Ping Pong: botte (e risposte) della giornata politica

Alitalia: affare fatto fra Air France e Cai. Soddisfazione del premier Berlusconi: “Un successo”. In fumo l’ultimo tentativo di Lufthansa e del sindaco di Milano, Moratti. Critico Massimo D’Alema: “Intesa dannosa e scontata: un imbroglio!”. A Fiumicino i dipendenti inscenano il “funerale” della compagnia. Domani il decollo della nuova compagnia.

Il nostro commento
Finalmente c’è l’accordo ufficiale. Il consiglio di amministrazione della cordata italiana ratifica l’accordo con i francesi che sborsano 323 milioni di euro per il 25% della compagnia. Beffata (e irata contro il governo) Letizia Moratti che – insieme al “fronte del nord” - fino all’ultimo ha tentato di bloccare tutto per far arrivare l’offerta della Lufthansa. Air France diventa così il primo azionista, con tutti gli annessi e connessi. La vicenda è finalmente chiusa e questo è un bene. Ma il conto, salatissimo, è aperto. A pagarlo saranno tutti gli italiani. Alitalia è stata strumentalizzata per fini elettorali.

Roberto Formigoni
: “Non si può che restare critici. Ora serviranno accordi bilaterali per avere accordi internazionali su Malpensa. Serve un secondo passo, la possibilità per nuove compagnie di accedere alle rotte nazionali”.

Massimo D’Alema: “In questo accordo c’è la vendetta della razionalità economica contro la propaganda di Berlusconi e si svela il grande imbroglio, Tutta la vicenda è un tipico imbroglio voluto e gestito da Berlusconi”.

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO