Elezioni Campania 2015: ricorso M5S su candidatura Vincenzo De Luca

Il ricorso è stato sottoscritto, tra gli altri, dalla candidata pentastellata Valeria Ciarambino

vincenzo-de-luca

Elezioni Campania 2015, le Regionali si infiammano con una mossa che tutti attendevano e che è arrivata oggi su iniziativa del Movimento 5 Stelle: il ricorso al Tar contro la candidatura di Vincenzo De Luca.

Il ricorso al Tar della Campania è stato sottoscritto da Valeria Ciarambino, la candidata del M5S al posto di governatore. Motivo dell'iniziativa la condanna al sindaco di Salerno con tutto ciò che ne è conseguito.

Si legge nel ricorso:


La candidatura è lesiva al corretto espletamento della competizione elettorale [...] poiché risulta carente dei requisiti soggettivi e politici e, dunque, è conseguentemente incandidabile oltre che ineleggibile.

E ancora:


La sospensione alla carica di sindaco risulta pienamente operante [...] incidente, nonché causalmente collegata, ai requisiti soggettivi e politici di De Luca tale da costituire una evidente compromissione degli stessi anche, e non solo, in ragione dell'eventuale insediamento alla carica di presidente della Regione Campania.

A sottoscrivere il ricorso anche altri membri del movimento fondato da Beppe Grillo: l'europarlamentare Isabella Adinolfi e i parlamentari Andrea Cioffi, Silvia Giordano, Girolamo Pisano e Angelo Tofalo.

A commentare i fatti è intervenuto il governatore uscente, Stefano Caldoro:

Era un problema scontato, il M5S ha fatto ciò che era prevedibile. Quando si pongono queste questioni anche in termini di arroganza poi è normale che ci siano riflessi giuridici e problemi istituzionali. Non è una cosa seria che la Campania abbia questo problema, qualcuno avrebbe dovuto rimuoverlo, cosi non è stato. Io non ho voluto usare questo argomento in sede di dibattito, ma la situazione purtroppo è precipitata. Così perdiamo tutti in credibilità.

Per il momento ancora nessuna reazione da Vincenzo De Luca.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO