Al-Qaeda, al-Zawahiri pronto allo scioglimento della rete terroristica

La rivelazione di uno dei fondatori della rete terroristica è stata pubblicata dal quotidiano panarabo al-Hayat

Ayman al-Zawahiri, successore di Osama bin Laden alla guida di al-Qaeda sarebbe intenzionato a sciogliere l’organizzazione terroristica, questo, almeno, è quanto affermato da Aimen Dean, uno dei fondatori della rete del terrore che nel 1998 divenne una spia dei servizi segreti britannici, e pubbliocato dal quotidiano panarabo al-Hayat.

Secondo Dean, il Fronte al-Nusra, la cellula qaedista attiva in Siria, avrebbe informato alcuni miliziani islamici di Ahrar al-Sham e altri gruppi presenti nel Paese di volersi separare da al-Qaeda in vista dello scioglimento dell’organizzazione previsto per la fine dell’anno.

Ad al-Hayat, Dean ha rivelato che al-Zawahiri sarebbe pronto a rinunciare ai propri poteri anche alla luce della crescente espansione dello Stato Islamico in Iraq e in Siria, ma anche – tramite le proprie “filiali” – in Libia, Nigeria, Egitto e Yemen. Proprio quest’ultimo era considerato una roccaforte di al-Qaeda, ma gli avvenimenti delle ultime settimane hanno sparigliato le carte gettando il Paese nel caos e creando i presupposti per un allargamento del califfato nella parte più meridionale della Penisola Arabica.

Con il crescente successo dello Stato Islamico e la perdita di influenza di al-Qaeda nella regione, i legami con al-Qaeda invece di essere un punto di forza si sono trasformati in un onere per le cellule jihadiste attive nei paesi arabi. Secondo Dean, dunque, tanto al-Nusra quanto Al Qaeda nella Penisola Arabica sarebbero alla ricerca di una maggiore autonomia di movimento. Nello specifico al-Nusra potrebbe rilanciare l’idea di fondare un Emirato nel nord della Siria, dopo la recente conquista di Idlib.

E in questa situazione estremamente fluida, dove gli eventi ridisegnano ormai quasi quotidianamente alleanze e conflittualità, le cellule attualmente legate ad al-Qaeda potrebbero rientrare sotto l’influenza del Daesh che proprio da una costola della “base” ha iniziato la sua irresistibile ascesa nei paesi del Califfato. In ogni caso, l’autonomia delle cellule attualmente confederate sotto il “cappello” di al-Qaeda, non farebbe altro che rafforzare la posizione dominante del Daesh. Che sia un caso che la notizia sia stata diffusa proprio oggi, a poche ore dall’accordo sul nucleare iraniano?

(FILES) -- A TV grab from the Qatar-base

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO