Al tramonto la "stagione dei sindaci". Verso la Terza repubblica?

Visti i risultati (i fatti, gli stili, i linguaggi), non sono pochi a dire che questi ultimi quindici anni, quelli della Seconda repubblica, sono anni perduti. Almeno dal punto di vista dell’esperienza democratica.

La regola della maggioranza rischia di essere una regola di “esclusione” piuttosto che una regola di “inclusione”.

Si è passati da un esagerato assemblearismo alla democrazia del “comando solitario”, del leader voluto dal popolo, dimenticando che la democrazia è un quotidiano scontro e incontro di interessi.

E’ in questo quadro che si assiste alla fine della “stagione dei sindaci”. Avviata nel 1993 quando una ventata di fiducia arrivò con l’elezione nei municipi delle grandi città (e non solo lì) di uomini nuovi, a premessa della nascita dell’Ulivo del 1995.

Quel nuovo è al tramonto. Perché travolto dalla “questione morale” che colpisce anche la “sinistra” o perché è la “mala pianta” a produrre cattivi frutti?

Per mala pianta intendiamo l’idea che l’elezione diretta dei sindaci (poi dei governatori di province e regioni) fosse stata il toccasana per risolvere i problemi del territorio e del Paese.

Non solo non si è guadagnato in “stabilità” dei vari governi, ma si è perduto e si perde il grande valore di pedagogia, di controllo, di crescita politica dei consigli delle assemblee elettive, base e terminale della partecipazione dei cittadini.

L’illusione era quella che l’elettore sceglieva “uno” che titanicamente avrebbe risolto le cose per tutti. Così si sono allontanati i cittadini dalla funzione della loro responsabilità.

Questi cittadini si sono ridotti a diventare prima “utenti” e poi semplicemente “clienti”. Di fatto assenti da chi ovunque detiene il potere. Di fatto, con l’unica possibilità di incidere andando ogni tanto a votare: l’espressione democratica che da “diritto” rischia di diventare “privilegio”.

Così cresce la casta. Così si consuma il distacco tra potere e cittadini. Così avanza il degrado di una nazione.

Forse la fine della “stagione dei sindaci” avvia al tramonto la Seconda repubblica. Ma la terza, dov’è?

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO