Sondaggio Ipr per Repubblica: per la prima volta il governo in calo



Oggi Repubblica rende noti i dati dell'ultimo sondaggio commissionato a Ipr Marketing, sottolineando che per la prima volta da aprile il governo registra un calo di consensi. Si tratta di un -4% tutt'altro che trascurabile, che porta il totale al 46% e fa sì che il sorpasso ad opera della quota che ha nessuna o poca fiducia nel governo diventi realtà. Dal calo si salva parzialmente il premier Silvio Berlusconi il cui dato scende solo del 2% (dal 58 al 56); un dato che i maligni - tra cui noi di PolisBlog - hanno in parte attribuito alla vicenda Kakà.

I partiti. Se il Pdl piange, il Pd non ride di certo. Ambedue calano del 2% rispetto al mese scorso attestandosi rispettivamente sul 48 e 27%. Enormi le percentuali riservate ai partiti "terzi" Lega Nord al 31%, Udc al 27% e Idv al 42%, quest'ultimo però in calo di 2 punti probabilmente in seguito alle vicende giudiziarie di Di Pietro figliolo. Ricordiamo sempre che stiamo parlando di fiducia nelle forze politiche e non di intenzioni di voto, altrimenti le Europee vedrebbe una vera e propria rivoluzione rispetto al bipartitismo.

Infine i ministri. Qui c'è generale stabilità, con buona crescita dei leghisti Bossi e Maroni. Bene anche Sacconi (61) e Scajola che migliora 4 punti percentuali (52); Tremonti registra il 57%, mentre il titolare della Farnesina Frattini paga la gestione della crisi di Gaza, scendendo dal 58 al 56%.

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO