Ballarò, puntata 2 giugno 2015

Ballarò, la puntata numero 36 del talk show.

ballaro 26 maggio 2015 diretta giannini

  • 21.10

    Puntata iniziata. Editoriale di Massimo Giannini: "Oggi puntata speciale, 2 giugno dopo una tornata di elezioni regionali. Come cambieranno le cose? Siccome è una puntata speciale abbiamo un ospite speciale, Antonello Venditti". Venditti: "Venuto a festeggiare la Repubblica. E' già tanto avere una Repubblica. Siamo una democrazia giovane, abbiamo fatto tanti errori, dal 68 a oggi posso fare la storia italiana attraverso le canzoni. In questo mondo di ladri io l'ho scritta nell'88".

  • 21.18

    Venditti: "Siamo passati al maggioritario. Non siamo ancora abituati. Pensavo fossero repubblicani e democratici, pensavo eliminassimo una serie di partiti Invece non è successo. Il Palazzo da dentro? Bellissimo. Ma il potere logora. Paese bellissimo l'Italia. Bisogna amare sacrificarsi, avere speranza e andare verso gli altri, non aspettare che gli altri vengano da noi ".

  • 21.22

    La password del politologo Ilvo Diamanti è REGIONI.

  • 21.33

    De Bortoli: "Sconfitta salutare per Renzi che abbassa un po' le penne. Non abbiamo approfittato della crescita che è dovuta più alle manovre della Banca Centrale". Orfini: "Non è batosta, finita 5 a 2. Abbiamo perso qualche punto rispetto alle europee". Venditti: "Di sinistra sì, ma compagno è desueto. Vado sui contenuti".

  • 21.38

    Salvini con la maglia "Ruspe in azione": "Non penso che la gente abbia votato Lega perché ci sarà l'accordo con Berlusconi, ma perché vogliamo cancellare la legge Fornero, l'IMU agricola. Venditti si dice di sinistra e non ha parlato di lavoro. L'emergenza non sono i matrimoni gay". Venditti: "Nun t'allargà. Io faccio il mio mestiere, tu che lavoro fai? Siamo noi che ti diamo i soldi per esistere. Perchè c'è la democrazia. Ruspe in azione su cosa? Sugli esseri umani? Non sono un politico, non vivo di politica. Con me non attacca". Poi Salvini continua con le solite argomentazioni.

  • 21.47

    Orfini: "Salvini dovrebbe stare un po' di più in Europa. Ci sta poco e produce poco. A Roma stiamo chiudendo i campi rom che hanno inaugurato Maroni e Alemanno". Salvini attacca: "Ma non dire cazzate. Il dato sulle mie presenze è pubblico, tiri le orecchie ai suoi colleghi del PD. In tv quando mi invitano, ma lavoro 20 ore al giorno". Poi risponde alla domanda di Giannini: "Il problema è che l'euro ha dimostrato di essere moneta sbagliata. Non è Salvini, sono 5 premi Nobel a sostenerlo". Non si sbilancia sulla leadership del centrodestra: "Scelgono gli italiani sia il programma che i candidati. ". Venditti: "I temi che solleva Salvini sono i temi dell'Italia. Lui è molto concreto. Io pure sono curioso di sapere cosa farà il Pd sulla legge Fornero. Vorrei chiedere a Salvini se è cristiano. Noi siamo accoglienti". Salvini: "Da divorziato vorrei essere più credente e praticante. Essere buono non significa farsi prendere in giro. Chi scappa dalla guerra è un mio fratello. Nonostante tutto saluto Venditti che ha scritto dei capolavori". Venditti: "Non posso dire lo stesso".

  • 22.02

    La copertina di ALessandro Poggi con i fatti della settimana. Dopo DI Maio in studio.

  • 22.17

    Scoppia subito lo scontro Di Maio Orfini. Di Maio: "Per noi è stata un'impresa storica.Abbiamo speso al massimo 15mila euro di campagna elettorale a differenza degli altri. Il M5S è la seconda forza politica a livello nazionale, e lo è senza prendere i rimborsi elettorali. Il M5S esiste, continua a raccogliere le istanze dei cittadini e va rispettato". Orfini :"Il M5S ha pagato sul territorio due anni di inconcludenza politica", ma Di Maio insorge: "Noi ci presentiamo alle elezioni con una sola lista,perchè non vogliamo fare alleanze come loro in Campania con De Mita".

  • 22.34

    DiMaio : "Una legge che permette a un condannato di rientrare nelle istituzioni, di anticorruzione ha solo il nome e non la voto". Sulla tegola Fornero: ""Proponiamo l'abolizione della legge Fornero e di trovare le coperture per restituire i soldi ai pensionati. La nostra proposta è di portare le pensioni minime a 780 euro".

  • 22.45

    Landini: "Con la legge Fornero ci fu una logica di tagli, non una riforma del sistema pensionistico. Non è vero che si vive più a lungo, dipende dal lavoro che fai. Se ragiono sulle pensioni penso che è necessario rimettere le mani totalmente per una riforma. Se non ci fosse stata la Corte Costituzionale col cavolo che il governo avrebbe affrontato il tema delle pensioni".

  • 22.49

    Taddei del PD: "Quando si parla di pensioni c'è subito preoccupazione. Se dobbiamo spendere un euro per le pensioni dobbiamo farlo per quelli che prendono il minimo. Da noi la spesa pensionistica è superiore al 16 %. La proposta del governo a cui stiamo lavorando mira a questo e alla flessibilità". Landini: "Quella riforma non è la Fornero, l'hanno votato anche altri, pure il partito di Renzi".

  • 22.54

    Claudio Pappaianni in collegamento da MIlano con gli esodati della legge Fornero: Luigi vive in un camper e si sostenta grazie alle associazioni caritatevoli. Fuori dal camper esodati, anziani e disoccupati chiedono di parlare con Taddei.

  • 23.10

    Giannino: "Sul fatto di cambiare l'età pensionabile sono tutti d'accordo, da Salvini, ai 5 Stelle, alla sinistra. C'è un problema Landini, perchè i pensionati pubblici hanno una pensione di 1700€ mentre i privati solo di 1000€ ?". Landini: "Bisogna abbassare età pensionabile, non è privilegio ma un diritto". Lusini "Rilevo che i giovani hanno una sfiducia totale nei confronti del prendere la pensione".

  • 23.18

    Servizio sui voucher Inps: "Più precari dei precari".

  • 23.30

    Taddei : "Il voucher non nasce per stabilizzare i lavoratori ma per regolarizzare il lavoro in nero e saltuario" . Lusini :"Per noi il jobs act funziona. Abbiamo fatto circa 10 assunzioni grazie alla decontribuzione e ne assumeremo altri". Giannino: "Spero non si facciano più titoli con il numero di contratti a tutele crescenti, ma di contratti aggiuntivi".

  • 23.45

    Landini: "Non si può fare propaganda dicendo che si riduce il carico fiscale, se poi comuni e Regioni possono aumentare le tasse. Se metà delle persone non vanno a votare evidentemente non si sentono rappresentate. E così non usciamo dalla crisi". Poi servizio sulla situazione greca.

  • 23.58

    Per gli italiani le tasse si possono abbassare, come dimostra il cartello illustrato dalla Ghisleri.

  • 00.00

    Puntata finita

Ballarò, Anticipazioni Puntata 2 giugno 2015


Stasera, su Rai 3 alle 21:05, andrà in onda la trentaseiesima puntata della nuova edizione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico condotto da Massimo Giannini. Vediamo nel dettaglio i temi e gli ospiti di questa nuova puntata.

Ballarò, 2 giugno 2015, temi della puntata

I temi di discussione che verranno affrontati nella puntata di questa sera 2 giugno (Festa della Repubblica nonché day after rispetto alle elezioni regionali) sono i seguenti:


    Dopo il voto alle regionali, con il Pd che conquista la Campania con Vincenzo De Luca nonostante la lista degli impresentabili ma perde la Liguria a vantaggio di Forza Italia e Lega, il Governo Renzi è più forte o più debole? E come si muoverà ora il Premier sui fronti ancora aperti di pensioni, fisco e lavoro?


Ballarò, 2 giugno 2015, ospiti della puntata


Saranno ospiti del programma, tra gli altri, il segretario della Lega Matteo Salvini, il Presidente del Pd Matteo Orfini, il Responsabile Economia del Pd Filippo Taddei, il leader della Fiom Maurizio Landini, l’ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli, il giornalista Oscar Giannino e il cantautore Antonello Venditti.

ballaro orfini salvini

Ballarò, puntata 2 giugno 2015, come vederlo in tv e in streaming

Il talk show va in onda ogni martedì, a partire dalle 21:05, su Rai 3. Ma si può seguire la puntata anche in streaming sul sito Rai.tv e, naturalmente, seguire e commentare la nostra diretta su Polisblog, magazine di Blogo.

Ballarò, puntata 2 giugno 2015, come seguirlo sui social network

Oltre a poter rivedere i contenuti video sul sito ufficiale del programma www.ballaro.rai.it Ballarò si può seguire anche sulla pagina Facebook e sull'account Twitter oltre che commentare usando l'hashtag #ballarò.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO