Elezioni Presidenziali Polonia 2015: ha vinto Andrzej Duda

Sconfitto il Presidente uscente Bronislaw Komorowski.

18:21 - I dati ufficiali delle elezioni presidenziali in Polonia sono stati comunicati pochi minuti fa e il dato definitivo è del 51,55% per il conservatore Andrzej Duda, qualche punto in meno, dunque, rispetto al 53% risultato dagli exit poll fin da ieri in tarda serata.

25 maggio 2015 - Andrzej Duda è il nuovo Presidente della Polonia. L'esponente del partito di destra Diritto e Giustizia ha vinto le elezioni con il 53% dei voti (secondo gli exit poll, i risultati definitivi saranno resi noti oggi pomeriggio). Il suo avversario, il Presidente uscente Bronislaw Komorowski, in una conferenza stampa ha riconosciuto la sconfitta.

In autunno in Polonia ci saranno le elezioni politiche e i risultati di ieri fanno preoccupare l'attuale Primo Ministro, Ewa Kopacz, alleato di Komorowski. Gli analisti politici ritengono che la vittoria di Duda sia un evidente segnale dello scontento dei polacchi nei confronti dell'operato del governo, soprattutto per l'incapacità di risolvere i problemi economici e occupazionali del Paese.

Ricordiamo che in Polonia il Presidente non ha poteri esecutivi, ma ha il diritto di veto sulle leggi ed è a capo delle forze armate.
Andrzej Duda

La sfida tra Duda e Komorowski


24 maggio 2015

- Si torna ai seggi, oggi, in Polonia, per il secondo turno delle elezioni presidenziali. Circa 30 milioni di elettori polacchi saranno chiamati e eleggere il proprio presidente scegliendo tra i due candidati che lo scorso 10 maggio hanno ottenuto il maggior numero di preferenze.

Il nuovo Presidente della Polonia sarà uno tra Andrzej Duda del partito di destra Diritto e Giustizia, in testa al primo turno col 34.76% delle preferenze, e l’attuale capo di Stato Bronislaw Komorowski, arrivando secondo col 33,77% dei voti.

Si voterà fino alle 21 di oggi e i primi exit poll dovrebbero iniziare ad arrivare proprio a partire da quell’ora. Per i risultati finali, invece, bisognerà attendere la giornata di domani.

Elezioni Presidenziali Polonia 2015: Duda avanti agli exit-poll

POLAND-VOTE

11 maggio 2015 - Secondo gli exit-poll diffusi dai maggiori media polacchi lo sfidante nazionalpopulista Andrzej Duda ha vinto il primo turno delle elezioni presidenziali conquistando il 34,8% dei voti. Duda avrebbe sorpassato il capo dello Stato in carica, il favoritissimo liberal Bronislaw Komorowski, membro di spicco del partito centrista ed europeista Piattaforma dei cittadini (PO) al governo dal 2007: sempre secondo gli exit-poll Komorowski ha ottenuto soltanto il 32,3% dei voti, molto meno del 40 per cento e passa che gli attribuivano gli ultimi sondaggi. Al voto si è recato il 49,4% degli aventi diritto, una partecipazione sopra la media in Polonia.

E' molto probabile dunque che si andrà al ballottaggio, con le forze di destra che sembrano aver guadagnato parecchio terreno sui liberali: al terzo posto negli exit polls figura il cantante rock nazionalista Pawel Kukiz con il 20,3%. Se il trend indicato dagli exit-poll verrà confermato i voti della nuova destra andati a Kukiz potrebbero confluire su Duda al ballottaggio, il quale avrebbe ancora più possibilità di spodestare l'attuale presidente.

Elezioni Presidenziali Polonia 2015: Komorowski è il favorito


POLAND-VOTE-FILES

10 maggio 2015 - Oggi la Polonia si reca alle urne per eleggere il Presidente della Repubblica, che rimarrà in carica per i prossimi cinque anni. Questa tornata elettorale è da molti considerata un banco di prova per le prossime consultazioni parlamentari, che si terranno in autunno.

Il Presidente polacco viene eletto dal popolo e può essere rieletto per un solo altro mandato, I due candidati più votati, nel caso in cui nessuno raggiunga la maggioranza, si sfidano al secondo turno. In queste elezioni il ballottaggio appare molto probabile.

Secondo i sondaggi, Bronisław Komorowski, Presidente in carica, è il grande favorito. Salito al potere potere nel 2010, in un momento di forte crisi istituzionale (ovvero dopo l'incidente aereo di Smolensk in cui persero misteriosamente la vita le più alte cariche dello Stato), è riuscito a guadagnarsi la fiducia internazionale necessaria. Durante il suo mandato, infatti, ha puntato sulla cooperazione con i partner europei e con la Nato.

Il suo programma elettorale è incentrato sulla modernizzazione, la sicurezza interna, la lotta alla crisi demografica. Ricordiamo che il partito di Komorowski è Piattaforma civica, formazione centrista e liberal-conservatrice, con vocazione europeista. Tra i suoi esponenti c'è Donald Tusk, attuale presidente del Consiglio europeo.

L'unico sfidante che potrebbe avere qualche chance è Andrzej Duda, del partito conservatore ed euroscettico Diritto e Giustizia. L'ex sottosegretario durante la presidenza di Lech Kaczynski, in campagna elettorale, più che esporre piani alternativi di governo ha fatto leva sul sentimento di insoddisfazione dei polacchi e ha attaccato ripetutamente il Presidente in carica.

Duda è contrario all’integrazione europea e alla moneta unica, almeno fino a quando i redditi polacchi non saranno del medesimo livello di quelli degli altri paesi dell’eurozona. Inoltre, è favorevole alla Nato e al rafforzamento della collaborazione tra Stati Uniti e Polonia.

Altro candidato di rilievo, ma certo non in corsa per la vittoria, è l'ex musicista rock è Pawel Kukiz. Si presenta da indipendente e sta catalizzando i consensi dell'elettorato giovanile. Tra le sue priorità c'è la lotta alla partitocrazia, un nuovo sistema elettorale uninominale e la riduzione del numero dei parlamentari. E' contrario all'aborto e alle adozioni gay.

Gli atri candidati sono Magdalena Ogorek dell’Alleanza della sinistra democratica, Adam Jarubas del Partito contadino polacco, Janusz Korwin-Mikke di estrema destra e Janusz Palikot, leader del Movimento Palikot.

Al centro della campagna elettorale, i temi in discussione sono stati molteplici: la disoccupazione, la sicurezza nazionale, i rapporti con la Russia, l'emigrazione. E' stato dedicato anche ampio spazio ai temi etici, come l'aborto e la procreazione assistita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO