Jimmy Carter, la tregua rotta da Israele e la morte di Gaza

"La tregua tra Israele e Hamas raggiunta lo scorso 19 giugno non è stata rotta dalle milizie palestinesi ma dallo Stato d'Israele". A parlare così non è il presidente iraniano Ahmadinejad o un portavoce di Hamas, ma l'ex presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter, in un intervento sul Washngton Post intitolato 'Una guerra non necessaria'. Un fatto completamente e stranamente ignorato dalla quasi totalità dei media.

Così scrive Carter, presidente dal 1977 al 1981 e fondatore di una organizzazione non governativa che porta il suo nome:

"il lancio dei razzi (da parte di Hamas) fu subito interrotto e ci fu un aumento nelle forniture di cibo, acqua, medicinali e combustibile (da parte di Israele). Tuttavia l'aumento fu in media del venti percento del livello normale. E questa fragile tregua fu parzialmente rotta il 4 novembre, quando Israele lanciò un attacco a Gaza per distruggere un tunnel difensivo che veniva scavato da Hamas all'interno del muro che rinchiude Gaza"

Guarda caso questo avveniva il 4 novembre, giorno dell'elezione di Obama a presidente, e dunque giorno in cui gli altri fatti nel mondo venivano completamente trascurati. Un elemento ulteriore per analizzare una guerra che viene presentata come conflitto tra due fazioni, ma che conflitto non è; è una vera e propria carneficina ai danni di una città e un popolo già martoriati da decenni di guerra, isolamento e morti.Quello che si sta seminando oggi sono la guerra e l'odio (come sottolineato nel post precedente da V.) futuri. Un'aggressione facilmente evitabile, come sottolineato da Carter, che invece è diventata uno strumento di propaganda per Olmert. Un gioco sulla vita degli abitanti di Gaza.

In risposta all'informazione embed e resa tiepida dalla mediocrità, il web dimostra in questa ulteriore situazione le sue potenzialità: si moltiplicano i siti che fanno informazione con una linea diretta da Gaza o dal confine, come www.dagaza.org o anche i blog di persone in partenza per dare una mano alle collassanti strutture sanitarie. Per cercare di mettere in luce la totale insensatezza e brutalità di questa aggressione, che come ci mostra il video di Al Jazeera qui sopra, sull'utilizzo di bombe al fosforo bianco da parte dell'esercito israeliano, calpesta i diritti civili e brucia la dignita umana.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO