Elezioni UK 2015: I Candidati

Seven Leaders Of Britain's Political Parties Join Televised Debate

Si approssimano le elezioni generali del 7 maggio nel Regno Unito. I sondaggi forniscono un quadro molto incerto, che se fosse confermato renderebbe complicata la formazione di un governo. Gli analisti politici, intanto, dibattano sulla possibilità della nascita di un esecutivo di coalizione e su possibili, quanto inedite, alleanze. Ma c'è anche chi è pronto a scommettere che il Regno Unito potrebbe tornare alle urne in tempi brevi.

Di seguito vi presentiamo tutti i candidati premier alle elezioni UK.

David Cameron - Partito Conservatore



David Cameron

, primo ministro in carica dal 2010, sarà ancora lui guidare il Partito Conservatore (Tory). Dopo un forte calo nei consensi nell'ultimo periodo del 2014 e i primi mesi del 2015, prodotto dall'impopolarità delle sue politiche di rigore, il premier è decisamente in crescita. I dati dell'economia inglese sono migliorati, nonostante la precarietà diffusa, e l'elettorato conservatore sembra orientato a riconfermarlo.

Programma
In materia di bilancio, conta di raggiungere un avanzo primario entro il 2018. In linea con le politiche dei conservatori, propone un taglio di 8,7 mld di euro sulla spesa sociale e di 9,4 miliardi di euro sul budget amministrativo.

Per quanto concerne l'Unione Europea, è riuscito a recuperare le simpatie dell'elettorato euroscettico, promettendo un referendum sulla permanenza nella Ue entro il 2017. Sull'immigrazione, infine, propone un controllo più efficace del movimento migratorio all'interno dell'Europa e periodi di attesa prima di ottenere l’accesso al welfare e agli aiuti sociali. L'obiettivo dei Tories è quello di ridurre gli ingressi di immigrati a 100.000 unità l’anno.

Leggi anche : Elezioni UK 2015: chi è David Cameron - Elezioni Uk 2015: La strategia di David Cameron - Elezioni Uk 2015: Cameron punta sulla legge di Budget per recuperare consensi.

Ed Miliband – Partito Laburista

 


Ed Miliband è il candidato del Partito Laburista (Labour). Nell'ultimo perido, pur rimanendo in testa nei sondaggi, ha perso qualche consenso. Non piace ai "poteri forti" e all'ala moderata del suo partito, che lo considera troppo a sinistra. Ha rotto con le politiche di Tony Blair ed è favorevole ad un maggiore intervento pubblico in economia.

Programma
In materia di bilancio, punta all'eliminazione del deficit nei prossimi cinque anni. Sostiene un aumento della pressione fiscale sulle grandi imprese e sui contribuenti più ricchi per finanziare il welfare.

E'contro il referendum sull'Unione Europea, ma anche a cedere ulteriori quote di sovranità a Bruxelles. In materia di immigrazione, propone controlli più severi sui movimenti igratori all’interno dell' Europa. Infine, ha dichiarato che si batterà per un periodo di attesa di due anni prima di ottenere l’accesso allo stato sociale e per una norma contro quelle imprese che impiegano dipendenti a basso costo.

Leggi anche: Elezioni UK 2015, Chi è Ed Miliband il candidato del Labour - Elezioni UK 2015: Miliband attacca Cameron su Libia e Brexit - Elezioni UK 2015: Murdoch e Goldman Sachs si schierano contro i Laburisti.

Nick Clegg – Liberal Democratici



Nick Clegg

, vice Primo Ministro nel governo di coalizione di David Cameron, è il leader del Partito Liberal Democratico (Lib Dems). E' in forte calo nei sondaggi e i suoi voti, con ogni probabilità, non saranno sufficienti a formare un nuovo esecutivo. Ultimamente ha guadagnato l'endorsement degli analisti dall'agenzia Bloomberg, ma gli scandali sui finanziamenti illeciti che hanno coinvolto la sua formazione peseranno sull'andamento elettorale.

Programma
Pensa che sia necessario eliminare l'attuale deficit di bilancio attraverso un insieme di tagli alla spesa e di aumenti delle imposte (che non dovrebbe pesare solo sui ceti più elevati).

E' contrario al referendum sull'Unione Europea, ammenoché Bruxelles non decida di aumentare i suoi poteri. Sull'immigrazione, pretende controlli più severi su persone con permessi di soggiorno scaduti. Chiede limitazioni di accesso al welfare per degli stranieri.

Leggi anche: Elezioni UK 2015, chi è Nick Clegg, leader dei Liberal-Democratici.

Nigel Farage - Partito per l'Indipendenza del Regno Unito

 


Nigel Farage è il candidato del partito euroscettico Ukip, che al parlamento di Strasburgo fa parte dello stesso gruppo del Movimento 5 Stelle. Dopo l'exploit delle elezioni europee, la formazione nazionalista ha avuto una significativa flessione nei sondaggi, causata anche dagli scandali che hanno travolto alcuni dei suoi membri.

Programma
Vuole diminuire il welfare e cancellare in tempi brevi il deficit di bilancio. Propone politiche di risparmio, tagliando i sussidi e abbandonando la Ue.

Chiede il ritiro immediato della Gran Bretagna dall'Unione Europea e propone che il referendum sulla Brexit sia anticipato a fine 2015. In materia di immigrazione, pensa sia necessario abbassare il numenro degli ingressi di stranieri a 50.000 unità l'anno.

Leggi anche: Chi è Nigel Farage, il leader dell'Ukip -Elezioni Uk 2015: L'Ukip di Farage lancia la sua campagna anti-immigrati - Elezioni Uk 2015: Ukip di Farage travolto dagli scandali scende nei sondaggi - Elezioni Uk 2015: Cameron non esclude un’alleanza con l’Ukip di Farage

Nicola Sturgeon - Partito Nazionale Scozzese




Nicola Sturgeon

è la candidata dello Scottish National Party (Snp). E' possibile votare per lei solo solo se si è cittadini scozzesi. Secondo i sondaggi, potrebbe ottenere un numero di voti tale da spostare gli equilibri post-elettorali. Di orientamento social-democratico e favorevole ad un allargamento dell'autonomia scozzese.

Programma
Crede in un aumento della spesa pubblica e in generale all'intervento statale nell'economia. Ciò, a suo avviso, farebbe ripartire i consumi e ridurre le diseguaglianze sociali.

Snp, pur trovandosi in un contesto differente, è sempre più vicina ai movimenti europei che si battono contro l'austerità in Europa. E' favorevole ad un'approccio inclusivo nei confronti di rifugiati e i richiedenti asilo politico. Sull'immigrazione, chiede un metodo più razionale nella gestione degli ingressi, senza abbandonare le politiche di solidarietà.

Leggi anche: Nicola Sturgeon: chi è? La Scozia e le elezioni UK 2015 - Elezioni UK 2015: Laburisti e SNP, un'alleanza possibile? - La Scozia contro l'austerity di Cameron. Ma il Labour potrebbe pagarne il prezzo.

Altri candidati


Peter Robinson

(Democratic Unionist Party); Gerry Adams (Sinn Féin); Leanne Wood (Plaid Cymru); Alasdair McDonnell (Social Democratic and Labour Party); Natalie Bennett (Green Party of England and Wales); David Ford (Alliance Party of Northern Ireland); George Galloway (Respect)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO