Con la nuova Alitalia Berlusconi ha fatto un bel regalo alla vecchia Air France


Almeno questa è la tesi del giornale francese Les Echos, ripresa dal Corriere della Sera.
Ma perché l’amministratore delegato di Air France – Klm, Jean-Cyrill Spinetta, dovrebbe ringraziare il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi?

Intanto per aver acquistato il 25% di Alitalia spendendo solo 300 milioni contro i 1500 necessari al tempo di Romano Prodi: una richiesta che venne affossata in nome della tutela dell’italianità della compagnia (esigenza oggi evidentemente svanita..).
Poi perché la compagnia di cui Air France ha acquisito le quote è stata ristrutturata e liberata dai debiti: due operazioni a completo carico dei contribuenti italiani.
Inoltre la compagnia aerea tricolore (ma quella con il blu al posto del verde) amplia la propria rete di hub aggiungendo anche Roma a Parigi e Amsterdam, entrando in un mercato da 24 milioni di passeggeri.
Infine Air France nel 2013 potrà accrescere la sua partecipazione in Alitalia, assestando un colpo molto duro a Lufthansa ed anche a British Airways, in difficoltà nelle trattative con Iberia.

Forse tra qualche anno uscirà un bel libro sui retroscena della cordata di volenterosi imprenditori italiani che salvarono Alitalia e la sua italianità. Nel frattempo, Vive la France!

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO