DiMartedì | Puntata 26 maggio 2015

DiMartedì: la puntata del 26 maggio 2015

  • 00.48

    Floris mostra i cartelli dei candidati alla Presidenza delle Regioni. Finisce la puntata. Alè.

  • 00.41

    La puntata si chiude con l'intervento dell'economista Pavan Sukhdev.

  • 00.38

    Cantone non si esprime su De Luca: "Il mio compito non è di entrare nel discorso politico. Di certo questo sistema non favorisce".

  • 00.31

    Cantone parla di trasformismo soprattutto al Sud: "vere transumanze non giustificate da cambiamenti di opinione".

  • 00.30

    In un servizio gli impresentabili.

  • 00.27

    Raffaele Cantone, Autorità Nazionale Anticorruzione, in studio. Presenta anche il suo libro.

  • 00.25

    Il ministro: "Avremo il pareggio del bilancio nel 2018 e il debito scenderà. Noi tagliamo le spese a tutti i livelli”.

  • 00.23

    Padoan: "La riforma del catasto sarà operativa tra qualche anno".

  • 00.21

    Padoan rivendica il taglio di tasse di 18 miliardi.

  • 00.19

    Padoan: "La tassa locale sulla casa nel 2014 è stata più bassa del 2012. Le tasse stanno scendendo".

  • 00.16

    Padoan: "I diritti acquisiti si preservano sempre". E ricorda il tetto messo dal governo sugli stipendi pubblici.

  • 00.15

    Il ministro Padoan dice che l'idea di una maggiore flessibilità in uscita nel sistema previdenziale "è da esplorare", ma "non si torna indietro" rispetto alla legge Fornero.

  • 00.03

    La replica della copertina satirica di Crozza della scorsa settimana.

  • 23.57

    Poletti: "Questo Paese si deve mettere in testa che assumere a tempo indeterminato non prova drammi".

  • 23.54

    Poletti: "Il Jobs Act crea lavoro? Nessuna legge lo fa, ma spinge in direzione di avere contratti più stabili. Fino a 3 mesi fa la precarietà era un dramma nazionale, adesso ci sono centinaia di migliaia di contratti precari diventati a tempo indeterminato".

  • 23.53

    Poletti sul contributivo per tutti: "Se volessimo applicare una regola come questa dovremmo intervenire su tutte le pensioni anche le più basse; non credo ci possa essere un intervento meccanico: non è sensato, non è logico, non ha ragion d'essere".

  • 23.46

    In onda un servizio sui vitalizi dei politici. In merito, il ministro: "Bisogna fare un ragionamento serio e rigoroso: dobbiamo chiederci fin dove sono diritti acquisiti e dove sono privilegi ingiustificati. In questo caso bisogna metterci le mani con equità".

  • 23.46

    Quanto costerà la riforma delle pensioni? "Dipende dalle priorità che decideremo perché questo paese ha bisogno anche di altre risposte come la lotta alla povertà".

  • 23.45

    Poletti: "170 mila esodati sono stati coperti dalle nostre leggi (11 miliardi di euro)".

  • 23.43

    Sulle misure per introdurre una maggiore flessibilità in uscita, Poletti spiega che arriveranno solo in autunno con la legge di Stabilità. "Prima è necessario un confronto con l'Europa, perché ci sarà un impatto sulla finanza pubblica, e se interveniamo sulla previdenza dobbiamo farlo in un contesto di consenso".

  • 23.41

    Poletti: "Bisogna toccare la previdenza meno che si può e solo per le cose indispensabili, perché c'è un elemento di sicurezza per i cittadini".

  • 23.39

    In un servizio flessibilità e sistemi contributivo e retributivo.

  • 23.37

    Poletti: "3 milioni e 700 mila pensionati riceveranno il bonus".

  • 23.36

    Poletti: "Dovevamo tenere insieme la sentenza della Corte e lo stato dei conti pubblici queste sono le risorse che potevamo usare in questo momento. Gli 80 euro? Non li rimpiango, era un atto di equità e per spingere l'economia".

  • 23.35

    Poletti precisa che ogni anno saranno restituiti 500 milioni di euro.

  • 23.33

    In un servizio si parla del bonus pensione.

  • 23.33

    Il ministro del Lavoro Poletti torna in studio.

  • 23.27

    Sallusti: "Fa più male fumare una sigaretta che passare una notte con una prostituta. Allora non tassiamo più le sigarette".

  • 23.26

    Puglisi suggerisce di multare i clienti. Salvini: "Buona notte, da 2000 anni c'è la prostituzione".

  • 23.24

    Salvini lancia la raccolta firme per abrogare la legge Merlin. Puglisi: "Io non ci andrò".

  • 23.23

    Salvatore favorevole alla legalizzazione della prostituzione. Truzzi d'accordo: "Ma non è un modo per risollevare i conti pubblici in Italia, non basta".

  • 23.18

    In un servizio la prostituzione in Austria.

  • 23.17

    Truzzi: "Anche sparare ad un rapinatore è violenza". Salvini: "Quella non è violenza. La legittima difesa è sacra".

  • 23.15

    Salvatore accusa Salvini di incentivare la violenza. Il leghista: "I sassi e le bombe carta non possono far parte del dibattito politico, non li giustifichi".

  • 23.15

    Salvatore rinfaccia a Salvini la firma del trattato di Dublino da parte della Lega.

  • 23.13

    Salvini spiega che la Lega si distingue dal M5S per l'atteggiamento di democrazia e per le idee sull'immigrazione.

  • 23.11

    Salvatore (M5S): "Renzi sta eliminando il trasferimento alle regioni e ai comuni e ciò genera il taglio dei servizi".

  • 23.09

    Renzi sulla riforma della scuola ricorda che 70 mila precari a settembre resteranno a casa. Puglisi: "Il governo Berlusconi li ha tagliati, noi ne abbiamo assunto 100 mila. E 60 mila faranno il Concorso".

  • 23.08

    Salvini: "I comuni con tanti risparmi in cassa non possono usarli per via del patto di stabilità".

  • 23.06

    Salvini chiede che chi è stato terremotato non paghi l'Imu. Puglisi ammette che è uno dei problemi che il governo affronterà.

  • 23.05

    Sul bollettino della Tasi che non arriva, la Puglisi: "Dipende dalle amministrazioni locali, a me a Bologna è arrivato".

  • 23.03

    Paola Marella nota che le tasse sulla casa sono aumentate negli ultimi anni. Il numero delle compravendite però sta tornando a crescere.

  • 23.01

    Un servizio sulla Tasi. Il 16 giugno la prima rata.

  • 23.01

    In collegamento la grillina candidata alla Presidenza della Liguria Alice Salvatore.

  • 22.51

    Per Passera, Salvini ha la "peggior politica su immigrazione ed euro".

  • 22.50

    Salvini: "Pur di mandare a casa il centro-sinistra ho fatto un accordo con tutti in Italia, ma mai con Alfano".

  • 22.48

    Per Salvini, Alfano è il "peggior ministro dell'Interno della storia"

  • 22.46

    Mieli: "Salvini si gioca la leadership del centrodestra, è forte come immagine ma la prova sarà al centro-sud". Il leghista: "In Puglia Noi con Salvini è dato dal 5 al 9%. A Lecce, Bari e Foggia ho trovato tanta gente".

  • 22.42

    Salvini: "Se unissimo polizia e carabinieri risparmieremmo un sacco di soldi".

  • 22.41

    Salvini difende la sanità del Veneto, perché una delle poche col segno + davanti: "Se tutte le regioni venissero amministrate come il Veneto si risparmierebbero 20 miliardi di euro".

  • 22.40

    Salvini propone la chiusura di tutte le prefetture.

  • 22.37

    Sallusti nota che è necessario fare tagli alla spesa pubblica. Puglisi: "Ci sono ampi margini, abbiamo trasformato le Province in enti risparmiando".

  • 22.35

    Un servizio sul rimborso ai pensionati.

  • 22.33

    Sondaggi.

  • 22.32

    Salvini chiede che il governo dia una risposta ai 50 mila esodati.

  • 22.31

    Puglisi ricorda che il governo Monti intervenne col Salva Italia per colpa di Tremonti e del governo Berlusconi che la Lega sosteneva.

  • 22.29

    Salvini sul bonus pensioni: "È una presa in giro clamorosa, è una piccolissima parte di soldi che lo Stato ha fregato a qualche milione di pensionati".

  • 22.22

    Zaia precisa: "Le denunce le ho fatte io".

  • 22.22

    Zaia: "Le mie liste sono a posto, abbiamo l'autorità anticorruzione a livello regionale". De Micheli: "Anche in Veneto ci sono stati problemi, spese dei consiglieri che sono sotto osservazioni".

  • 22.19

    Floris nota l'accento romanesco della Meloni, che spiega: "Sì, sono romana, sono una del popolo. I radical chic di sinistra non mi capiscono per questo".

  • 22.17

    De Micheli: "Molte vicende non positive sono figlie del governo del passato che ha portato il Paese sull'orlo del baratro". Meloni: "Le condizioni di oggi dell'Italia sono peggiori di quelle del 2008".

  • 22.15

    Meloni contro Pisapia: "Consente a 4 scemi dei centro sociali di preparare molotov nelle case popolari".

  • 22.14

    Per Mieli i risultati delle elezioni regionali non saranno decisivi per il governo.

  • 22.10

    Meloni fa notare che l'occupazione dal 2008 ad oggi è aumentato. Così come il debito pubblico e la pressione fiscale.

  • 22.09

    Zaia: "I cittadini sceglieranno chi pone questione ordine pubblico, la mia regione è afflitta da questo problema". E tira in ballo gli incidenti di Milano contro l'Expo.

  • 22.07

    Per la dem "le amministrazioni regionali di destra hanno fallito".

  • 22.05

    Inizia il talk in studio. De Micheli: "Il governo sta lavorando, i risultati stanno arrivando, in parte".

  • 22.01

    Paita: "Votare Toti è votare chi ha lasciato questo Paese a un passo dal default". Toti: "Chi crede che la Liguria stia bene così voti pure la Paita, chi vuole cambiare ha la possibilità di farlo votando noi".

  • 22.00

    Paita: "Noi parliamo di Liguria, delle aspirazioni del territorio, altri parlano di rianimare Berlusconi". Toti: "Noi vogliamo parlare di Liguria, dove dopo dieci di loro governo la metà dei giovani non ha lavoro e gli indicatori economici sono tutti negativi".

  • 21.58

    Il confronto Paita-Toti, candidati alla Presidenza della regione Liguria.

  • 21.52

    Padoan: "Le autonomie locali possono decidere come fare tagli, lo Stato non è responsabile".

  • 21.49

    Padoan spiega che si sta lavorando per razionalizzare le agevolazioni fiscali spesso ingiustificabili al fine di non aumentare le tasse.

  • 21.45

    Padoan sulla possibile nuova bocciatura della Corte costituzionale: "Se ci saranno misure da prendere le prenderemo, rispetteremo la sentenza sempre nei vincoli di finanza pubblica".

  • 21.42

    Padoan: "Nel limitare il rimborso ai pensionati stiamo garantendo il reddito futuro dei giovani di oggi".

  • 21.41

    Padoan: "Finalmente vediamo il +, il lavoro, l'occupazione, la ripresa. Ma con tempi ancora lenti. Stiamo accelerando".

  • 21.39

    In studio il ministro Padoan.

  • 21.35

    Arriva anche l'imitazione di Renzi.

  • 21.30

    Maurizio Crozza.

  • 21.27

    Ruocco fa notare che la legge sugli eco-reati è arrivata grazie al M5S.

  • 21.25

    Ruocco: "Noi del M5S siamo fuori dalla corruzione, facciamo politica per passione e non prendiamo rimborsi. Chi ci vota ci conosce, partiamo dal territorio".

  • 21.23

    Prima di Crozza, ecco l'onorevole Ruocco del M5S.

  • 21.20

    Il ministro Poletti annuncia "belle sorprese" sul fronte pensioni.

  • 21.18

    Abracadabra baby.

  • 21.17

    Floris apre con il ministro Padoan.

  • 21.17

    Inizia la puntata.

giovannif

Andrà in onda stasera a partire dalle 21:10 una nuova puntata di DiMartedì, il talk show di La7 condotto da Giovanni Floris, che seguiremo in liveblogging da Blogo.

DiMartedì | Anticipazioni puntata 26 maggio 2015

DiMartedì: tra gli ospiti di Giovanni Floris il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Interverranno inoltre il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, il presidente di Rcs Libri, Paolo Mieli, il fondatore di Italia Unica, Corrado Passera, la deputata PD, Alessia Rotta, Carla Ruocco del Movimento 5 stelle, la mediatrice immobiliare e conduttrice Tv, Paola Marella.

All'interno della puntata i sondaggi Ipsos di Nando Pagnoncelli.

In primo piano le elezioni regionali, le pensioni e l'economia.

DiMartedì | Maurizio Crozza

crorr

In apertura di puntata la tradizionale copertina satirica di Maurizio Crozza.

DiMartedì | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di DiMartedì, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

DiMartedì | Second screen

DiMartedì ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO