La giunta Crocetta si insedia in Sicilia











   





Alla Regione Sicilia comincia l'era Rosario Crocetta con la prima seduta all'Ars del neogovernatore e della sua giunta. E quindi è inevitabile che, nonostante le difficoltà di una giunta che ha già perso alcuni pezzi, prevalga l'ottimismo: "Sono molto ottimista rispetto alle attività e al lavoro di collaborazione che si farà con tutta l'Assemblea. Credo che alla fine passerà la linea della ragione e del cuore". Anche se poi, ma forse è l'emozione, prevale nettamente la ragione del cuore: "La Sicilia può diventare tra le Regioni più ricche d'Europa, e su questo ci sarà l'intesa con tutti. Credo che ci siano tutte le energie per fare un percorso tendente a salvare la Sicilia, risanarla e intraprendere un cammino virtuoso".

Nonostante un'assemblea in cui il primo partito non fa parte della maggioranza, Crocetta ci crede e vuole realizzare il punto fondamentale per cambiare la Sicilia: "Bisogna invertire un percorso in cui le risorse pubbliche sono state troppo e male utilizzate". Non sarà facile, come ha sottolineato lui stesso. Soprattutto visto che "ogni giorno" si scoprono cose "terribili".

Ho scoperto una cosa terribile, e cioè che in un dipartimento alcuni avevano l'abitudine di pagare i fornitori versando i soldi della Regione sui conti correnti di diversi dipendenti. È uno scandalo inaudito che ci dà la dimensione della corruzione in questa Regione. I giovani che oggi vanno via dalla Sicilia ci devono dare il tempo di ricostruirla, ma non è facile, specie quando scopriamo che qualcuno si frega i soldi pubblici come è avvenuto con Mercadante, come avviene in alcuni dipartimenti. Viviamo in un luogo dove il livello di corruzione è altissimo e assomiglia a un pozzo di San Patrizio"

L'idea del nuovo corso siciliano è anche che a vigilare sulla correttezza e trasparenza del Parlamento Siciliano siano gli eletti del Movimento Cinque Stelle. Che infatti ha comiciato la nuova legislatura portando 150 cittadini nelle 'stanze del potere' con una passeggiata simbolica per il centro di Palermo. L'idea è questa: coinvolgere i siciliani il più possibile nelle attività di Palazzo dei Normanni. "Per portare avanti il programma del M5S Sicilia ci sarà bisogno dell'impegno di tutti i siciliani che dovranno seguire e monitorare l'attività parlamentare dei 15 deputati. Solo grazie al loro contributo concreto, di cui questa 'camminata' è stata il simbolo, l'attività dei portavoce potrà vedere la sua massima espressione"











   





  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO