Ddl vilipendio: ok del Senato, ora tocca alla Camera

Il Senato ha approvato il disegno di legge che modifica l’articolo 278 del codice penale in materia di offesa al Presidente della Repubblica

Questa mattina il Senato ha approvato il disegno di legge che modifica l’articolo 278 del codice in materia di offesa all’onore e al prestigio del Presidente della Repubblica: il Ddl vilipendio è stato approvato con 195 voti favorevoli, 21 voti contrari e 3 astenuti e ora dovrà passare all’esame della Camera.

Se anche quest’ultima dovesse esprimere parere positivo, il capo dello Stato potrà essere soggetto a critiche e, per questo, non si rischierà più il carcere fino a 5 anni.

Niente carcere, ma pene pecuniarie con somme variabili fra i 5mila e i 20mila euro. Se l’offesa e la diffamazione dovesse consistere nell’attribuzione di un fatto determinato in maniera specifica, si potrà incorrere in una reclusione di due anni.

L’articolo 278 del codice penale, attualmente in vigore, prevede una detenzione da uno a cinque anni, mentre ora lo Stato l’ha convertita in una sanzione pecuniaria, un modo come un altro per fare cassa. Negli ultimi anni, specialmente nei nove anni della presidenza Napolitano, l’arte del vilipendio al Capo dello Stato ha avuto illustri praticanti anche fra i leader politici.

Il testo approvato quest’oggi è identico a quello uscito dalla commissione Giustizia di Palazzo Madama.

La Lega Nord e Sel si sono dichiarati contrari: la leghista Erika Stefani e Peppe De Cristofaro hanno sottolineato come la

modifica di una norma del codice penale risalente all'epoca fascista rappresenti un compromesso al ribasso, mantenendo un reato di opinione che appare incompatibile con la tutela costituzionale della libera manifestazione del pensiero e del diritto alla critica politica.

Molti fra i senatori che si sono dichiarati favorevoli - per esempio Maurizio Gasparri - hanno sottolineato che avrebbero preferito che si fosse optato per l’abrogazione del reato.

The Italian Senate Votes Over Berlusconi Parliament Expulsion

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO