Formisano: "Non ho mai raccomandato nessuno"

A seguito di un post pubblicato stamane, nel quale si faceva riferimento con tono esplicitamente satirico - e in una rubrica dichiaratamente satirica - ai rapporti tra il parlamentare Idv Nello Formisano e l'ex provveditore alle Opere pubbliche di Campania e Molise Mario Mautone, uomo chiave dell'inchiesta denominata "Magnanapoli", abbiamo ricevuto dallo stesso Formisano una replica cui Polisblog.it desidera dare il doveroso spazio: "Ancora una volta, mio malgrado, mi ritrovo a dover smentire articoli di stampa tendenziosi e bugiardi - scrive il segretario dell'Idv campano - Dalle intercettazioni disposte dalla magistratura e che ritengo assolutamente necessarie per la trasparenza delle indagini, è emerso che tra il sottoscritto e il provveditore alle Opere Pubbliche, Mario Mautone, c’era un normale rapporto istituzionale". In sostanza, Formisano sostiene - e lo ha fatto stamattina anche dalle colonne del Giornale - di non aver mai raccomandato nessuno.

Nel post in cui il sottoscritto fa riferimento agli scambi telefonici tra Formisano e Mautone, non compare mai la parola "raccomandazione". I magistrati fanno il loro lavoro e un cronista/blogger non potrebbe mai sognarsi di montar su dei capi d'accusa fondati su ciò che hanno pubblicato i giornali. Il post voleva solo far notare, con tono ovviamente satirico, che per gli stessi contatti "istituzionali" con Mautone il figlio del presidente Di Pietro ha ritenuto opportuno lasciare il partito - pur non indagato - e soprattutto che il provveditore Mautone fu rimosso dal suo incarico proprio a opera dell'allora ministro Di Pietro, il quale dunque sapeva qualcosa in più degli altri e prima degli altri a proposito delle "manovre" dello stesso provveditore.

Fino ad evidenza contraria, Polisblog.it non dubita della buona fede dell'onorevole Formisano e prende atto del suo chiarimento, concedendo ad esso il dovuto e tempestivo spazio.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO