Benigni celebra Dante in Senato

L’anniversario dei 750 anni della nascita di Dante Alighieri celebrato con un mese di anticipo con l’attore che da anni ne divulga l’opera

Siccome l’anniversario dei 750 anni della nascita di Dante Alighieri oscilla fra il 22 maggio e il 13 giugno, la celebrazione è stata anticipata di alcune settimane e indovinate chi è stato chiamato a parlarne in Senato? Roberto Benigni, manco a dirlo. Da anni l’attore toscano sembra essere stato eletto per volontà divina a unico divulgatore del suo illustre corregionale, nato, appunto, nella primavera del 1265.

E così, per le celebrazioni dei 750 anni, l’attore e regista di La vita è bella è stato chiamato a parlare, per l’ennesima volta, del nostro sommo poeta al cospetto di Sergio Mattarella, Giorgio Napolitano e Pietro Grasso.

Benigni ha iniziato con alcune battute su Renzi e sul Pd, è entrato nel merito della celebrazione buttandola in politica, come accade nelle sue serate speciali sia che si parli di Costituzione, sia che si parli dei Dieci Comandamenti:

Questo è proprio un posto dantesco del resto Dante si è occupato di politica, intendeva la politica come dovrebbe essere considerata oggi, poter servire, costruire. Era impegnatissimo, ma si è fatto molti nemici per il suo caratteraccio. Del resto, si sa che i politici fiorentini hanno un caratteraccio. Non gli andava bene essere guelfo, bianco o nero, né ghibellino. Voleva far parte per se stesso, fondare il partito personale di Dante, insomma il Pd dell'epoca.

Benigni ha recitato a memoria il XXXIII canto del Paradiso, celebrando la bellezza della Divina Commedia e sottolineando come proprio l’ultimo canto del Paradiso sia il più bello dell’intera Commedia.

A sette secoli di distanza dalla sua creazione, il capolavoro di Dante resta l’opera letteraria italiana più conosciuta al mondo e un passaggio obbligato per tutti gli studenti italiani.

Anche Papa Francesco, attraverso il cardinal Ravasi ha voluto scrivere un messaggio per l’occasione, ricordando come Dante sia stato un “profeta di speranza”, la cui esperienza può essere utile per “attraversare le tante selve oscure ancora disseminate nella nostra terra”.

ITALY-ART-CINEMA-MEDIA-BENIGNI

Via | Ansa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO