Buon 25 aprile

Una festa che si sta sistematicamente svuotando del proprio significato. Ma perdere la memoria significa non guardare al futuro

25 aprile 2015

Oggi si celebra il 70° anniversario della Liberazione dell'Italia dall'occupazione nazista e dal regime fascista. Questo, piaccia o meno a chiunque.

Il 25 aprile 1945, 70 anni fa, fu liberata Milano e si proclamò l'insurrezione in tutti i luoghi ancora sottoposti all'occupazione nazifascista.

È questo che oggi si festeggia. Anche se chi fa sondaggi per capire se l'antifascismo sia ancora un valore fondativo della Repubblica italiana ottiene risposte che lasciano francamente un minimo di sconcerto.

Il punto, però, è che – come si evinceva facilmente da qualche anno a questa parte – stiamo assistendo a un progressivo processo di cancellazione del ricordo e dei fatti storici. E dunque non ci si può stupire: se solamente due quotidiani dedicano spazio in prima pagina alle celebrazioni, è segno che si stia perdendo il senso storico della festività.

Un popolo senza memoria è un popolo senza futuro.
Un popolo senza memoria è un po' meno libero.

Buon 25 aprile a chi ha memoria, a chi vuole essere libero, a chi vive il presente senza dimenticare il passato e guardando al futuro.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO