Chi è Chuka Umunna, il candidato alla guida del Labour Party

Una biografia dell'uomo già soprannominato "l'Obama inglese".

Chuka Umunna è solo l'ultimo di una serie di politica soprannominati "l'Obama qualcosa". Tempo fa fu la volta dell'"Obama di destra", soprannome che toccò a quel Marco Rubio che oggi è tra i candidati di punta a Usa 2016, oggi tocca al 37enne politico inglese del Labour che si è appena ufficialmente candidato a prendere la guida del Partito Laburista dopo la disfatta di Ed Milliband nelle elezioni tenutesi nel Regno Unito.

Come Barack Obama, anche Chuka Umunna ha padre di colore (originario della Nigeria), Bennet Umunna, e madre bianca, Patricia Milmo, avvocato nella figura del solicitor. Come Obama, pare sia particolarmente dotato in quanto a eloquenza e retorica. Come Obama, è su di lui che la sinistra punta per rilanciare un partito che sembra essere in grave difficoltà. Insomma, le somiglianze non sono poi moltissime ma toccano anche aspetti meno legati alla politica, visto che anche Umunna è appassionato di hip hop e ha nel suo background anche un passato da dj.

Al momento, però, la cosa più importante è la ragione per cui si è candidato a guida del Labour, è il "dovere dei laburisti di cambiare questo Paese e costruire una società più giusta ed equa: è la prima ragione per cui abbiamo aderito a questo partito". La sua candidatura è da poco arrivata ufficialmente, ma segue una ridda di voci che si era moltiplicata istantaneamente dopo la sconfitta elettorale e che si è rafforzata dopo la notizia che David Milliband, fratello riformista del più ortodosso Ed, non si sarebbe candidato.

Nato nel 1978 a Londra, ha studiato legge in Francia per poi laurearsi, sempre sin legge, alla Nottingham Law School. Nonostante abbia affermato di avere convinzioni morali e politiche che derivano dalla cristianità, ha anche confessato di non essere "molto religioso". La sua carriera professionale ricalca le orme di quella materna, visto che nel 2002 entra come solicitor nella società della City Herbert Smith, per poi passare nel 2006 alla Rochman Landau specializzandosi in legge del lavoro.

In questi anni inizia anche la sua carriera politica, dal momento che inizia a scrivere una serie di articoli sul Labour Party, ma anche su economia e società, per una serie di testate, tra cui il Financial Times, Tribune, The Voice, The Guardian e il New Statesman, iniziando anche ad apparire sempre più di frequente in televisione. Sempre nel 2006 fonda e dirige un magazine di politica online: il Multicultural Politic.

Nel 2008 entra nel partito che lo annovera tra i suoi potenziali futuri candidati al Parlamento. Carica che assume per davvero durante le elezioni del 2010, iniziando a occuparsi principalmente di economia e di riforma fiscale. È considerato parte del movimento Blue Labour e le sue posizioni sono considerate tradizionalmente socialiste, cosa che fa un po' a pugni con la volontà del partito di tornare a una guida di stampo blairiano. Dal 2010, è ministro ombra delle Attività Produttive.

chi è chuka umunna

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO