Bilderberg 2015: in Austria la riunione dei potenti del mondo

Dall'11 al 14 giugno il summit riservatissimo con 140 potenti del mondo (tra cui 5 italiani)

101590009jpg

Tutto pronto per l'inizio della tradizionale riunione annuale del Gruppo Bilderberg, quello che è definito il consesso dei "potenti della Terra" e che è spesso al centro di teorie più o meno complottiste riguardo le decisioni sui destini del mondo che verrebbero prese nel corso delle riunioni riservate del Bilderberg.

Quest'anno il gruppo si riunirà dall'11 al 14 giugno, e come di consueto è stata scelta una località riservata – che comunque verrà raggiunta da curiosi e giornalisti, nonostante le riunioni si tengano a porte chiuse. Si tratta di Telfs-Buchen, in Austria, a pochi chilometri di distanza da Innsbruck. Alla conferenza di quest'anno parteciperanno 140 persone provenienti da 22 Paesi, perlopiù dal Nord America e dall'Europa.

La lista dei partecipanti è una delle poche cose rese pubbliche dal gruppo, e tra i relatori di quest'anno troviamo nomi eccellenti della politica come il primo ministro del Belgio, Charles Michel, il numero uno dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, il presidente austriaco Heinz Fischer e il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ma anche Ahrenkiel Thomas, direttore dei servizi segreti della Danimarca, Anne Applebaum, nota giornalista e direttrice del Transitions Forum, José Barroso, ex presidente della Commissione Europea, Henry Kissinger, ex segretario di stato americano, Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair e Pedro Sánchez, capo dei Socialisti spagnoli. Il tutto presieduto da Henri de Castries, presidente del gruppo assicurativo francese Axa.

Presenti anche cinque italiani: l'ex premier Mario Monti, un habituee del gruppo, Franco Bernabè, che come Monti siede nel comitato direttivo, il presidente di Fca John Elkann, per il secondo anno consecutivo, e infine la giornalista Lilli Gruber e l'imprenditore Gianfelice Rocca, entrambi già presenti due anni fa.

Tutti gli appuntamenti del Bilderberg sono rigorosamente a porte chiuse e coperti dalla più assoluta riservatezza, secondo la "Chatam House Rule", e cioè la regola che permette ai partecipanti alle riunioni riservate di utilizzare le informazioni ricevute, ma non l'identità di chi le ha fornite e degli altri partecipanti. Una delle regole che hanno fatto fiorire leggende complottiste attorno al gruppo.

Anche per questo è impossibile sapere con certezza di cosa si parlerà, anche se è facile fare delle ipotesi: su tutti i temi spicca il Ttip, il discusso Trattato transatlantico di libero scambio, ma anche la situazione della Grecia e dell'Eurozona, e la stabilità economica mondiale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO