Caso FIFA, Putin attacca gli Usa e difende Blatter

Vladimir Putin sta dalla parte di Joseph Blatter.

Il Presidente russo Vladimir Putin è intervenuto oggi sul caso delle indagini FBI sulla FIFA, un po' perché si è sentito chiamato in causa, visto che ci sono sospetti anche sui Mondiali di Calcio in Russia del 2018, un po' perché ha così potuto cogliere l'occasione di attaccare nuovamente gli Stati Uniti.

Putin ha detto:

"L'indagine Usa sui dirigenti della FIFA è un chiaro tentativo di evitare la rielezione di Blatter, è l'ultimo evidente tentativo da parte degli Usa di estendere la propria giurisdizione su altri Paesi, loro non hanno nulla a che fare con le vicende della FIFA visto che i dirigenti arrestati non sono cittadini americani"

Secondo il Presidente russo, considerate le imminenti elezioni del capo della Federazione internazionale di calcio, quella degli Usa è una vera e propria interferenza per evitare che Joseph Blatter venga rieletto:

"Se non sbaglio venerdì devono svolgersi le elezioni del presidente della Fifa, e il signor Blatter ha tutte le chance di essere rieletto. Noi sappiamo delle pressioni esercitate su di lui per vietare lo svolgimento del campionato mondiale di calcio nel 2018 in Russia. Ma noi saremo sempre al fianco di Blatter e condividiamo la sua sua posizione di principio che lo sport e la politica devono essere separati. Anzi, lui ritiene che lo sport debba influenzare positivamente la politica e servire da piattaforma per il dialogo, per la riconciliazione, per la ricerca di qualche decisione. Io ritengo che questa posizione sia assolutamente giusta"

Putin ha anche accostato espressamente l'inchiesta dell'FBI al caso Wikileaks e al Datagate:

"Perseguano i loro obiettivi in modo illecito come nei casi di Assange e Snowden. Perchè me ne sono ricordato? Purtroppo i nostri partner americani usano questi metodi per raggiungere i propri obiettivi e lo fanno in modo illecito, perseguono la gente. Non escludo che, per quanto riguarda la Fifa, sia la stessa cosa, anche se non so come finirà. Ma il fatto che questo accada alla vigilia dell'elezione del presidente della Fifa lo fa pensare"

Ricordiamo che per quanto riguarda riguarda Edward Snowden, ricercato negli Usa, da ormai quasi due anni proprio la Russia gli offre protezione.

Sul caso FIFA è di opinione completamente opposta invece il Primo Ministro britannico David Cameron che richiede a gran voce le dimissioni di Joseph Blatter.

Vladimir Putin difende Joseph Blatter

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO