Iraq, è morto Tariq Aziz: aveva 79 anni, era il braccio destro di Saddam Hussein

Si è spento all'età di 79 anni, forse per un infarto, l'ex braccio destro di Saddam Hussein.

Aggiornamento ore 17:52 - Secondo le ultime informazioni diffuse da Agence France-Presse Tariq Aziz è morto in un ospedale di Nassiriya, dove era stato trasportato in seguito al peggioramento delle sue condizioni di salute. Lo ha specificato il vice governatore della regione di Dhi Qar province che però non ha fatto chiarezza sulle cause della morte. Si sapeva comunque che negli ultimi tempi Aziz aveva sofferto di problemi di cuore e respiratori, nonché di pressione alta e diabete.

Tariq Aziz, per anni consigliere di Saddam Hussein e di fatto volto dell'Iraq nel mondo, è morto oggi all'età di 79 anni. Secondo le prime indiscrezioni pare che sia stato stroncato da un infarto, nel luogo dove stava scontando la sua pena, una prigione nei dintorni di Baghdad. Catturato nel 2003 aveva subito numerosi processi per le azioni di cui si è reso responsabili in quanto figura chiave del regime iracheno. Nel 2010 è stato condannato a morte per le persecuzioni nei confronti degli sciiti, la pena tuttavia era stata sospesa per le proteste dell'Europa.

Aziz aveva una discendenza greca ed era di fede cattolica caldea. Ha ricoperto il ruolo di ministro degli esteri in Iraq dal 1983 al 1991, mentre ricopriva anche la carica di vice Primo ministro dal 1979 fino alla sua cattura nel 2003. Saddam Hussein era sia Presidente che Primo ministro iracheno, per motivi di sicurezza però lasciava pochissimo il paese. Per questo Tariq Aziz ha spesso rappresentato all'estero il paese. Ha fatto parte della lista dei 55 uomini più ricercati durante la coalizione guidata dagli americani in Iraq, era l'otto di spade del famoso mazzo di carte. Dichiarò la sua resa il 24 aprile 2003.

Secondo alcuni dettagli diffusi dall'emittente televisiva araba Al Jazeera, Tariq Aziz è stato colpito da un infarto ieri ed è morto oggi pomeriggio. La notizia non ha avuto molta diffusione in Iraq, la sua figura è indissolubilmente legata a quella regime di Saddam Hussein e per questo non particolarmente amata. Il figlio Ziad ha espresso il suo dissenso per aver appreso della morte del padre dai media esteri e non dagli ufficiali della prigione dove l'uomo era rinchiuso da oltre dieci anni, pare che fosse ancora ospite del braccio della morte.

Tariq Aziz

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO