Satira: non spariamo “castate”

Frase choc del premier sulla sicurezza: “Dovremmo avere tanti soldati quante sono le belle donne in Italia e credo che non ce la faremo mai”. Insomma, la cosa grave, in fondo, è che ci siano troppe belle ragazze in giro. Tutta colpa delle mamme: in un Paese di racchie, basterebbero pochi militari per garantire la sicurezza. Cozze da pazzi

Cresce comunque il clima d'assedio. Prima La Russa: “Sono cento le città italiane da pattugliare. L'esercito sarà pronto in sei mesi”. Poi Calderoli: “Meno militari per le missioni all'estero e più per la nostra sicurezza”. Italistan

Il grande archivio delle intercettazioni preoccupa il premier, ma preoccupa anche Francesco Rutelli, presidente del Copasir. L'ex sindaco di Roma forse teme che possano emergere i tabulati delle sue frequenti telefonate con D'Alema per far la fronda al segretario Pd Veltroni? Tim-barazzo

Intanto si riapre la questione Fiat. La Lega avvisa: il capo del governo non pensi di poter fare di testa sua. Con gli aiuti di Stato alla casa torinese, dice il Carroccio, ci sarà la rivolta popolare. Berlusconi sarà in grado anche stavolta di calmare gli animi dei suoi? P-unto dal Signore

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO