Sondaggi politici, 12 giugno 2015: il centrodestra può battere il Partito Democratico

Nei sondaggi politici Ipsos la lista di Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia e Ncd-Udc può superare il Pd di Renzi.

sondaggi politici pd renzi

I sondaggi politici Ipsos pubblicati sulla Stampa rappresentano un ulteriore colpo per il Partito Democratico e Matteo Renzi, già alle prese con i timori di una crisi di governo. Dopo mesi passati a dare per scontato che, in caso di un ritorno alle elezioni, il Partito Democratico anche da solo avrebbe vinto le elezioni - soprattutto grazie al meccanismo dell'Italicum - oggi questa certezza viene meno. I numeri, d'altra parte, parlano chiaro.

Il Partito Democratico sarebbe al 32%, mentre una coalizione formata da Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia, Udc-Ncd arriverebbe al 35,4%. Una coalizione che, ovviamente, non sarebbe così improbabile, rappresenterebbe in verità un semplice ritorno alla vecchia Casa delle Libertà con il partito di Giorgia Meloni che prenderebbe (in piccolo) il ruolo che fu di Alleanza Nazionale e il partito di Matteo Salvini nelle vesti di prima forza. Quindi, cambiano i rapporti di forza ma non cambiano le componenti.

Fermiamoci un secondo, però. Come fa il centrodestra a formare una coalizione se l'Italicum prevede il premio di maggioranza al singolo partito? In verità, il modo per sfuggire all'inghippo, come più volte sottolineato, c'è. Il premio, infatti, non va al partito, ma alla lista. Il che significa che, per riuscire nell'impresa, il centrodestra dovrebbe presentarsi sotto un unico simbolo alle prossime elezioni politiche, senza per questo doversi fondere in un unico partito (semmai, dopo il voto, in un unico gruppo parlamentare).

Ci sono però altre due considerazioni da fare. Prima di tutto non è da darsi per scontato che il partito di Alfano accetti di entrare in una coalizione a trazione leghista e potrebbe, al contrario, provare addirittura a diventare partner stabile del Partito Democratico, spostando un po' i rapporti di forza. Secondariamente, non va sottovalutato il fatto che il centrodestra supera il Pd nel momento in cui questo si trova al governo da un anno e mezzo (cosa che non facilita certo la vita), è alle prese con lo scandalo Mafia Capitale e con un'emergenza immigrazione che, come sempre, avvantaggia e di molto la destra.

Insomma, viene quasi da pensare che se in mezzo alla tempesta il Pd riesce comunque a reggere, in campagna elettorale le cose non potranno che migliorare.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO