse, ma il problema è che si era partiti dicendo che le tutele ci sarebbero state col passare del tempo, adesso si dice che non ci sono".
21.26 Camusso: "Berlusconi divise i sindacati, Renzi è per la cancellazione. Non so cosa sia peggio".
21.23 Landini minimizza il fatto che Camusso non abbia parlato dal palco.

Camusso landini

21.20 La copertina si apre con la manifestazione della Fiom a Roma di sabato scorso. E le parole dei giovani in fila per il concerto di Fedez.
21.12 Inizia la puntata, Formigli lancia i temi.

corrado formigli la7

Piazzapulita, il talk show di La7 condotto da Corrado Formigli, torna in onda questa sera. Blogo seguirà l'intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.10.

Piazzapulita | Anticipazioni puntata 30 marzo 2015

Piazzapulita, la puntata di stasera (la ventiseiesima stagionale) si intitola Tempi moderni.

Ospiti di Corrado Formigli: il segretario della CGIL Susanna Camusso, il Presidente del PD Matteo Orfini, Andrea Scanzi de Il Fatto Quotidiano, il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti, il direttore de Il Foglio Claudio Cerasa, Federico Rampini di La Repubblica, Benedetta Arese Lucini, Country Manager UBER.

Nel corso della serata spazio al Terzo Segreto di Satira.

Piazzapulita | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di Piazzapulita, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

Piazzapulita | Second screen

Piazzapulita ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO