Referendum Grecia: a Roma manifestazioni a favore del "No" | Video

Alcuni rappresentati di Sel e MoVimento 5 Stelle sono andati ad Atene.

A Roma è andata in scena stamattina una manifestazione in Piazza Farnese a favore del "no" al referendum di domani in Grecia e a sostegno del governo Tsipras, il leader di Syriza e primo ministro ritratto su alcuni dei cartelli portati dai manifestanti mentre alza il pugno sinistro e accanto alla sua foto la scritta, in inglese, "This is a man. Greek people are full of dignità" ("Questo è un uomo, il popolo greco è pieno di dignità").

Tra i presenti c'erano esponenti di Sel come il capogruppo alla Camera Arturo Scotto, l'ex Pd Stefano Fassina, il leader della Fiom Maurizio ladini e il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio.
Nel pomeriggio i sostenitori di Sel hanno organizzato anche un flash mob al Campidoglio, mentre stamane dopo gli interventi sul palco è cominciata una fiaccolata di solidarietà per il popolo greco.

Tante le bandiera della Grecia presenti in piazza e tra i vari slogan "siamo tutti greci", "Da Francoforte ad Atene stop Austerity", "Con il popolo greco no ai ricatti della Troika", quest'ultimo esposto dal coordinamento romano di "L'altra Europa con Tsipras". E poi ovviamente tanti "Oxi" ossia il "no" in greco.

Tra l'altro Roma non è l'unica città non greca in cui si stanno svolgendo manifestazioni di questo tipo, ce ne sono state addirittura a Melbourne, in Australia, dunque al di fuori dell'Unione Europea, dove, nonostante la lontananza, c'è molto interesse per la situazione greca.

Alcuni rappresentanti di Sel e MoVimento 5 Stelle sono andati direttamente ad Atene a manifestare il proprio sostegno a Tsipras e al "no" al referendum. I leader dei sindacati confederati, Susanna Camusso (Cgil), Annamaria Furlan (Cisl) e Carmelo Barbagallo (Uil) hanno invece scritto una nota congiunta sostenendo l'importanza delle permanenza della Grecia in Europa:

"Occorre far convergere tutti gli sforzi per rafforzare la permanenza della Grecia nell'Unione, consentendo una ristrutturazione del debito con tempi flessibili,così da consentire un percorso di crescita sostenibile"

i tre segretari hanno poi chiesto a tutti i leader greci di trovare una via di uscita in linea con lo spirito dell'integrazione europea.

Referendum Grecia 5 luglio 2015 manifestazioni in Italia

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO