Ore 12 - La "bella" politica delle "maggiorate"

altroAnche la politica è entrata nel 2009. Ma è come se fossimo ancora nel bisestile 2008, anno ricco più di cose da scordare che di quelle da portarci dietro.

Il messaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha “alzato il tiro” ottenendo il plauso da maggioranza e opposizione nonché, quel che più conta, degli italiani.

Ma l’anno che si apre ruoterà sull’election day del 6-7 giugno con le amministrative ed europee, primo vero banco di prova per tutti i partiti e i loro leader.

Fa notizia, anzi in questo caso fa l’effetto di una “bomba”, la prima (auto) candidatura per Strasburgo, avanzata dalle maggiorate … Valeria Marini e Alba Parietti.

Ardire e sfrontatezza? Che c’è di strano? Lo scoop di Rai news 24 rilanciato dai quotidiani ha fatto l’effetto che fa il cibo avanzato dopo il cenone di fine d’anno a gente che è piena fino all’orlo.

Insomma, più che ingenerare ottimismo e buon umore, la notizia della discesa in campo delle due bellone ha prodotto un senso di nausea e ha fatto capire che anche il 2009 sarà per la politica italiana un anno all’insegna del cattivo gusto.

Importante è non esagerare. Non nel cattivo gusto. Nel non vedere il “bello” che tale rinnovamento apporterebbe al giro della nostra vecchia politica.

La sostanza non cambia. Sono sempre gli stessi “burattinai” a muovere i fili dello spettacolo. Tanto vale che, almeno, cambino i burattini.

In mancanza di “belle teste”, gli italiani si accontenteranno di belle gambe?

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO