Pensioni, arriva il "bonus Poletti" da 750 euro in giù grazie al "tesoretto"

Il Premier ieri ha annunciato un rimborso una tantum per 3,7 milioni di pensionati.

Ore 14:10 - È cominciata la conferenza stampa del Premier Matteo Renzi accompagnato dai ministri dell'Economia Pier Carlo Padoan e del Lavoro Giuliano Poletti. Renzi ha voluto prima di tutto evitare come la responsabilità dell'errore non sia dell'attuale governo e trovi ridicolo che chi quella norma l'ha votata ora vada a dire proprio a lui e ai suoi ministri che
2 miliardi e 180 milioni del tesoretto saranno usati per le pensioni, andranno a 3,7 milioni di pensionati, ne resteranno circa 650mila di quelli potenzialmente interessati dalla sentenza della Consulta che ha bocciato la norma Fornero. Il 1° di agosto arriverà il "bonus Poletti". I 650mila che non lo riceveranno sono quelli che percepiscono un assegno di oltre 3.200 euro al mese.

Per quanto riguarda il meccanismo del rimborso, Renzi ha spiegato che sarà di 750 euro per i pensionati con assegni fino a 1.700 euro lordi, di 450 euro per coloro che percepiscono fino a 2.200 euro, di 278 euro per chi gode di una pensione fino a 2.700 euro. Si aggiungono poi i benefici in prospettiva per il 2016, ossia ci sarà una reindicizzazione con livelli differenziati per le stesse fasce: 180 euro all'anno in più per la prima fascia (assegno fino a 1.700 euro), 99 euro in più per quelli della seconda fascia (fino a 2.200 euro) e 60 euro in più per quelli della fascia più alta (fino a 2.700 euro).

Pensioni, Cdm su rimborsi


Governo Renzi discute decreto Pensioni 2015

Il nodo pensioni arriva in Consiglio dei Ministri, oggi, lunedì 18 maggio 2015. Il governo Renzi ne discuterà a partire dalle ore 12, ma da ieri non si fa che parlare del rimborso una tantum annunciato dallo stesso Premier a L'Arena: 500 euro dal 1° agosto ai pensionati sotto i 3mila euro.

Sempre ieri si era diffusa la voce di una riunione in serata a Palazzo Chigi per anticipare il tema del Cdm di oggi, ma la notizia è stata smentita da fonti di governo, anche tuttavia hanno confermato che ci sono stati contatti continui su questo argomento caldissimo.

Il governo dunque deve porre rimedio al pasticcio creato dalla cosiddetta norma Fornero inserita nel decreto Salva Italia del 2011 che ha bloccato l'adeguamento delle pensioni al costo della vita per i trattamenti superiori a tre volte il minimo Inps (cioè le pensioni sopra i 1.443 euro). La norma è stata bocciata dalla Corte Costituzionale e dunque i pensionati che hanno subito quel blocco ora devono essere rimborsati.

Secondo le anticipazioni date da Renzi ieri, il provvedimento che arriverà oggi in discussione nel Cdm dovrebbe superare di poco i tre miliardi di euro. Per ora si è capito che il limite per ottenere il rimborso dovrebbe essere di 2.500-3mila euro e probabilmente il rimborso dipenderà dalle fasce di reddito. Per ora si fanno due ipotesi:
- una, più costosa, che prevederebbe per i pensionati colpiti dalla norma Fornero un recupero pieno dell'inflazione fino ai primi 1500 euro di reddito. In questo caso il monte di redditi annui totali sarebbe di 77 miliardi sui 99 complessivi della fascia di pensionati con redditi tra i 1.00 e i 2.500 euro;

- una seconda ipotesi, meno costosa, prevederebbe invece il rimborso a percentuali discendenti, quindi i pensionati con reddito tra i 1.500 e i 3mila euro otterrebbero un rimborso sul reddito con percentuali basse e discendenti con il crescere del reddito. Il rimborso sarebbe più alto per chi ha pensioni più basse e più basso per chi ha pensioni più alte.

Il sottosegretario all'Economia Enrico Zanetti in una intervista ha detto che secondo lui la migliore strada da percorrere è quella del provvedimento a più tappe, dunque oggi sarebbero stilate le linee guida, poi più avanti si procederebbe alla redazione del decreto vero e proprio, in modo da costruire una gradualità dei rimborsi che tenga conto, oltre che dell'ammontare dell'assegno, anche dei contributi versati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO